Bitcoin è un enorme progetto in cui molte persone concentrano i loro sforzi sullo sviluppo e sull'evoluzione, ma tutto questo, chi controlla davvero questo progetto e la sua evoluzione? In questo articolo, imparerai le diverse forze che convergono in Bitcoin e come si bilanciano a vicenda.  

El nascita di Bitcoin ha dato vita alla lunga promessa di denaro decentralizzato. Una moneta in cui nessuna entità centrale aveva il controllo o manipolato il sistema a proprio piacimento. È stata la nascita di un nuovo tipo di denaro che ci ha liberato dalle catene di controllo che il denaro può imporre con forza alla società. E in una certa misura, tutto ciò è vero, Bitcoin è la libertà finanziaria.

Tuttavia, l'ecosistema è cambiato molto dal suo inizio. In un primo momento, alcuni ne facevano parte e, a quel tempo, lo spirito ribelle prevaleva nella comunità. Ma ora la realtà è molto diversa. Ora ci sono grandi aziende che fanno vita nell'ecosistema con i loro interessi economici che fanno peso. Poi ci sono balene, minatori, borse, sviluppatori e società economiche e finanziarie di vario genere. E anche la comunità stessa cerca di controbilanciare e portare l'equilibrio a suo favore.

Ecco perché a questo punto è molto logico chiedere Chi controlla Bitcoin? Qual è la più grande presenza che determina cos'è Bitcoin, il suo sviluppo e, soprattutto, qual è il suo futuro? Alla Bit2Me Academy ci siamo posti entrambe le domande, ed è per questo che abbiamo creato questo articolo con alcune risposte che sicuramente ti aiuteranno a capire cosa succede nell'ecosistema Bitcoin, e perché no, di altre criptovalute.

Vuoi iniziare a goderti il ​​mondo delle criptovalute? Quindi è il momento di aprire il tuo account utente Bit2Me. È molto facile da fare e, inoltre, seguendo questo link Riceverai € 5 totalmente gratuiti sul tuo primo acquisto su Bit2Me.

Bitcoin, l'ottava meraviglia del mondo. Un sistema decentralizzato che alcuni vogliono centralizzare

Se qualcosa ha messo in luce la specie umana, è la sua necessità di mantenere il controllo. Il fatto di sentire il potere di controllare le cose intorno a noi, ci dà potere e tranquillità. È basilare e lo abbiamo sperimentato tutti. Ma quella natura è rotta in Bitcoin, poiché questo è un sistema decentralizzato. Ordinato con la matematica, ma senza legge nel controllo. Ciò significa che non c'è nessuno che controlli Bitcoin in quanto tale, poiché ciò che determina veramente il suo controllo è un codice puramente digitale, un software, qualcosa di intangibile. Questo almeno nel suo funzionamento, ed è qualcosa che difficilmente possiamo cambiare. Cioè, Bitcoin è una valuta digitale, e come tale, essendo digitale e decentralizzato, sfugge al controllo assoluto che un individuo o un gruppo di individui potrebbe tentare di imporre.

Un po 'difficile da vedere, vero? Ma è semplice se comprendiamo che lo sviluppo di Bitcoin, ogni riga di codice che lo forma dal suo inizio ad oggi, non è stato scritto, deciso o imposto da un individuo o da un gruppo specifico di individui. Invece, era qualcosa di costruito dalla comunità, centinaia e persino migliaia di persone in tutto il mondo hanno partecipato a quello sviluppo. Alcuni sono personaggi noti, altri sono anonimi o anche di più, dei propri Satoshi Nakamoto. Ma se qui qualcosa è chiaro, è che lo sviluppo di Bitcoin non è qualcosa di imposto alla lettera, e le volte in cui si provava qualcosa del genere le cose non andavano molto bene per chi ci ha provato.

Tuttavia, nonostante ciò, nonostante lo sviluppo decentralizzato, Bitcoin non sfugge ai tentativi di individui, o gruppi di individui molto specifici, di controllarlo. Dopo tutto, chi se ne frega della criptovaluta numero uno al mondo e della sua capitalizzazione di mercato pari al PIL annuale di molti paesi del mondo? Sicuramente la tua risposta e la nostra è la stessa: "molte persone sono interessate, soprattutto se ci investono, e vogliono moltiplicare quegli investimenti".

