Adam Back, è un dottorato di ricerca in Informatica, ampiamente riconosciuto per i suoi vari lavori in crittografia, sistemi anonimi e per essere uno dei primi membri del movimento. Cypherpunk.

NÈ stata fondata nel luglio 1970 nella città di Londra, in Inghilterra. Ha conseguito un dottorato in informatica presso l'Università di Exeter. Back è riconosciuto principalmente per i suoi vari lavori in crittografia e sistemi anonimi.

Il suo primo lavoro in questo senso è stato; "The Simple Key Search Protocol". Grazie a questo lavoro presentato nel 1995, in concomitanza con Andrew Brown y Piete Brooks, La sicurezza SSL di Netscape potrebbe essere interrotta. Anche durante la tua permanenza in azienda Sistemi a conoscenza zero, Back ha lavorato come consulente per l'azienda Nokia, in un progetto per integrare i pagamenti elettronici tramite telefoni cellulari.

I progetti crittografici di Adam Back

Adam Back ha una lunga lista di progetti crittografici al suo attivo. Tra questi i più rilevanti sono:

HashCash, il tuo progetto principale

Nell'aprile 1997, Back ha presentato il suo famoso lavoro “Hashcash – A Denial of Service Counter-measure”. Come conseguenza dell'enorme utilità dell'hashcash per prevenire attacchi DoS a servizi come la posta elettronica, Back è diventato una figura rilevante nel mondo crittografico.

La missione che Back voleva realizzare con HashCash era quella di fermare le massicce invii di spam. Per questo HashCash richiedeva una piccola "spesa di calcolo" per poter inviare un'e-mail. Questa "spesa" doveva essere utilizzata per calcolare un certo hash, rispettando le regole dell'algoritmo. Farlo in massa è un lavoro duro per il computer, che porta a consumare il ciclo di CPU e un aumento anche del consumo energetico. Queste due situazioni sono ciò che scoraggia gli spammer a smettere di eseguire le loro pratiche dannose. Il primo, ha reso l'invio dei messaggi un po 'più lento. Il secondo ha avuto un impatto diretto sul costo delle bollette elettriche. L'invio di un'e-mail potrebbe costare pochi centesimi, ma l'invio di migliaia ha reso la pratica finanziariamente proibitiva.

“Ho parlato di uno schema di francobolli basato sulla collisione parziale di hash negli ultimi giorni sulle classifiche.L'idea di utilizzare hash parziali è che possono essere costosi da calcolare arbitrariamente (scegliendo il numero desideratobit di collisione) e tuttavia possono essere verificati immediatamente. "

Adam Back

Cypherpunks Mail List - Presentazione Hashcash - 28 marzo 1997

Oltre a questo utilizzo, HashCash ne ha consentito l'utilizzo in vari sistemi. Uno di questi mirava a proteggere le connessioni client-server. Questo poiché il sistema potrebbe creare "Marcatori unici" per ogni connessione. Pertanto un server potrebbe riconoscere una connessione autentica da una connessione falsa, proteggendo gli utenti del servizio.

Eternity-USENET, una rete editoriale resistente alla censura

Più tardi, nel giugno 1997, A. Back con Ross Anderson, ha presentato "Eternity-USENET". Eternity è nella sua esenza un servizio di pubblicazione di informazioni resistente alla censura. Per ottenere una tale impresa, questo sistema si è affidato al funzionamento di PGP per garantire il servizio.  Con questo progetto, Back cercava un modo per consentire la pubblicazione di informazioni in modo anonimo. Tutto su un'infrastruttura distribuita resistente alla censura da parte di governi o terze parti dannose.

Miglioramenti al sistema di firma PGP

Poi nel giugno 1998, “Non-transferable signatures using PGP”. Questo lavoro è stato presentato insieme a Ian Browne ha spiegato come un sistema sarebbe in grado di eseguire firme non trasferibili utilizzando PGP. In questo modo è riuscito a migliorare il livello di sicurezza del sistema PGP. Qualcosa che Back usava molto nelle mailing list e che usa ancora oggi, all'interno di altri sistemi di comunicazione.

