Cardano (ADA), è una criptovaluta di terza generazione e blockchain che è stata costruita sulla base di studi peer-reviewed, che l'ha portata ad essere considerata la "prima blockchain scientifica nel mondo delle criptovalute".

Simbolo
ADA
Logo
Logo Cardano
Algoritmo
PoS
Consenso
Ouroboros

Unon è uno dei progetti più interessanti all'interno della comunità crittografica, lo è Cardano (ADA). Questo progetto è in realtà un ricco ecosistema considerato un file blockchain terza generazione e il cui obiettivo è fornire scalabilità e sicurezza.

Per raggiungere questi obiettivi, Cardano si è basata su una lunga batteria di progressi tecnologici molto interessanti. Ciò che gli ha permesso di raggiungere diversi e importanti obiettivi in ​​tal senso. Ma non solo, ha dimostrato che la tecnologia blockchain ha la capacità di affrontare le sfide di oggi e del futuro senza problemi.

Per questo motivo, in questo nuovo articolo imparerai tutto quello che c'è da sapere su Cardano, come funziona e come intende rivoluzionare il mondo.

ACQUISTA CARDANO (ADA) SU BIT2ME

Gli inizi del progetto Cardano

Parlare degli inizi di Cardano come progetto, ci porta ad indicare in primo luogo, la sua più grande differenza con il resto dei progetti blockchain. Ed è che Cardano è considerato una blockchain scientificamente sviluppata. Ma cosa significa questo?

La prima blockchain scientifica

Bene, ricordalo per un momento Bitcoin è stato rilasciato con un protocollo e un codice sorgente creati da un individuo sconosciuto (o da un gruppo di individui). Non solo, quel codice e le idee incorporate sono state completamente riviste solo da pochi all'interno della comunità. Per un'idea come quella di Bitcoin, con la sua intenzione di essere la moneta digitale del mondo, molti potrebbero pensare che sia un progetto poco serio. In effetti, è quello che molti pensavano all'inizio. L'idea, tuttavia, era rivoluzionaria e, fino ad oggi, rimane ferma.

Ma, anche così, c'è qualcosa di vitale in tutto lo sviluppo di Bitcoin che è radicalmente diverso da quella "forma di sviluppo così informale". E pensiamoci un attimo, Bitcoin è l'agglutinazione di varie tecnologie come la crittografia asimmetrica e le funzioni hash. Così come il alberi di merkle, la Teoria dei giochi, Protocolli bizantini resistenti ai guasti (BFT). A un esame più attento, tutti questi sono stati sottoposti a un lungo periodo di revisione dello sviluppo, revisione scientifica e peer review in tutto il mondo. Quest'ultimo è qualcosa che Bitcoin ha saltato, che Ethereum e molte altre criptovalute ignorate: i loro protocolli iniziali erano semplicemente un'idea di qualche estraneo gettato al vento, senza un'accurata revisione e verifica scientifica. Sono un successo, ma mancano di quegli elementi.

Questo non è certamente vero a Cardano, perché la sua storia di sviluppo è una storia che applica il metodo scientifico, della revisione tra pari dalla prima all'ultima parola del suo whitepaper e tutto il suo sviluppo. Questo ha valso a Cardano il nome che abbiamo indicato sopra: la prima blockchain scientifica.

L'origine dell'idea

Il progetto Cardano ha iniziato il suo sviluppo nel 2015, con la creazione dell'azienda IOHK. L'azienda è stata creata da Jeremy Wood y Charles Hoskinson. Hoskinson, che è ben noto nel mondo delle criptovalute, si descrive come un "imprenditore di criptovalute". Infatti, Hoskinson e il suo riconoscimento nella community derivano anche dalla sua partecipazione a uno dei grandi progetti blockchain, Ethereum, dove è stato co-fondatore di questa criptovaluta, fino a quando le differenze non lo hanno portato su un'altra strada.

