Scopri tutto ciò che devi sapere sul cloud mining, una delle opzioni che consente agli investitori di avere la possibilità di estrarre facilmente criptovalute.

Il cloud mining attualmente è diventato, forse, una delle forme più popolari di minare criptovalute . Questa nuova modalità consente agli utenti di minare le criptovalute anche se non hanno le risorse per pagare i dispositivi necessari per fare mining: essi possono noleggiare la potenza di hashing da società che possiedono tali apparecchiature . Quindi il processo di mining viene eseguito da un data center gestito in remoto.

Vale a dire, non abbiamo bisogno di avere nelle nostre case dispositivi ASIC né altre cose del genere. Pertanto non dobbiamo preoccuparci nemmeno degli alti consumi elettrici che questi comportano. Al contrario, con il cloud mining vengono utilizzati i dispositivi che le grandi aziende usano per questo fine dal momento che dispongono, inoltre, delle condizioni necessarie per il loro corretto funzionamento e operatività.

Quindi l'utente affitta o paga una parte della potenza di hashing e riceve profitti commisurati e proporzionali a detto investimento.

ATTENZIONE! ANNUNCIO IMPORTANTE

Ad oggi, quando si parla di cloud mining la cosa più comune è trovare solo piattaforme fraudolente. Noi consigliamo di non investire in queste piattaforme se non si sa molto bene cosa si stia facendo. Questo perché il mining è un'attività ad alto rischio e le persone inesperte (99% della popolazione del pianeta) è accecata dall'idea del guadagno veloce e non si rende conto della reale complessità del mining. Proprio di questo si approfittano i truffatori.

Come funziona il cloud mining?

La maniera più comune di fare cloud mining e di trarne profitto è che gli utenti interessati si registrino su una piattaforma che offre questi servizi e che acquistino contratti o azioni all'interno della piattaforma stessa.

Questi contratti consentono all'utente di utilizzare i servizi di mining e trarne profitto. Una volta raggiunto l'importo minimo di prelievo (stabilito da ciascuna piattaforma), l'utente può prelevare i guadagni dal suo portafoglio.

D'altro canto, per quanto riguarda le aziende che offrono questi servizi, vendere contratti e noleggiare l'hash rate le aiuta a minimizzare i rischi.

Se facciamo riferimento a un'azienda affidabile, probabilmente avrà una grande struttura con i suoi dispositivi hardware, aria condizionata, servizi elettrici stabili, nonché un'ottima connessione a Internet. Avrà inoltre un team tecnico specializzato per l'installazione e la manutenzione di tali apparecchiature. E anche se ciò può sembrare molto redditizio, la realtà è che la vendita di questi contratti consente loro di ottenere immediatamente i soldi per coprire tutte le varie spese oppure per acquistare nuovi dispositivi utili ad aumentare il suo hash rate. Senza dover aspettare solamente i profitti del mining.

Tipi di cloud mining

Questo tipo di servizio può essere offerto da un Mining Server fisico o virtuale. Oggi ci sono 3 metodi noti per il cloud mining. Questi sono:

Virtual Private Server (VPS)

Questo metodo di mining richiede il noleggio di un server e l'installazione di un software di mining, ovvero il noleggio di un computer a cui si accede in remoto attraverso Internet.

Noleggio della potenza di hashing

Consiste nell'acquistare o ottenere un contratto con una società per noleggiare parte della sua potenza di hashing. Generalmente, gli utenti possono scegliere quanta potenza di calcolo affittare e i loro guadagni sono proporzionali alla quantità di potenza acquistata.

Il suo più grande vantaggio è che non è necessario disporre di un hardware di mining per iniziare a minare. Quindi è il metodo di cloud mining più comune e utilizzato. Ma attenzione: a causa della sua popolarità esistono molte aziende truffatrici che si dedicano alla vendita della potenza di calcolo.

Mining ospitato

In questo caso, le aziende pagano le spese dei miner. In altre parole, si fanno carico dei consumi e della manutenzione degli hardware di mining dei loro clienti.

Non è un metodo molto comune, ma sta guadagnando seguaci perché molte persone oggi non possono permettersi queste spese. Ma hanno l'attrezzatura. Ma poiché le aziende sono responsabili di queste spese, possono persino ottenere tariffe preferenziali. Rendere l'attività mineraria più redditizia che per un privato.

Questo tipo di mining è redditizio?

Sebbene il cloud mining o le piattaforme di cloud mining possano essere molto redditizi, è necessario valutare molti aspetti prima di correre rischi e mettere in gioco i propri soldi.

Il vantaggio principale di queste piattaforme è che non richiedono un investimento eccessivo per acquisire hardware di mining. E nemmeno la spesa per mantenerlo operativo. Ma, sebbene il mining possa essere redditizio e aiutarci a generare entrate extra, bisogna stare attenti a quelle piattaforme che offrono servizi "troppo belli per essere veri": non tutte quelle che troviamo sul web sono affidabili o funzionano in maniera legale.

Il cloud mining è una truffa?