The Freedom 2.0 Mail System

Più tardi, nel 2000, Back ha presentato il lavoro “Freedom 2.0 Mail system”. Con questo, A. Back ha cercato di implementare e progettare un nuovo sistema di posta elettronica incentrato sulla privacy. Successivamente, nel 2001, ha presentato una revisione di detto lavoro, correggendo alcuni problemi rilevati nella sua prima presentazione e prendendo nuove considerazioni sulla sicurezza.

credlib, una libreria per la gestione sicura delle credenziali

Nel 2001, Back ha progettato una libreria chiamata credlib. Questa libreria è basata su OpenSSL ed è stata creata per creare una semplice interfaccia per utilizzare le credenziali BRANDS o ChaumL'obiettivo principale di questo progetto era migliorare l'infrastruttura pubblica delle chiavi (PKI). Per questo, Back ha progettato questa libreria al fine di rafforzare i mezzi di autenticazione delle credenziali. Mentre per il momento credlib è stato un bel progresso, il suo uso è stato messo da parte. Questo perché l'algoritmo utilizzato da Back nel suo progetto, il SHA-1, ha iniziato a mostrare segni di vulnerabilità poco dopo.

Cipolla, un precursore di Tor

Nel giugno 2002, Back ha presentato un altro dei suoi più grandi progetti "Cipolla". Un sistema progettato per creare tunnel di connessione anonimi. L'obiettivo di questo progetto era di rendere anonimi gli indirizzi IP dei suoi utenti, mentre questi potevano navigare in Internet. Con questo, Back ha creato un sistema di tunnel per aggirare la censura. Il tutto con un sistema meno complesso e sicuro rispetto a VPN e / o proxy. Questo sviluppo è un preludio a ciò che sarebbe diventata la famosa rete Tor poco dopo.

Cypherspace, uno spazio per la comunità crittografica

Nel settembre 2003, Back ha aggiunto un altro lavoro alla sua lunga lista di progetti, il sito web Cypherspace. Questo sito Web è diventato rapidamente un punto di riferimento per la comunità crittografica. Ha anche ospitato numerosi sviluppi intorno a nuovi sistemi crittografici volti alla privacy e all'anonimato. Inoltre, è stata anche la culla di molti progetti di valuta digitale, come B-soldi y DigiCash, Tra gli altri.

Progetti attuali

Attualmente, Back è il direttore esecutivo di Blockstream, una società che cerca di promuovere lo sviluppo della tecnologia Bitcoin e Blockchain. Da lì ha guidato l'adozione e lo sviluppo della tecnologia blockchain in molti modi. Realizzare diversi progetti come c-lampo, Liquidity Network, Satellite Blockstream y Elementi. Tutte tecnologie uniche che servono a migliorare le capacità della blockchain e la sua adozione nel mondo.

La sua rilevanza nella progettazione di Bitcoin

Sebbene Adam Back non sia stato coinvolto nello sviluppo di Bitcoin, il suo nome è presente nel white paper. Questo perché Satoshi Nakamoto è stato ispirato da HashCash per progettare Bitcoin. La presenza di questa ispirazione si vede nell'algoritmo di Prova di lavoro di Bitcoin, nonché nel sistema di identificazione dei blocchi Bitcoin. In effetti, lo stesso Nakamoto ha contattato Adam Back nel 2009 per saperne di più su HashCash. Questo per sapere se il protocollo potrebbe essere applicato su una scala molto più ampia e complessa.

Back non ha mai sospettato che Nakamoto fosse uno pseudonimo e non ha mai incontrato Nakamoto di persona. Questo fatto rende Back una delle poche persone che hanno effettivamente contattato Nakamoto.