Rete stellare

Tuttavia, ciò non ha impedito a Hoskinson, laureato in Matematica e specialista in Teoria dei numeri, di avere un'ampia partecipazione aprendo spazi accademici dedicati alla tecnologia blockchain. Tra questi lavori ci sono il suo lavoro presso l'Università di Edimburgo e il Tokyo Institute of Technology, nonché un progetto di ricerca blockchain presso l'Università del Wyoming. Esperienze che avrebbero poi aggiunto il loro granello di sabbia all'interno dello sviluppo di Cardano.

Dopo due anni di sviluppo, Cardano è diventata una realtà tangibile. Per essere più precisi, il 23 settembre 2017, il primo blocco di questa criptovaluta è stato estratto con successo, iniziando la sua storia inalterabile.

Il nome del progetto, derivato dal nome di Girolamo Cardano, uno studioso e medico italiano noto per i primi calcoli sistematici delle probabilità. Il tuo token nativo, ADA, deriva il suo nome da Ada Lovelace, che era una rinomata matematica e scrittrice inglese, meglio conosciuta per il suo lavoro sul computer meccanico per uso generale proposto da Charles Babbage, il motore analitico. Da questo punto, la chiara tinta scientifica del progetto è evidente in ogni aspetto.

Infatti, sin dall'inizio, Cardano si è distinto per le sue spiegazioni chiare, un chiaro insieme di pietre miliari e di sviluppo per il progetto. L'idea alla base di tutto questo non era solo quella di spiegare chiaramente il loro lavoro, ma anche di mostrare che il progetto era mirato a lungo termine. E che ha cercato di risolvere problemi come la scalabilità, migliorare il decentramento e la sicurezza della tecnologia blockchain. Ciò ha consentito a Cardano di essere classificato come blockchain di terza generazione.

Cioè, uno con capacità di inviare e ricevere valore, pianificazione smart contract e hanno un'architettura modulare e facilmente regolabile. Ma oltre a questo, Cardano ha seguito un chiaro percorso di sviluppo, che le ha permesso di raggiungere grandi traguardi. E questo è qualcosa che sono stati in grado di ottenere grazie al supporto di IOHK e dell'enorme comunità scientifica, di utenti e sviluppatori che ha unito attorno ad esso.

Come funziona Cardano (ADA)?

L'operazione di Cardano si basa su un gruppo di tecnologie ben congegnate, che lavorano tutte insieme per rendere Cardano una blockchain ad alta velocità. Tra queste tecnologie metteremo in evidenza quelle più importanti, in modo che tu le conosca e possa riconoscerne le capacità.

Ouroboros, l'algoritmo di consenso di Cardano

L'algoritmo di consenso di Cardano si chiama Ouroboros, che è una variante dell'algoritmo di consenso Proof of Stake o Proof of Stake (PoS). Il nome Ouroboros, deriva da un simbolo mitico usato nell'antichità da varie civiltà e da alchimisti, e rappresenta il ciclo infinito delle cose.

Tuttavia, il design di Ouroboros non risponde solo a un nome stranamente appariscente. Ma per un aspetto tecnico più serio, e questo è il fatto che Ouroboros è considerato un protocollo verificabile e riproducibilmente sicuro. Questo perché è il primo protocollo che ha subito un'ampia revisione tra pari e prove matematiche per verificarlo.

Questo è fondamentale perché poiché Ouroboros è il cuore del controllo minerario e del consenso della rete, la sua resilienza deve essere vitale per il funzionamento della rete. Essendo un protocollo PoS, Ouroboros è veloce, altamente scalabile, efficiente dal punto di vista energetico e il tutto senza sacrificare la sicurezza e la decentralizzazione. Ouroboros, infatti, è programmato per emettere un nuovo blocco ogni 20 secondi alla blockchain, garantendo così un'elevata velocità di conferma..