Questo significa che Bitcoin ha fallito come denaro decentralizzato e costruzione di comunità? Niente affatto, infatti, Satoshi Nakamoto lo aveva previsto e quindi ha sviluppato Bitcoin come software libero. In questo modo, se qualcuno cercasse di controllare il sistema a proprio vantaggio, il resto della comunità potrebbe ignorare tale azione semplicemente prendendo il codice per intraprendere un altro percorso. Geniale, non credi? La più grande protezione contro il controllo assoluto in Bitcoin è una semplice licenza software, software libero, chi lo penserebbe?

Nonostante questo, molti pensano che una serie di forze e interessi convergono in Bitcoin che lottano per controllarlo. Niente da nascondere qui, è la natura umana al suo meglio. Tutti vogliono controllare la situazione, sia che la situazione sia contraria o favorevole ai loro interessi. Ecco perché possiamo identificare quelle forze e misurare il loro vero impatto sul controllo di Bitcoin.

Con questo in mente, menzioneremo quali sono queste forze e quale impatto hanno sull'ecosistema Bitcoin.

Gli sviluppatori, i costruttori di Bitcoin

Una delle forze che contestano il maggior controllo di Bitcoin sono gli sviluppatori. Dopotutto, sono loro che scrivono il codice che fa funzionare Bitcoin. Sono quelli che accettano quali cambiamenti saranno fatti e quali cambiamenti non lo saranno, come verranno effettuati, quando e perché.

Fondamentalmente possiamo dire che gli sviluppatori di Bitcoin sono dei, nel senso che hanno il controllo assoluto di ciò che il software Bitcoin può o non può fare.

Questa è una situazione con la quale molti nella comunità non sono d'accordo. L'espressione "Non dovrebbero esserci re in Bitcoin" (e molto meno dei) rende questa situazione molto chiara. L'idea di un nucleo di sviluppatori inamovibili non piace affatto, e il fatto che posizioni come il Bitcoin Lead Developer non si rinnovano in modo più democratico. È stato anche riferito che la censura, il corporativismo, il conflitto di interessi o le agende politiche sono arrivati ​​a Bitcoin a causa di questa situazione.

I re di Bitcoin

Ad ogni modo, gli sviluppatori sono quella linea ad alto controllo, che è ironicamente necessaria fino a un certo punto e odiosa in un altro.

Se ci poniamo la domanda Posso sviluppare per Bitcoin? Sicuramente la risposta sarà varia, ma in buona parte mancano le conoscenze di programmazione e crittografia necessarie per il compito. Anche con tutto, che le tue proposte di miglioramento siano accettate deve sempre passare attraverso l'approvazione di un attuale sviluppatore di Bitcoin. Tuttavia, gli sviluppatori di Bitcoin mantengono il controllo dello sviluppo di Bitcoin, ma sono sempre sotto lo sguardo della comunità.

E così è, l'intera comunità guarda gli sviluppatori, cosa fanno, cosa dicono e anche cosa non dicono. Il miglior esempio che vediamo in Gavin Andresen, le sue azioni per imporre un cambiamento in Bitcoin contro il consenso della comunità gli sono valse di essere sollevato dalla posizione di Bitcoin Lead Developer. E quando ha dato il suo sostegno a Craig Wright (a Bitcoin Cash), la stessa comunità lo ha bombardato. Lo stesso vale per personaggi come Adam Back, a cui viene sempre detto che è entrato in Bitcoin per semplice interesse economico (e per nient'altro), cosa che dimostra con la sua posizione di CEO di Blockstream. Lo stesso con Gregory Maxwell, che chiamano il "distruttore di Bitcoin" per proposte come SegWit, Taproot y Graftroot.

Conosci la cosa più strana? La situazione si replica in altri progetti con una dimensione pari o addirittura superiore a Bitcoin. Prendiamo ad esempio lo sviluppo del kernel Linux, Linus Torvalds è noto come "Benevolent Dictator for Life (BDFL)". Ed è comprensibile che si chiami così, quando nello sviluppo del kernel, è Linus ad avere l'ultima parola, e se sbagli, la sua serie di maleducazione (la sua cultura, come dice lui) ti farà andare a uno psicologo. Nonostante questo, Linus è l'unico che al momento ha le potenzialità per realizzare un progetto di questa portata, e lo fa da più di 29 anni.

Ebbene, lo stesso accade in Bitcoin e nei suoi sviluppatori, molti potrebbero vederli come un problema, ma sono necessari affinché Bitcoin si evolva e cresca come software ed ecosistema, e nessuno può negarlo.

