Amir Taaki è uno sviluppatore, criptoanarchico e una delle grandi figure dietro lo sviluppo della tecnologia Bitcoin, soprattutto nelle aree di miglioramenti tecnici, privacy e anonimato.

U na delle grandi figure criptanarchiche dietro lo sviluppo del Bitcoin è Amir Taaki . È nato il XNUMX febbraio XNUMX nella città di Londra, in Inghilterra. Di discendenza britannico-iraniana, Taaki ha mostrato fin dalla tenera età un grande interesse per i computer e per la programmazione; competenze che sarebbero poi diventate una parte fondamentale di tutte le sue attività come criptoanarchico e sviluppatore.

Amir Taaki, inizi come sviluppatore

La carriera di programmatore di Amir Taaki è iniziata in tenera età. A XNUMX anni, Taaki si è registrato sul rinomato sito web di Sourceforge , il quale che sarebbe il suo primo grande lavoro, SDL Collide . Questa è una libreria scritta per SDL , un insieme di librerie di sviluppo scritte in linguaggio C. Tutte esse mirate alla creazione di sistemi grafici, multimediali e di gioco. Il compito di SDL Collide è quello di creare una semplice libreria per rappresentare le collisioni tra due o più oggetti, una qualità ampiamente utilizzata nei giochi, nei sistemi fisici, nella simulazione e nella robotica.

Più tardi, nel XNUMX, Taaki inizia a lavorare sul framework di modellazione XNUMXD, Spazio di cristallo . A questo punto, Taaki stava usando lo pseudonimo di genjix al suo lavoro. In Crystal Space era fortemente legato allo sviluppo del nucleo di Crystal Space. Progetti successivi Spazio di cristallo e Frullatore si unirebbero. L'obiettivo alla base di questo era la creazione del gioco Io Frankie! . Con questo hanno cercato di dimostrare la qualità e il potenziale creativo di questi strumenti software gratuiti; tecnologia che in seguito si sarebbe evoluta per dare vita a Sintel, un film realizzato interamente utilizzando software libero.

Nel 2007, Taaki è stato riconosciuto come uno dei più importanti sviluppatori di modellatori 3D nel software libero. Un merito che lo ha portato a far parte della Games Convention 2007 a Lipsia, in Germania.

Cammina intorno ai tavoli da poker

Nel 2009 e nel 2010, Amir Taaki si è dedicato a vivere professionalmente come giocatore di poker. La sua abilità algoritmica gli è servita per affrontare la fortuna ai tavoli delle scommesse. Tuttavia, questo non sembrò affascinarlo quando vide come funzionava il sistema economico. I regolamenti del sistema gli hanno fatto creare il proprio sistema di scommesse e la sua poker room. Un progetto che in seguito si sarebbe basato sul suo prossimo interesse e che avrebbe rivoluzionato l'economia mondiale, il Bitcoin.

L'arrivo al Bitcoin

Amir Taaki ha iniziato il suo interesse per Bitcoin nel XNUMX. A quel tempo, mentre viveva come giocatore di poker professionale, ha iniziato lo sviluppo di una piattaforma di gioco d'azzardo online. L'intera piattaforma ruotava attorno alla criptovaluta. Dalle scommesse a una casa di cambio per accedervi e che ha permesso il cambio di valuta fiat . Questo nome cambia casa Intersango sarebbe il primo del suo genere nel Regno Unito. Tuttavia, a causa di una serie di indagini che hanno portato al congelamento dei suoi conti, Intersango è stata chiusa.

Ciò non ha smorzato gli sforzi di Taaki per continuare a sviluppare la tecnologia attorno al Bitcoin. Fu così che nel XNUMX insieme a Donald norman ha creato il gruppo Consulenza Bitcoin . Questo si dedicherebbe alla consulenza e allo sviluppo di tecnologia per supportare ed espandere il Bitcoin.

In mezzo a tutto questo, Amir Taaki segnerà diverse pietre miliari nello sviluppo del Bitcoin, tra cui:

Lo sviluppo del libbitcoin

Il primo risultato di questo gruppo è venuto dalla mano dello stesso Amir Taaki, che ha presentato nel 2011, libbitcoin. Con questa nuova libreria, Taaki riscriverebbe praticamente tutto il codice originariamente scritto da Satoshi Nakamoto. L'obiettivo era creare una libreria asincrona, con thread, scalabilità e adattabile a diversi dispositivi e altre tecnologie.