Sono proprio questi ultimi due punti che porteranno alle modifiche di Ouroboros rispetto al consueto protocollo PoS. Ricorda che in PoS, i blocchi vengono creati dai validatori, che vengono scelti da un sorteggio all'interno della rete. Le possibilità di essere eletto aumentano con l'aumentare della tua partecipazione (misurata in gettoni bloccati).

Attualmente ci sono diverse implementazioni di Ouroboros, quella utilizzata a Cardano attualmente riceve il nome Ouroboros Praose la versione successiva è stata denominata Ouroboros Hydra.

Slots and Epochs, all'interno di Ouroboros

Ma in Ouroboros possiamo vedere due nuovi concetti che non si vedono in altri sistemi PoS. Stiamo parlando di intervalli (slot) e cicli (epoche). Gli intervalli o gli slot in Ouroboros sono intervalli di tempo che durano 1 secondo. Mentre le epoche oi cicli, hanno una durata di 5 giorni a 432.000 slot. La produzione di questi slot ed epoche risponde anche al sistema PoS, garantendo così che possano essere prodotti in ogni momento e con un sistema di produzione decentralizzato.

Ciò offre una forte protezione contro i partecipanti malintenzionati che cercano di sovvertire il protocollo, poiché la sua convalida può avvenire solo durante il suo tempo e lo slot corrispondente, in una finestra temporale di 20 secondi, altrimenti devono attendere che un nuovo processo elettorale prenda parte. Inoltre, dei blocchi generati dal resto dei candidati, solo uno raggiungerà la catena mentre gli altri verranno respinti, diminuiscono le riorganizzazioni della catena e la generazione involontaria di fork al suo interno.

Così abbiamo che Ouroboros elabora i blocchi di transazione dividendo le catene in epoche, che sono divise in intervalli di tempo. Un leader di slot viene scelto per ogni fascia oraria ed è responsabile dell'aggiunta di un blocco alla catena. Per proteggersi dai tentativi contraddittori di sovvertire il protocollo, ogni nuovo leader di slot deve considerare gli ultimi blocchi della catena ricevuta come transitori: solo la catena che precede un numero prefissato di blocchi transitori è considerata risolta.

Questo è anche noto come pagamento ritardato ed è il meccanismo attraverso il quale il libro mastro viene passato in modo sicuro tra i partecipanti. Alla fine di questo processo, il leader del tempo, esegue l'epoca, la firma e continua il processo.

Stake pool, concentrando il potere del picchettamento

Un pool di picchetti, non è altro che un nodo fidato che si concentra sul mantenimento e sulla concentrazione dell'interesse combinato di diversi nodi in una singola entità. Sono, in un certo senso, l'equivalente dei pool minerari, solo che questa volta non concentrano il potere di mining, ma si fidano, votano e delegano per generare blocchi all'interno di Cardano utilizzando il protocollo Ouroboros.

Politica monetaria del progetto

Prima di tutto, l'emissione massima di monete all'interno di Cardano è un totale di 45 miliardi di token ADA. Ciò all'interno di un sistema di emissioni deflazionistiche, che viene regolato dinamicamente tenendo conto della seguente formulazione e variabili:

Rete stellare

Questi elementi sono definiti come segue:

R: Ricompense totali disponibili per questa stagione. Cioè, il numero di monete che devono ancora essere emesse.
a0: fattore di influenza del pool staking (può essere compreso tra 0 e infinito)
z0: dimensione di saturazione relativa del gruppo, ovvero 0,5% in base a un numero di gruppi desiderati (k = 200)
σ: partecipazione delegata al gruppo (inclusa la partecipazione impegnata dai proprietari e la partecipazione delegata da altri)
σ '= min (σ, z0) - come σ, ma limitato a z0
s - quota promessa dai proprietari
s '= min (s, z0) - come s, ma limitato a z0

Un sistema abbastanza complesso, ma ideale per il sistema monetario gestito da Cardano. In effetti, la solita ricompensa per blocco generato è vicina a 750 ADA per blocco (nell'epoca 242).

