L'arrivo di metaverso ha aperto le porte allo sviluppo di nuove forme di business ed esperienze digitali uniche, un mix di elementi che attrae molte aziende e persone in cerca di nuove opportunità di sviluppo e intrattenimento, ma attrae anche attori malintenzionati per lo stesso motivo: nuove opportunità per catturare le vittime .

Ma quali pericoli possiamo trovare nel Metaverso? Ad esso si applica la normativa vigente? Quali sono le minacce più comuni nel Metaverso? Bene, vedremo questo e altro di seguito.

CCome accennato inizialmente, il metaverso è uno spazio in cui si stanno aprendo grandi opportunità per generare nuove esperienze digitali e di business. Quindi, aziende come Meta, Microsoft o comunità come Decentraland, Sandbox o Otherside di BAYC hanno obiettivi molto grandi nella costruzione di detti Metaverses, centralizzati o decentralizzati.

Metaverse - Accademia Bit2Me

Immaginalo per un momento: uno spazio digitale dove possono essere generate nuove forme di business e dove centinaia di milioni di persone conducono una vita digitale. Hai un avatar e vuoi personalizzarlo per riflettere il tuo stile di vita personale? Puoi andare in negozi come Zara all'interno del Metaverse per ottenere NFT unici per questo.

Sembra una follia, ma pensaci un attimo: non succede già nel mondo dei videogiochi? La realtà è che sì, è un'esperienza che già esiste, infatti i "lootbox", come sono conosciuti nel mondo dei giochi, sono la principale forma di monetizzazione che hanno i videogiochi attuali, essendo tecnologicamente meno avanzati e che la loro esistenza dipende dal gioco, mentre gli NFT possono essere venduti o detenuti in modo completamente autonomo dal Metaverso in cui vengono acquisiti.

Questo è solo un esempio delle capacità dei Metaversi e anche un esempio dei suoi pericoli, poiché in questi universi digitali è possibile passare dalla luce all'oscurità in brevissimo tempo. Esperienze come quelle vissute nei Metaversi di Second Life o Habbo Hotel ci hanno mostrato che la realtà e la stessa situazione possono ripetersi anche nei Metaversi decentralizzati e centralizzati che si stanno attualmente costruendo.

Puoi andare in prigione nel Metaverso? La realtà giuridica degli universi virtuali

Di fronte a queste minacce sorge un'altra domanda: si possono sanzionare concretamente i crimini che si verificano nel Metaverso? Ad esempio, se qualcuno arriva e vende contenuto protetto da copyright nel mondo reale all'interno di un Metaverse, quella persona può andare in prigione per questo? La risposta è piuttosto complessa, dal momento che le leggi attuali non sono state pensate per tenere conto di queste nuove realtà.

Tuttavia, ci sono reati digitali che possono essere puniti nella realtà. Il caso di cui sopra (la vendita di materiale protetto da copyright) è un caso per il quale puoi andare in prigione, poiché nel nostro mondo attuale la vendita di contenuti digitali protetti è illegale e questa legge è inclusa nel caso dei Metaverses.

La stessa situazione si ripete, ad esempio, se si fanno furti di identità o furti di beni con valore economico. In questi casi potrebbe applicarsi la legge vigente e quindi il colpevole può andare in galera.

Metaverse - Accademia Bit2Me

E che dire della privacy, dei nostri dati e metadati? Ebbene, in questo caso le cose iniziano a complicarsi, perché nella maggior parte dei Metaverses vengono applicate tecnologie che non sono del tutto comprese e le cui implicazioni legali non sono ancora del tutto definite, il che genera spazi grigi in cui le aziende possono fare qualsiasi cosa vogliono con i nostri informazione.

Quindi ci sono una serie di sfide legali che devono essere superate per creare chiarezza legale nei Metaverses, e ciò che molti paesi fanno a questo punto è utilizzare le attuali leggi digitali e applicarle al Metaverse. In questo modo le cose sono rese un po' più chiare essendo definite in una sentenza: se compi un'azione nel Metaverso e tale azione è criminalizzata secondo le leggi sulla protezione digitale, potresti probabilmente andare in prigione se sei ritenuto colpevole.

Le minacce più comuni che possiamo vedere nel Metaverso

Phishing, un grave problema nel metaverso

Una delle minacce più comuni nel mondo digitale è il phishing. Il phishing è un tipo di attacco in cui la vittima si trova di fronte all'invio di email o altri mezzi di comunicazione che sembrano provenire da fonti attendibili (come banche, società energetiche, ecc.), ma in realtà sono false comunicazioni inviate da un aggressore.

L'idea su cui si basa questo tipo di frode è che la vittima interagisca con il messaggio falso, attivando una trappola con la quale l'attaccante può ottenere informazioni rilevanti dalla vittima, consentendogli di rubare dette informazioni e persino accedere ad altri servizi associati a detto messaggio .vittima.

