soddisfare cos'è e come funziona OpenSea, come puoi acquistare il tuo primo NFT all'interno di questa piattaforma di trading e il futuro che lo attende. 

Unon dai grandi mercati NFTs all'interno dell'ecosistema crittografico c'è OpenSea, uno spazio in cui possiamo creare, acquistare e vendere liberamente NFT. Grazie alla popolarità e all'accessibilità di questa piattaforma, l'ecosistema NFT è stato disponibile per un gran numero di parti interessate, formando così uno dei più grandi mercati del mondo delle criptovalute.

Gli inizi di OpenSea

L'anno 2017, è stato un anno di grande impatto nel mondo delle criptovalute, avendo come principali protagonisti il ​​boom del ICO e la nascita di NFT su Ethereumcosì come l'enorme mercado rialzista in quel momento. A quel tempo, il numero di nuovi progetti era abissale e, tra questi, comparvero molti NFT, come nel caso di CryptoKitties.

Di certo, la nascita degli NFT e l'idea di acquistare o vendere oggetti da collezione digitali hanno catturato l'attenzione della community, ed è qui che è nato un nuovo spazio: il mercato NFT. L'idea è semplice, allo stesso modo in cui puoi acquistare criptovalute e token su scambi centralizzati (CEX) o decentralizzato (DEX), è possibile creare mercati anche per NFT, che stavano iniziando a svilupparsi non solo come oggetti da collezione, ma anche come parte di metaversi (es: Decentraland, che è dello stesso periodo).

Così, Devin Finzer e Alex Atallah hanno iniziato lo sviluppo di OpenSea, che è stato lanciato a dicembre 2017, dando vita al primo mercato NFT su Ethereum.

Il boom dell'NFT

L'arrivo di OpenSea ha cambiato tutto nell'ecosistema NFT. La sua semplice interfaccia e facilità d'uso hanno permesso agli artisti digitali di creare le loro collezioni NFT e metterle in vendita all'interno di questo mercato. Con i suoi oltre 500mila utenti attivi mensili, OpenSea è di gran lunga il più grande mercato NFT dell'ecosistema. Non solo, ma OpenSea ha il supporto per reti come Ethereum, Poligono e da poco anche per solario, il che chiarisce che la portata di questo mercato continua ad espandersi.

Di conseguenza, OpenSea è uno degli spazi economicamente più dinamici all'interno del mondo NFT. Ad esempio, il volume di scambi mensili di OpenSea che utilizza la rete Ethereum è cresciuto in modo esponenziale, raggiungendo i 4,8 miliardi di dollari nell'agosto 2021. E questo è solo su Ethereum, senza contare il volume accumulato sulle reti Polygon e Solana, dove l'ecosistema NFT si rafforza giorno dopo giorno.

Volume di scambio di OpenSea ed Ethereum

Come funziona Mare Aperto?

Il funzionamento di OpenSea si basa su una serie di potenti contratti intelligenti che ne rendono possibile il corretto sviluppo su Ethereum. Naturalmente, l'espansione a Polygon e Solana significa che OpenSea ha anche il smart contract su queste reti. Questi contratti intelligenti sono incaricati di eseguire le operazioni di creazione di NFT all'interno di OpenSea, nonché l'interazione tra gli utenti per effettuare l'acquisto e la vendita diretti di detti token, inclusa l'asta. Inoltre, OpenSea può utilizzare NFT secondo gli standard ERC-721 ed ERC-1155 e le loro controparti in reti come Polygon e Solana.

OpenSea offre anche supporto per tecnologie decentralizzate come IPFS per conservare i dati degli NFT della piattaforma. Ad esempio, un'immagine o un video da NFT possono essere archiviati in IPFS. Da lì i dati possono essere consultati e mostrati a coloro che sono interessati ad ottenerli, consentendo al documento digitale di essere sempre protetto e con accesso libero e decentralizzato.

A sua volta, l'intero sistema di interazione con la piattaforma si basa sulla tecnologia Web3 disponibile in Ethereum, Polygon e Solana. Fondamentalmente, OpenSea funziona come una DApp (Applicazione Decentralizzata) a cui puoi connetterti con un portafoglio compatibile (es: MetaMask). Così, attraverso di essa, puoi creare il tuo account per interagire con la DApp e accedere a tutto ciò che la piattaforma offre. Questo ovviamente ti apre anche le porte per effettuare o ricevere pagamenti utilizzando token come ETH, MATIC o SOL, dandoti la libertà di fare ciò che vuoi su questa piattaforma.

In aggiunta a ciò, OpenSea facilita la creazione di NFT e persino raccolte complete, attraverso una potente API che ti consente di utilizzare tutto il potenziale di OpenSea per creare raccolte uniche che possono essere video, foto, risorse 3D, musica e qualsiasi elemento digitale che tu vuoi convertire in un NFT.

Così, OpenSea è diventata una piattaforma con più di 500mila utenti e circa 40 milioni di NFT registrati. Con questo, chiarisce che è di gran lunga il più grande mercato NFT nel mondo delle criptovalute.