CCL e CSL, i livelli operativi di Cardano

Un'altra parte importante del funzionamento di Cardano è che la sua rete è in realtà divisa in due livelli ben definiti, allontanandosi dal concetto monolitico di altri blockchain. Questi livelli sono chiamati CCL e CSL.

Il CSL è il livello che gestisce tutto ciò che riguarda il libro mastro o la storia di Cardano, nonché l'insieme principale di regole di consenso della rete. È su questo livello che avvengono il protocollo di consenso, l'emissione di premi e la gestione delle transazioni di rete.

Tuttavia, le capacità del CSL non finiscono qui, poiché questo livello è stato progettato per svolgere le seguenti attività:

  1. Gestisce il linguaggio di scripting, necessario per effettuare operazioni sulla rete.
  2. Funzionalità per migliorare la protezione dalla sovrapposizione delle transazioni e la capacità di fornire l'interoperabilità del sidechain.
  3. Supporto per più tipi di firme crittografiche, inclusa la resistenza quantistica.
  4. Modularità ed estensibilità.

D'altra parte, il CCL è il livello incaricato di mantenere tutte le informazioni su ciò che accade con le transazioni che vengono eseguite sulla piattaforma. L'idea di questo CCL è di includere funzionalità aggiuntive che non influenzano il consenso di base della rete, basato sul livello CSL.

Ciò consentirebbe a Cardano di applicare regole di consenso aggiuntive su questo livello, consentendogli di unirsi ad altre reti, interoperare con esse, senza intaccare il nucleo della sua tecnologia e facilitando l'evoluzione della rete nel suo complesso. In questo modo Cardano potrà contare su smart contract (con l'attivazione di Plutus e il suo aggiornamento Goguen), sebbene non ne sia l'unico utilizzo o possibilità.

Un'altra capacità del CCL è che i contratti intelligenti possono essere diretti alle macchine virtuali necessarie per la loro elaborazione. In modo nativo, i contratti intelligenti Cardano saranno scritti in linguaggio Haskell, il che li renderà molto facili da scrivere ed estremamente potenti. Ma CCL può espandere questa possibilità consentendo di entrare a far parte di un'infrastruttura compatibile con EVM Ethereum, che consente di scrivere contratti Solidity ed eseguito sulla rete, avendo un impatto su di essa.

ADA, il token Cardano nativo

Il token nativo di Cardano come abbiamo discusso è ADA. L'idea del progetto Cardano è quella di trasformare ADA in un token di prima classe, superando anche Bitcoin o Ethereum, consentendo transazioni economiche e sicure. E allo stesso tempo, essendo il token nativo di una piattaforma con potenti contratti intelligenti scalabili.

Certo, su questa strada ADA ha già fatto molta strada finora, posizionandosi come una delle 10 criptovalute più grandi al mondo, con una capitalizzazione che supera gli 8 miliardi di euro.

In questo senso, l'attivazione degli aggiornamenti Goguen, Basho e Voltaire sulla rete Cardano porterà sicuramente ad un'esplosione del valore di Cardano, quindi il suo sviluppo fino al 2022 sarà molto interessante per la crypto community.

Il futuro di Cardano

In un primo momento vi abbiamo detto che Cardano ha una roadmap di sviluppo molto chiara, una che stanno soddisfacendo con successo.

Attualmente, Cardano è all'età di Shelley, che è stata attivata nel giugno 2020. Grazie a Shelley, la rete è riuscita a migliorare il decentramento della rete, nonché a migliorarne la scalabilità con l'applicazione dell'algoritmo di consenso Ouroboros Praos. Di conseguenza, la rete è diventata più decentralizzata, sicura, veloce e scalabile. Ma c'è ancora molta strada da fare, e questo percorso è segnato da interessanti aggiornamenti di cui parleremo di seguito.