I minatori, il battito del cuore della rete dipende da loro

Un altro attore importante all'interno dell'ecosistema Bitcoin è il Mineros, ed è ovvio che la tua posizione è fondamentale per il funzionamento della rete. Se ad esempio un importante pool di mining dovesse interrompersi, la sicurezza della rete sarebbe a rischio a causa del calo hash rate.

L'esempio può essere peggiore, se per qualche motivo i miner si associano per attaccare la rete, potrebbero portarla a termine in poche ore a causa di un hard fork. Questo è il peggior scenario immaginabile, ma è uno scenario possibile. Molte criptovalute sono praticamente morte dopo un di attacco 51% .

A questo punto, i miner hanno un potere enorme, non solo perché sono loro a mantenere attiva la rete, ma perché le loro azioni possono distruggerla, se lo volessero.

Tuttavia, ecco che arriva il file teoria dei giochi e l'equilibrio di Nash. Mentre è vero che ciò sarebbe possibile, contro queste azioni è la realtà che i minatori fanno grandi investimenti per estrarre Bitcoin, quindi distruggere la rete che li alimenta non è molto intelligente. Ma questo è lungi dall'essere un freno a un altro problema, se la comunità al di fuori dei minatori desidera apportare qualche cambiamento, e questo cambiamento tocca gli interessi dei minatori, si opporranno quasi all'unanimità (come è già successo) a tale cambiamento.

A questo punto possiamo vedere i minatori come una nazione nel mezzo della guerra fredda, se ti immischi nei loro interessi, non esiteranno a pressarti con tutti i mezzi, e ti ricorderanno sempre che hanno il pulsante nucleare, quello che spegne le macchine minerarie., nodi mentre dice "Ciao, Bitcoin".

Ultimo ma non meno importante, ricorda che hanno la possibilità di decidere quali transazioni aggiungere a un blocco, e con questo possono costringere gli utenti a pagare di più se vogliono che la loro conferma sia confermata nel blocco successivo della catena.

Tuttavia, la realtà non è così negativa per gli utenti. Sebbene sia vero che ciò si verifica, è difficile per i minatori coordinarsi normalmente per generare pressione. Ma non impossibile, anzi a volte sono coordinati. Ecco perché il decentramento del mining è così importante, una sfida che Bitcoin sta cercando di risolvere praticamente dal primo giorno in cui è nato.

Aziende e scambi danno energia o controllano il mercato?

L'arrivo di negozi e exchanges per l'ecosistema Bitcoin, è stata una svolta. Con loro, Bitcoin ha iniziato a guadagnare rilevanza come valuta, sono arrivati ​​gli scambi, le spese per prodotti e servizi, è il boom di Bitcoin. Nessuno può negare che siano stati i commercianti e gli scambi che hanno permesso allo sviluppo di Bitcoin di accelerare a grandi passi e che Bitcoin ha raggiunto centinaia di milioni di persone.

Ma molte aziende sono solo per i soldi. Non cercano di addestrare, portare Bitcoin alle persone e persino, a volte, è solo un altro prodotto che forse hanno criticato in passato. A questo punto vediamo istituzioni e aziende. Nomi come Paypal, BBVA, JP Morgan e molti altri che hanno investito nella distruzione di Bitcoin stanno ora cercando di trarne profitto.

Molte altre aziende sono nel mondo delle criptovalute non solo per fare soldi, ma per supportare il progetto, fornire un budget per gli sviluppatori (che non si nutrono di codice a proposito) e creare un ecosistema più ricco per tutti.

Ma non dobbiamo dimenticare che altri, d'altra parte, sono certamente per opportunismo e cercano di ottenere la loro parte del "bottino" del mondo crypto, e se possono manipolare il modo di percepire le criptovalute in modo massiccio.

Le azioni dell'uno e dell'altro hanno ovviamente un impatto sul sistema e tutti sostengono l'implementazione di funzioni che aiutano a migliorare la loro presenza o capacità tecnica all'interno di Bitcoin.

Ad esempio, Blockstream è un'azienda ben nota nell'ecosistema Bitcoin. Gli stipendi di vari sviluppatori Bitcoin dipendono da questo. Porta anche molto budget per mantenere lo sviluppo di Bitcoin, sviluppare nuove tecnologie e altro ancora. Ma in alcune occasioni la community ha denunciato che Blockstream ha cercato di tirare le fila dello sviluppo di Bitcoin a suo favore e in quello dei suoi investitori. Un'altra cosa per cui viene sempre criticata è il suo sistema di brevetti, qualcosa di contrario allo spirito del software libero che Bitcoin ha iniziato e che Blockstream ha implementato come luogo comune.