Nel mondo dei Metaverse, questi attacchi sono molto comuni, perché generalmente gli aggressori cercano di impersonare la squadra di questo Metaverse e richiedono dati alle vittime (come nomi utente e password, tra gli altri dati privati). In questo modo, se la vittima cade per questo attacco, gli aggressori avranno accesso all'account Metaverse di quell'utente e da lì potranno passare ad altri servizi se riescono a ottenere i dati per esso.

Metaverse - Accademia Bit2Me

Furto di identità o duplicazione, un altro pericolo all'interno dei Metaverses

Un'altra minaccia all'interno dei Metaversi strettamente correlata al phishing è il furto di identità. In questo caso, gli aggressori di solito creano strategie che li portano ad accedere alle informazioni necessarie per rubare l'identità di una persona nota nel Metaverse (ad esempio, un influencer o uno youtuber che utilizza detto Metaverse), strategie che possono includere attacchi di phishing, engineering social o qualsiasi altro tipo di attacco che consenta agli attaccanti di raggiungere il proprio obiettivo.

Quando il furto non è possibile, viene utilizzata un'opzione più semplice: duplicare l'identità per impersonare un utente noto nell'ecosistema per cadere nuove vittime in altri attacchi, di solito in truffe di investimento e lanci di ICO false tra le altre minacce.

Sotto questo aspetto, le minacce possono raggiungere anche elementi come:

  1. Molestie e doxing (il processo di raccolta di informazioni riservate da un individuo e di divulgarle pubblicamente senza il suo consenso, per danneggiare o trarne qualche beneficio). Questa pratica può comportare l'uso delle informazioni contro la vittima o persino l'hacking dei suoi account, un servizio attualmente offerto su Internet. mercado clandestino.
  2. rapina di criptovalute associati a una carta o un portafoglio, o il furto di oggetti virtuali costosi, come NFT, tra gli altri elementi associati dall'utente al Metaverse.
  3. Utilizzo dell'avatar per frode (truffe in cui il truffatore si rivolge ad amici e parenti delle proprie vittime chiedendo soldi), qualcosa di molto simile alla truffa del furto di WhatsApp, Telegram, Instagram o altri social network.

ICO, progetti e siti Web falsi

Un altro grosso problema che possiamo vedere nei metaversi ha a che fare con il lancio di ICO, progetti correlati (crypto e non) e siti Web falsi progettati per abbattere gli utenti. In realtà, questo è uno degli attacchi più comuni, poiché l'idea per attirare gli utenti in questa trappola è semplice: convincerli ad ottenere dei “vantaggi esclusivi”.

Ad esempio, uno degli attacchi più noti in questo senso sono i cosiddetti NFT falso. Con questi, i criminali informatici possono prendere un'immagine, una foto o un'altra opera d'arte appartenente al proprietario, copiarla per creare una falsa NFT, aprire un account falso e venderti la NFT. Anche se in seguito scoprirai che è un falso, è quasi impossibile riavere i tuoi soldi. Nei Metaverses, dove gli NFT sono centrali, questi tipi di attacchi sono molto comuni.

Un altro esempio è relativo agli NFT dannosi, una variante di attacchi di monete dannosi o portafogli di "ripristino". In questo caso gli attori malintenzionati creano una NFT con funzioni dedicate al furto di criptovalute agli utenti, NFT che vengono inviate a wallet con un certo valore in attesa che le vittime interagiscano con esse. Basta farlo per perdere tutto, ed è qualcosa di più comune di quanto pensiamo.

contenuto inquietante

Uno dei pericoli più comuni nel mondo digitale è la generazione di contenuti inquietanti, inclusi tutti i tipi di contenuti come gore, tabacco da fiuto, tra le altre cose abbastanza inquietanti e apertamente illegali. Second Life, il più antico e noto Metaverso centralizzato, ha avuto seri problemi a causa di ciò, e la stessa situazione potrebbe ripetersi nei nuovi Metaversi a venire.

Questa è una realtà che riguarda la nostra vita reale e digitale, e contro la quale dobbiamo rimanere vigili, soprattutto se in quel Metaverso abbiamo e gestiamo account utilizzati da minori.

Detto questo, il Metaverso è uno spazio in cui l'immaginazione umana inizia a esplorare nuove frontiere. Le opportunità che si presentano in esso sono enormi, ma anche i suoi pericoli noti e sconosciuti. In ogni caso, come strumento digitale, il suo uso corretto comporterà uno sviluppo positivo per tutti, quindi conoscere il bene e il male ci aiuterà a creare Metaversi dove tutti abbiamo il nostro spazio digitale.