Sebbene il cloud mining ci consenta di minare bitcoin e altre criptovalute utilizzando apparecchiature fornite da terze parti, ciò implica un grande rischio.

Da quando questo metodo di estrazione è diventato popolare, non poche persone hanno perso non solo ciò che hanno investito ma anche i loro guadagni. Sebbene all'inizio il cloud mining sia stato presentato come un'opportunità per i più svantaggiati, ossia coloro che non potevano acquisire i dispositivi di mining richiesti dalla rete in base all'aumento della difficoltà, ci sono stati molti che hanno approfittato di questa opportunità per creare piattaforme false e derubare i vari utenti. Infatti oggi è alquanto comune trovare piattaforme fraudolente: noi sconsigliamo di investire su queste piattaforme se non si è sicuri di ciò che si sta facendo.

Come riconoscere le truffe di cloud mining?

Oggi, la stragrande maggioranza dei siti web di cloud mining in realtà non dispone di alcun dispositivo per minare. E tanto meno dispone di strutture complete e attrezzate per questo scopo.

In realtà, vogliono solo trarre vantaggio dalla popolarità di Bitcoin e delle criptovalute, pescando utenti o investitori ignari e facili da truffare. Molti operano attraverso schemi piramidali, insostenibili nel tempo. Altri semplicemente impongono commissioni di prelievo piuttosto elevate in modo che gli utenti non possano disporre dei loro soldi in breve tempo. Il che dà loro l'opportunità di ricevere e raccogliere una grande quantità di denaro per poi scomparire.

Negli schemi piramidali, gli utenti più anziani possono ottenere determinati livelli di profitto. Questo perché sono i nuovi partecipanti quelli che depositano denaro nella piattaforma e coprono i guadagni dei primi. In questa modalità è molto comune vedere i piani di referral. Cioè, l'incentivo che si riceve per attirare sempre più nuove persone a investire nella piattaforma. Ma, col passare del tempo, questi schemi diventano insostenibili e le piattaforme semplicemente scompaiono, portandosi via tutti i soldi.

Un altro campanello d'allarme, quando si tratta di rilevare possibili frodi, dovrebbe essere la mancanza di informazioni sull'azienda. Se cerchi su Google o nei forum e non trovi informazioni sufficienti o concrete su un'azienda, è meglio lasciare stare e dimenticare di investire. Potrebbe non essere una truffa (ancora), ma ciò indica che l'azienda è molto recente e nessuno la conosce. E, nel peggiore dei casi, che è falsa .

Quanto ne sai, Cryptonauta?

Il cloud mining è davvero realizzabile?

FALSO!

Il cloud mining di criptovalute non è realizzabile. La maggior parte delle aziende sono una vera e propria truffa; mentre per quanto riguarda quelle che non hanno costi molto alti, da esse non otterrai mai un reale profitto sul tuo investimento se non alcune frazioni di criptovaluta nel tuo portafoglio. Basti pensare che è molto meglio acquistarle direttamente che utilizzare un servizio di mining per ottenere criptovalute.

Suggerimenti per proteggersi dalle truffe del cloud mining

Attualmente, più del XNUMX% di queste piattaforme si è rivelato una truffa . Pertanto, bisogna essere certi di conoscerle e valutare bene prima di investire e mettere a rischio i propri soldi. Ecco alcuni buoni consigli da tenere in considerazione al momento di prendere un decisione:

  1. Lascia stare quelle piattaforme che offrono grandi ritorni con pochi investimenti e senza sforzi.
  2. Indaga sulla società o sulla piattaforma in cui desideri noleggiare questo servizio. Assicurati che sia reale e che funzioni legalmente. Assicurati inoltre che esista una sede fisica e che l'azienda non si opponga a offrirti indicazioni sulla sua ubicazione e sui suoi proprietari.
  3. Non credere alle testimonianze esagerate trovate sui siti web di queste piattaforme. O nei blog che parlano solo delle sue mille meraviglie. Queste sono quasi sempre testimonianze e opinioni comprate. Piuttosto, fai la tua ricerca su forum neutrali e affidabili.
  4. Se trovi una piattaforma di mining affidabile, indaga e analizza se i profitti che ti offre sono redditizi per te in base al tuo investimento. Fatti due conti!
  5. Dovresti anche valutare le percentuali che devi pagare per la manutenzione e il funzionamento della piattaforma, al di là dei costi del contratto di noleggio. Queste spese includono elettricità, sistema di raffreddamento, connessione internet, software e altro. E generalmente riducono i tuoi guadagni.
  6. Se un'azienda o una piattaforma non offre molte informazioni su se stessa, su come opera o sull'attività di mining, fai attenzione! È sicuramente una truffa.
  7. Quando acquisti un contratto, assicurati di esaminarlo e comprenderne tutti gli aspetti. Molti perdono i loro investimenti dopo essersi resi conto che il contratto stipulato non è redditizio, dal momento che i pagamenti giornalieri dell'investimento non coprono i costi di manutenzione.