La compagnia di nChain Craig Wright, d'altra parte, è quella che chiamano una compagnia di troll. Le invenzioni non brevettate fatte dalla comunità sono state brevettate da questa azienda. Anche lo stesso Bitcoin e il suo intero sistema sono stati brevettati da questa azienda, nel tentativo del suo creatore di ottenere un posto di rilievo nell'ecosistema.

Dall'altro ci sono gli scambi, il cui enorme potere economico può ribaltare la situazione dell'ecosistema. Ad esempio, OKEx e CEX hanno arruolato la criptovaluta dai loro scambi Monero (XMR)e con esso hanno abbassato il prezzo della criptovaluta. Questo la dice lunga sull'enorme potere che gli scambi hanno nel controllare il valore delle criptovalute poiché aiutano una valuta a raggiungere più persone.

Se è vero, le regole del mercato regolano le criptovalute e il loro valore, ma uno scambio può manipolare quel prezzo a volontà, per realizzare un profitto. La decisione su quale valuta elencare o meno, o anche quale versione del nodo utilizzare, ha un'influenza molto grande su una criptovaluta. E la stessa cosa accade in Bitcoin.

Tuttavia, ci sono molti scambi e la libera concorrenza significa che gli scambi devono adattarsi a ciò che gli utenti chiedono, perché uno scambio che non soddisfa i desideri dei suoi clienti ha i suoi giorni contati.

Le balene, un movimento e generano cataclismi

Le balene Bitcoin sono un'altra fazione di potere nel mondo Bitcoin, e il loro potere sta nel fatto che sono ricche, molto ricche, così follemente ricche che molti scambi non sono all'altezza di loro. Ad esempio, l'indirizzo 35hK24tcLEWcgNA4JxpvbkNkoAcDGqQPsP, è un indirizzo noto della borsa Huobi e attualmente ha un totale di 141.451,59463747 BTC.

Cosa può fare una balena con una tale quantità di denaro in Bitcoin? Bene, influenzerà in modo significativo il prezzo del Bitcoin e con esso i mercati delle criptovalute a livello globale. Non importa dove ti muovi, ne sentirai gli effetti in qualche modo. In effetti, molte persone concordano sul fatto che il mercato rialzista del 2017 sia stato il lavoro di un gruppo di balene, che è riuscito a sparare il prezzo fino a $ 20. Questo ci mostra l'enorme potere di queste balene nel mondo di Bitcoin.

Qualcosa di curioso che è stato visto è come alcune balene siano i fondatori di altre criptovalute. Criptovalute come USDT o XRP Sono stati accusati in più occasioni di utilizzare la loro criptovaluta per arricchirsi, potendo emettere liberamente enormi quantità di nuove valute e quindi acquistare Bitcoin con loro. Indubbiamente accuse che vedremo in futuro man mano che finiscono ma resta comunque un importante punto di controllo.

La community, la grande folla di criptovalute

Finalmente troviamo la comunità crittografica attorno a Bitcoin, e se possiamo dire qualcosa al riguardo, è che una parte importante di essa si forma nel mondo crittografico. È comprensibile, Bitcoin è il progetto più antico e la sua comunità è la più matura, quindi molti hanno una buona comprensione del progetto e della sua filosofia.

Il problema è che a volte ciò che le persone del progetto capiscono può differire molto tra le persone (il che è normale), ea volte può andare totalmente contro i principi e gli interessi della comunità e del progetto stesso (cosa è sbagliato). Comunque sia, la community è una grande folla di pensiero critico, attenta a ciò che sta accadendo nel mondo di Bitcoin e che non esita a farsi sentire quando qualcosa non gli piace.

La comunità di solito riguarda sviluppatori, aziende che entrano in affari, regolatori, in breve, sono una congregazione di persone che cercano sempre di proteggere il progetto in cui credono. Ma proprio come proteggono, possono anche distruggerlo.