Con questo, libbitcoin diventerebbe una delle librerie più utilizzate per lo sviluppo di software legati a Bitcoin. Sicure, pratiche, molto veloci e di facile manutenzione, queste caratteristiche renderebbero libbitcoin un'opzione preferita dagli sviluppatori.

libbitcoin-amir-taaki

La standardizzazione dello sviluppo del Bitcoin, nascono i BIP

Un altro dei grandi successi di Amir Taaki è stato quello di creare una struttura documentaria per presentare e discutere proposte di miglioramento per Bitcoin. Fu così che il XNUMX agosto XNUMX, Amir Taaki ha presentato la sua prima proposta di miglioramento del Bitcoin o BIP . L'obiettivo di questo documento è creare una struttura per la presentazione di proposte per migliorare Bitcoin. Per la sua creazione, Taaki si è affidato al lavoro della comunità Python e dei suoi conoscenti PEP (Python Enhancement Proposal).

Il successo del sistema di Taaki ha preso forma quando in seguito, Luke Dashjr creerebbe il secondo Bitcoin BIP, migliorando le proposte di Taaki. Non ci volle molto perché la comunità accettasse i BIP come mezzo ideale per presentare le proprie idee.

Preoccupazioni per la privacy del Bitcoin

In qualità di criptanarchico, Amir Taaki è sempre stato preoccupato per i file privacy e anonimato in Bitcoin. Consapevole dei punti deboli in quest'area all'interno della criptovaluta, ha progettato libbitcoin con l'intenzione di progressare in tal senso. Tuttavia, i progressi sono stati insufficienti poiché i problemi specifici erano ancora presenti, il Bitcoin non è anonimo.

Per affrontarli, era necessario trattare il problema da un'altra prospettiva. Era necessario creare meccanismi che garantissero la privacy e l'anonimato delle transazioni Bitcoin. Così ha iniziato lo sviluppo di DarkWallet . All'epoca, Amir Taaki era dato al criptoanarchismo, all'attivismo e alla resistenza, viveva di paese in paese come un viaggiatore con lo zaino. Questo lo portò a vagare per il Regno Unito, la Francia e la Spagna, dove finì per stabilire il suo principale centro di sviluppo e resistenza a Barcellona. Era lì, tra Calafou e il Kasa de la Muntanya , dove coincideva con Vitalik Buterin prima che quest'ultimo si rivolse alla creazione di Ethereum.

Con DarkWallet l'obiettivo di Taaki e del suo gruppo era quello di offrire un portafoglio sicuro dall'inizio alla fine. In questo compito, Taaki ha avuto l'aiuto di Pablo Cadete . A un livello più mediatico, è stato raggiunto Cody Wilson , un noto cripto-anarchico e attivista dell'autodifesa e del trasporto di armi per i civili. Il progetto DarkWallet ha generato un portafoglio beta. Questo è utilizzabile tramite l'estensione del browser o un client installabile. Tuttavia, manca di tutte le sue funzionalità e il progetto è stato sospeso dal XNUMX.

Altri progetti e contributi

La vita di Amir Taaki ha lasciato il segno anche in altri progetti che cercano di spezzare le catene dei paradigmi già consolidati. Un esempio di ciò è la sua partecipazione allo sviluppo di OpenBazaar . Questo software cerca di creare una rete distribuita di negozi virtuali in cui ogni negozio è controllato dal proprio fornitore. In esso, ogni venditore può presentare i propri prodotti e offrirli in una rete non discutibile. Oltre a questo, il software ha la capacità di offrire pagamenti in valute legali e criptovalute. Un'aggiunta che aiuta a mantenere la sicurezza, la privacy e l'anonimato in tali negozi.

Altri aspetti della sua vita

Uno degli aspetti poco conosciuti di Amir Taaki ha a che fare con la sua partecipazione alle forze armate Curdo YPG. Nel suo servizio all'interno di queste forze militari, Taaki ha sostenuto la regione del Rojava in questioni economiche, agricole ed energetiche. Sforzi del Rojava con cui Taaki simpatizza. Soprattutto a causa della politica della regione di creare un sistema di governo di "Confederazionismo democratico". Oltre a quello che sembra essere Taaki, è una chiara vicinanza ideologica con gli obiettivi di Bitcoin.

Queste azioni significarono che Taaki passi più di un anno in quella regione. Alla fine, quando ha deciso di tornare nel suo paese natale, il Regno Unito, è stato pesantemente indagato per possibili legami terroristici, una politica che il governo inglese ha portato avanti con tutti i suoi cittadini che si recano nella zona del conflitto in Medio Oriente. A seguito di tali indagini, Amir Taaki è stato tenuto agli arresti domiciliari preventivi per circa 10 mesi.

Da allora, Amir Taaki è stato attivamente coinvolto nel progetto Bitcoin, difendendolo e persino criticando le decisioni prese dal Development Core. Allo stesso tempo, lavora a Barcellona nella formazione attiva di un'accademia per hacker. Persegue gli obiettivi di insegnare, offrire e creare strumenti per cambiare il mondo e renderlo un posto migliore per tutti.

  • amir-taaki-3
  • amir-taaki-4