Goguen, l'arrivo degli smart contract

Il prossimo passo di Cardano è includere contratti intelligenti nella sua rete, e ciò sarà raggiunto con l'arrivo di Goguen. Con questo aggiornamento, Cardano avrà la capacità di mantenere le DApp sulla sua rete che saranno programmate utilizzando il linguaggio di programmazione Plutus, un adattamento di Haskell per questa blockchain. In effetti, Plutus può già essere recensito ed è stata rilasciata la sua versione stabile.

Basho, ottimizzando la piattaforma

Il secondo importante aggiornamento rimasto nell'attuale roadmap di Cardano è Basho, e mira a ottimizzare la piattaforma il più possibile. L'obiettivo principale di questo aggiornamento è l'interoperabilità e l'inclusione di sidechain, che consentiranno a Cardano di offrire i propri servizi in modo molto più ottimizzato e con almeno due ordini di grandezza nelle sue capacità.

In questo modo, nel complesso, l'era Basho vedrà Cardano diventare una delle piattaforme blockchain più performanti, resilienti e flessibili del settore. Ciò fornirà un'infrastruttura di rete con la capacità di scalare in modo sostenibile e sicuro, nonché la capacità di aggiungere nuove funzionalità senza compromettere l'affidabilità al centro della rete.

Voltaire, governance on-chain per il progetto

L'ultima fase di Cardano è raggiungere la governance on-chain e, con essa, un maggiore decentramento rispetto a quello ottenuto con Shelley, nonché raggiungere l'autosufficienza nel suo sviluppo.

A tal fine, Voltaire creerà un'infrastruttura di governance on-chain e un sistema di tesoreria decentralizzato, al fine di mantenere nel tempo i finanziamenti per il progetto e il suo sano sviluppo. A questo punto, IOHK cesserà di essere il braccio economico di Cardano e il progetto avrà piena libertà nel suo destino.

ACQUISTA CARDANO (ADA) SU BIT2ME

Conclusioni

A questo punto è molto chiaro che Cardano è un progetto molto ben congegnato. La qualità dei suoi documenti tecnici, la generazione di nuovi e interessanti concetti per questa tecnologia, sono solo un esempio delle potenzialità che Cardano ha in suo possesso.

Inoltre, il suo token ADA è forse una delle valute in più rapida crescita in questo momento all'interno della comunità crittografica, prendendo una posizione sopra progetti con più esperienza come Litecoin (LTC), Bitcoin Cash (BCH) e avvicinandosi ad altre come Ripple ( XRP) e Polkadot (DOT).

Il suo principale svantaggio è che questo progetto ha ancora molta strada da fare. La mancanza di contratti intelligenti e gli aggiornamenti complessi della piattaforma lasciano dietro di sé altre blockchain e criptovalute al momento. Tuttavia, questa debolezza è piuttosto temporanea e presto Cardano potrebbe sorprendere il mondo, quando i suoi principali aggiornamenti saranno una realtà abilitando queste tecnologie in modo nativo sulla sua rete.

In ogni caso, Cardano è un progetto in forte sviluppo, e al suo interno molti fanno del loro meglio per rendere questo progetto uno dei grandi riferimenti nel mondo crypto.

Link di interesse

Web Ufficiale

Cardano - ADA

Web Ufficiale

Vai al sito ufficiale

Whitepaper

Cardano - ADA

Whitepaper

Vai al white paper

Twitter ufficiale

Cardano - ADA

Telegramma

Cardano - ADA

Discussione Reddit

Cardano - ADA

GitHub ufficiale

Cardano - ADA

GitHub ufficiale

Vai su GitHub

Facebook ufficiale

Cardano - ADA

Facebook ufficiale

Vai al Facebook ufficiale

Forum Bitcointalk

Cardano - ADA

Block Explorer

Cardano - ADA

Block Explorer

Vai a Block Explorer