Martti Malmi, è un noto sviluppatore che ha sostenuto all'inizio lo sviluppo di Bitcoin, al punto da essere colui che si occuperà di rendere questo protocollo multipiattaforma, consentendone l'espansione e l'adozione da parte di sempre più persone nel mondo.   

UUno degli sviluppatori meno conosciuti del mondo Bitcoin è senza dubbio Martti Malmi, meglio conosciuto con il suo soprannome sirius-m, essendo uno dei primi sviluppatori di Bitcoin in tempi molto precoci.

La vita di Malmi nel mondo della programmazione è iniziata in tenera età. È nato nel 1989 e all'età di 12 anni aveva già capacità di programmazione. Da quel momento in poi, la sua ricerca per il mondo dei computer lo ha portato a studiare Ingegneria del Software all'Università di Helsinki in Finlandia, la stessa università frequentata dal noto Linus Torvalds, creatore del kernel Linux, il kernel più utilizzato dai sistemi. operando nel mondo.

Ma oltre a questo, la sua vita privata è abbastanza sconosciuta. Tuttavia, la sua vita nel progetto Bitcoin e il suo contributo alla comunità di crittografia e software libero sono ampiamente conosciuti e applauditi.

Eric Hughes benvenuto nella Mailing List Cypherpunk

I suoi inizi in Bitcoin

La vita di Martti Malmi in Bitcoin inizia nell'aprile 2009, quando Malmi si imbatte in un progetto poco conosciuto su Internet. Malmi ha subito contattato Satoshi Nakamoto, inviandogli il noto messaggio:

Vorrei aiutare con Bitcoin se c'è qualcosa che posso fare.

Le parole di Malmi non sarebbero solo buone intenzioni e, con il suo sostegno, Satoshi Nakamoto ha introdotto il versione 0.2 di Bitcoin, avendo alcuni dei cambiamenti più importanti dall'inizio del suo sviluppo. Tra questi, il supporto iniziale per Linux, poiché Bitcoin è stato sviluppato in primo luogo per Windows, e in effetti, questo ha reso molto chiaro che Satoshi Nakamoto ha programmato la sua prima versione di Bitcoin su questo sistema operativo.

Inoltre, lo sforzo di Malmi ha portato anche alla creazione del primo forum della comunità per Bitcoin, che sarebbe poi diventato Bitcointalk, il forum più famoso per le criptovalute. Inoltre, Malmi sarebbe una parte essenziale nell'amministrazione dei domini di Bitcointalk e Bitcoin.org.

Il lavoro di Malmi non è finito qui e con il suo sforzo di sviluppo ha contribuito a migliorare le prime versioni del software Bitcoin. Insieme a questo, Malmi è stato uno dei primi minatori di Bitcoin ad essere pubblicamente conosciuto. In effetti, Malmi è riuscito a minare un totale di quasi 50mila bitcoin utilizzando il suo laptop tra il 2009 e il 2011.

Pioniere in Bitcoin per transazioni legali

Una delle pietre miliari nella storia del Bitcoin è stata raggiunta da Martti Malmi, il primo exchange di Bitcoin per fiat. Questo è successo l'11 ottobre 2009, quando Malmi ha assistito alla creazione del primo scambio di BitcoinIl noto NewLibertyStandard. A quel tempo, Malmi ha inviato un totale di 5.050 BTC per un totale di $ 5,05 USD che gli è stato inviato da PayPal. Questo scambio è stato classificato come il primo scambio crypto-fiat al mondo, qualcosa che ha avviato piattaforme che usiamo regolarmente, come Bit2Me.

Non abbastanza con questo, Malmi, usando la sua conoscenza di Bitcoin e programmazione Web, iniziò con la creazione di quella che sarebbe stata la prima generazione di scambi di Bitcoin. Il primo di questi è stato bitcoinexchange.com, che è stato lanciato nel marzo 2010 ed è stato presentato sul forum Bitcointalk. Successivamente, nell'aprile 2012, creato eurobtc.com, un altro scambio di Bitcoin che ha consentito l'acquisto e la vendita di BTC utilizzando transazioni SEPA.

Ciò significa che Malmi ha aperto la strada alla creazione di scambi e aziende che accettavano pagamenti in Bitcoin. Infatti, l'attuale azienda di Malmi, SC5, è una delle prime aziende ad accettare pagamenti in Bitcoin, ea pagare i propri lavoratori utilizzando questa valuta.

Si allontana dalla comunità Bitcoin

Nonostante la variegata attività di sviluppo all'interno della comunità, Malmi si è gradualmente allontanata dalla comunità. Il cambiamento è diventato più evidente con l'uscita di Satoshi Nakamoto dal progetto e la presa del potere da parte di Gavin Andresen. Le parole di Malmi per spiegare la loro separazione furono:

Ho trovato l'atmosfera meno stimolante ed eccitante rispetto ai primi giorni, quando nessuno del potenziale di Bitcoin era stato ancora realizzato. D'altra parte, a quel punto Bitcoin aveva già molti programmatori addestrati che lo avrebbero mantenuto in esecuzione.

La sua ultima azione sul forum Bitcointalk risale infatti al 2012, data in cui Malmi è scomparso dai radar della comunità crypto. Tuttavia, ciò non significa che Malmi abbia abbandonato le sue idee di un mondo decentralizzato o il supporto per le criptovalute. Infatti, nel 2013 ha svelato un particolare progetto chiamato Identifi, un sistema decentralizzato di identità e reputazione digitale. Un progetto attualmente integrato nel suo ultimo sviluppo, Iris, un sistema di comunicazione decentralizzato, con crittografia punto-punto e con capacità multipiattaforma. Un altro progetto che è uscito dal suo lavoro è stata la startup MONI, che ha realizzato un'app per gestire una carta di debito prepagata con portata in tutta Europa.

D'altra parte, anche Martti Malmi ha contribuito allo sviluppo di Pistola, un progetto incentrato sulla sincronizzazione e archiviazione rapida dei dati in reti distribuite, completamente sicure e private.

Oggi Martti Malmi continua a guidare la sua azienda SC5 da cui lavora alla creazione di Iris. È inoltre concentrato sullo sviluppo della sua startup MONI. E, sebbene sia rimasto lontano dalla comunità Bitcoin, il suo impegno per le criptovalute rimane chiaro:

Bitcoin è il modo più conveniente per pagare online.