Anche se può sembrare crudele dirlo, la comunità a volte finisce per essere il carburante necessario per seminare il caos di cui molti hanno bisogno per portare a termine i loro piani. Il caso di Bitcoin, Bitcoin Cash e Bitcoin Cash SV è un esempio. Ma un altro passo più recente con Steemit, TRON e Binance. La comunità presa di mira è arrivata al punto di scindere un enorme progetto (Steemit), rispondendo a ciò che dicevano Justin Sun e Changpeng Zhao. Il potere della comunità è enorme, soprattutto perché la comunità è quella che consuma, quella che partecipa ai mercati, e quella che alla fine forma la maggior parte delle dinamiche del mercato, e questo è un enorme potere di controllo . La comunità è un'entità decentralizzata? Sì, ma con un potere enorme. Potere che molti cercano di utilizzare a proprio vantaggio.

La somma di tutte le forze in: equilibrio?

Ora, poiché sai quali sono le principali forze che combattono per il controllo di Bitcoin e come ognuna di esse può gestire la loro presenza nell'ecosistema, sicuramente penserai: "Bitcoin è un disastro pieno di manipolazioni". La verità è che questo è vero, fino a un certo punto. Perché mentre esistono tutte queste forze, nessuna riesce a esercitare il pieno controllo su Bitcoin. Non c'è forza che possa dirlo "Ho il controllo assoluto su Bitcoin". La verità è che sono tutti piuttosto contrari.

E questo può essere spiegato con una semplice legge che si applica nel mondo della fisica, la ben nota Prima Legge di Newton, che recita in modo semplificato quanto segue:

La somma di tutte le forze applicate a un oggetto è uguale a zero, raggiungendo lo stato di equilibrio.

Se estrapoliamo queste ultime parole di Newton e le portiamo alla nostra base possiamo dire che:

Tutte le forze che cercano il controllo su Bitcoin sono tali che la somma totale di esse genera equilibrio.

Qualcosa che possiamo vedere chiaramente nella ben nota Teoria dei giochi, l'equilibrio di Nash.

E questo è dimostrabile, come qualsiasi formulazione fisica o matematica. Ad esempio, ti ricordi che all'inizio abbiamo parlato di Gavin Andresen che cercava di apportare con forza una modifica al codice Bitcoin per soddisfare i suoi interessi? Questa è la forza di controllo dello sviluppatore in pieno svolgimento. Al contrario, la comunità, il resto degli sviluppatori, i minatori e il resto delle forze si sono opposti. Il risultato è che la modifica non è stata apportata e Gavin Andresen ha perso la sua posizione di Bitcoin Lead Developer.

Un altro buon esempio, lo vediamo nell'hard fork di Bitcoin e Bitcoin Cash. L'hard fork è stato fatto a condizioni tali che potrebbe essere disastroso per Bitcoin stesso, gli sviluppatori e la comunità di Bitcoin Cash non se ne curavano. Tuttavia, al contrario, gli scambi di Bitcoin, i minatori, la comunità e gli sviluppatori hanno fatto del loro meglio per rendere l'evento il meno dannoso possibile. Di conseguenza, l'hard fork è andato liscio e Bitcoin ha continuato per la sua strada. Ancora una volta la forza di tutti ha raggiunto l'equilibrio.

Quando una balena sposta il suo BTC per vendere, il prezzo scende rapidamente. Ma il mercato e la comunità lo contrastano rapidamente e cercano di portare il prezzo al nuovo livello di equilibrio in cui convergono gli interessi generali.

Anche quello che Satoshi Nakamoto ha fatto mettendo Bitcoin sotto una licenza di software libero così permissiva come il MIT è un primo riflesso di quell'equilibrio. La licenza MIT consente a Bitcoin di essere sempre un software libero, gli consente di essere uno sviluppo pubblico o privato, uno sviluppo di cui tutti possono beneficiare. Perché l'obiettivo è semplice: sta portando il mondo verso un'era decentralizzata, un'era in cui le forze che agiscono per il controllo (governi, banche, organizzazioni internazionali) trovano un equilibrio con noi che costruiamo la controparte.

Ora puoi capire che Bitcoin non è controllato da nessuno, ma cerca sempre l'equilibrio tra tutti i suoi attori. Questa, per ora, è la verità di Bitcoin e puoi vederla ogni giorno ovunque all'interno della comunità crittografica.

Vuoi iniziare a goderti il ​​mondo delle criptovalute? Quindi è il momento di aprire il tuo account utente Bit2Me. È molto facile da fare e, inoltre, seguendo questo link Riceverai € 5 totalmente gratuiti sul tuo primo acquisto su Bit2Me.