Commissioni e royalties all'interno di OpenSea

OpenSea ha implementato un sistema di commissioni e royalties all'interno del mercato. Queste commissioni vengono pagate ogni volta che un asset digitale viene venduto tramite la piattaforma. Le commissioni di OpenSea sono pari al 2,5% del prezzo totale NFT. Cioè, se un utente vende un NFT del valore di $ 100, la piattaforma mantiene $ 2,50. Per quanto riguarda la pubblicazione di NFT, questa è totalmente gratuita.

D'altra parte, OpenSea offre anche supporto per royalties o "Commissioni del creatore". I creatori possono impostare una commissione a livello di pagamento fino al 10%. Ciò significa che i creatori possono guadagnare entrate ogni volta che la loro NFT viene venduta utilizzando OpenSea. Il creatore può modificare questa percentuale di commissione in qualsiasi momento.

Seaport, la via del decentramento totale di OpenSea

Tuttavia, c'è un punto debole in OpenSea: il suo decentramento non è completo. OpenSea funziona grazie a due interfacce: una on-chain e una off-chain. L'interfaccia on-chain è l'intera interfaccia del contratto intelligente OpenSea, che è decentralizzata. Ma l'interfaccia off-chain è un'altra storia, dal momento che il web e l'intero sistema che consente una facile interazione con gli smart contract è centralizzato. Risultato? OpenSea, così com'è ora, censura l'accesso alla piattaforma per molti utenti. Questo perché l'azienda dietro OpenSea si trova negli Stati Uniti (a New York, per essere più precisi) e deve attenersi alle sue leggi.

Così, ad esempio, è impossibile accedere a OpenSea da paesi banditi dagli Stati Uniti, mostrando un messaggio molto chiaro:

Accesso negato a OpenSea

Per ovviare a questo, OpenSea ha creato Seaport, un progetto con il quale cercano di creare un protocollo completamente decentralizzato con pieno supporto per gli standard NFT esistenti oggi. Fondamentalmente, Seaport consentirebbe a ciascun utente di creare una copia personale di OpenSea, dove potrebbe visualizzare i propri NFT, al fine di creare facilmente NFT di acquisto e vendita.

Seaport è uno sviluppo recente del team di OpenSea, infatti è così recente da essere considerato una release inadatta all'uso in produzione. Tuttavia, Seaport è sicuramente la strada per il pieno decentramento di OpenSea. I loro il codice disponibile su GitHub è sotto licenza MIT, che consente alla comunità del software libero nel suo insieme di migliorare il protocollo per aumentarne le funzionalità o adattarlo alle proprie esigenze. Inoltre, il progetto non è sotto il controllo di OpenSea, dal momento che lo hanno rilasciato e contribuiscono solo al progetto, invitando la comunità a prenderne il controllo e svilupparlo.

In effetti, il più grande riconoscimento che OpenSea ha dato a Seaport è il fatto di annunciare che avrebbero iniziato a portare tutta OpenSea a questo nuovo protocollo con un obiettivo chiaro: raggiungere il totale decentramento del mercato. Pertanto, il progetto ha iniziato ad avere un grande afflusso di sviluppatori, con l'obiettivo di ottenere il completo decentramento di OpenSea, ottimizzando al contempo l'uso di risorse e gas in questo mercato.

Come acquistare un NFT su OpenSea?

Usare OpenSea è abbastanza semplice, tutto ciò che serve è avere un portafoglio Web3 configurato (es: MetaMask) ed entrare nel sito ufficiale di questa DApp. Quindi, per entrare e acquistare i tuoi primi NFT non devi fare altro che connetterti alla DApp.

Mercato di OpenSea

Una volta connesso alla DApp, puoi esplorare l'ampio catalogo di NFT che fanno parte di OpenSea.

OpenSea e le raccolte al suo interno

Da lì, ad esempio, puoi scegliere la collezione che ti piace di più e sfogliarla. Per questo esempio, esamina la raccolta "Crypto Citizens":

OpenSea e le sue collezioni

Lì puoi vedere i diversi NFT disponibili e puoi selezionare quello che ti piace. Una volta selezionato verrai indirizzato alla dashboard della NFT prescelta:

Acquista il tuo NFT su OpenSea

E a questo punto, puoi sia "Compra ora" che "Fai un'offerta", per detta NFT, quest'ultima è quella che ti permette di partecipare alle aste NFT. A questo punto, se vuoi acquistare l'NFT che desideri, non ti resta che cliccare su "Acquista ora" e con questo potrai acquisire detto NFT, per il quale utilizzerai il portafoglio MetaMask per effettuare il corrispondente pagamento.

Conclusione

OpenSea è uno dei grandi spazi all'interno dell'ecosistema NFT. All'interno di questo mercato ci sono NFT di tutti i tipi di collezioni, che vanno da CryptoPunks o BAYC, attraverso NFT di aziende come Nickelodeon, MLB, McLaren e artisti famosi come The Weeknd o Snoop Dogg, rendendo chiaro l'enorme impatto che OpenSea ha avuto non solo nella comunità delle criptovalute, ma anche in diversi settori che beneficiano degli NFT.

È chiaro che OpenSea è stata una forza di trasformazione e continuerà ad esserlo, con l'arrivo del protocollo Seaport come principale driver, su cui OpenSea e i suoi creatori confidano nel futuro di questo mercato. La verità in ogni caso è che OpenSea è di gran lunga un enorme esempio del potenziale della tecnologia NFT e Web3, e sicuramente continueremo a vederne l'evoluzione per molti altri anni a venire.