Bitcoin è nato nel 2008 ed è stato messo in funzione nel 2009, ma il seme che gli avrebbe dato la vita era già stato coltivato in "una capsula di Petri" decenni fa. Uno dei documenti più rilevanti che prediceva il presente che viviamo oggi è stato il Manifesto Cryptoanarchist, scritto da Tymothy C. May

Uno dei principali germi di quel "piatto", senza il quale sarebbe impossibile comprendere la nascita di Bitcoin e alcuni dei suoi pilastri e speranze fondamentali, è il movimento criptoanarchico; dove tra la fine degli anni '80 e l'inizio degli anni '90 ebbe una speciale età dell'oro.

El criptoanarchismo è un'ideologia o una strategia a favore dell'uso di crittografia asimmetrica per far rispettare i principi della privacy e della libertà individuale.

Il termine è stato reso popolare da Timothy C. May e descritto da Vernor Vinge come la realizzazione del cyberspazio di anarco-capitalismo. I cripto-anarchici mirano a creare software crittografico che possa essere utilizzato per aggirare procedimenti giudiziari e molestie inviando e ricevendo informazioni su reti di computer. Timothy C. May scrive di criptanarchismo in Cyphernomicon.

Per questi motivi il contenuto di cui parla questo articolo è abbastanza speciale per gli amanti dei Bitcoin, criptovalute e l'economia crittografica.
Oggi portiamo un articolo molto speciale: la traduzione del manifesto criptoanarchico creato nel 1988.

È breve, ci vogliono solo pochi minuti per leggere, ma sicuramente ti dà una pausa.

Non ha sprechi e predice i tempi presenti in modo così preciso da avere un impatto, soprattutto nell'uso di tecnologie simili a Bitcoin e nella percezione che ne avranno i governi, le istituzioni finanziarie e i gruppi di potere.

crittografia

Dice così:

Cypherpunk del mondo,

All'incontro di 'Physical Cypherpunks', tenutosi ieri nella Silicon Valley, molti di voi mi hanno chiesto di rendere disponibile in formato elettronico più contenuto del materiale che abbiamo approvato nei nostri incontri, in modo che possa essere accessibile e letto per intero elenco di Cypherpunk, spie, curiosi e chiunque voglia.

Ecco il "Manifesto Crypto Anarchist" che ho letto nel settembre 1992 alla riunione di fondazione. Le sue origini risalgono alla metà del 1988, quando fu distribuito ad alcuni tecno-anarchici che la pensavano allo stesso modo alla conferenza "Crypto '88" e di nuovo alla "Hackers Conference" di quell'anno. In seguito ne ho parlato in "Hackers" nel 1989 e nel 1990.

Ci sono alcune cose che vorrei cambiare, ma per ragioni storiche lo lascerò così com'è. Alcuni dei termini potrebbero non esserti familiari ... Spero che il glossario crittografico che ho appena distribuito sia utile.
(Questo dovrebbe spiegare tutti i termini crittografici nella mia firma)

–Tim May

Il manifesto criptoanarchico

Uno spettro sta emergendo nel mondo moderno, lo spettro dell'anarchia crittografica.

L'informatica è sul punto di fornire la capacità di individui e gruppi di comunicare e interagire tra loro in modo completamente anonimo. Due persone possono scambiarsi messaggi, fare affari e negoziare contratti elettronici, senza mai conoscere il nome autentico o l'identità legale dell'altro. Le interazioni sulle reti saranno irraggiungibili, grazie all'uso diffuso di reindirizzamento di pacchetti crittografati su macchine a prova di manomissione che implementano protocolli crittografici con garanzie quasi perfette contro qualsiasi tentativo di manomissione. Le reputazioni saranno di cruciale importanza, molto più importanti nei rapporti rispetto ai rating di credito odierni. Questi sviluppi altereranno completamente la natura della regolamentazione del governo, la capacità di tassare e controllare le interazioni economiche, la capacità di mantenere segrete le informazioni e persino alterare la natura della fiducia e della reputazione.

La tecnologia per questa rivoluzione (e sarà sicuramente una rivoluzione sociale ed economica) esiste in teoria nell'ultimo decennio. I metodi si basano su crittografia a chiave pubblica, sistemi interattivi a prova di conoscenza zero e vari protocolli software per l'interazione, l'autenticazione e la verifica. Finora l'attenzione si è concentrata sulle conferenze accademiche in Europa e negli Stati Uniti, conferenze strettamente monitorate dalla National Security Agency. Ma solo recentemente le reti di computer e personal computer sono diventate abbastanza veloci da rendere le idee realizzabili nella pratica. E i prossimi 10 anni porteranno una velocità aggiuntiva sufficiente a rendere queste idee economicamente fattibili e, in sostanza, inarrestabili. Reti ad alta velocità, ISDN, smart card, satelliti, trasmettitori in banda Ku, personal computer multi-MIPS e chip di crittografia attualmente in fase di sviluppo saranno alcune delle tecnologie abilitanti.

Lo Stato, ovviamente, tenterà di rallentare o fermare la diffusione di questa tecnologia, citando preoccupazioni per la sicurezza nazionale, l'uso di questa tecnologia da parte di trafficanti di droga ed evasori fiscali e timori di disintegrazione sociale. Ognuna di queste preoccupazioni sarà valida; la criptoanarchia consentirà il libero scambio di segreti nazionali e il commercio di materiali illeciti e rubati. Un mercato computerizzato anonimo consentirà persino la creazione di orribili mercati di assassinii ed estorsioni. Vari elementi criminali e stranieri saranno utenti attivi di CryptoNet. Ma questo non fermerà la diffusione dell'anarchia crittografica.

Proprio come la tecnologia di stampa ha alterato e ridotto il potere delle corporazioni medievali e la struttura del potere sociale, così i metodi crittografici altereranno la natura delle corporazioni e dell'interferenza del governo nelle transazioni economiche. L'anarchia crittografica, combinata con i mercati dell'informazione emergenti, creerà un mercato liquido per qualsiasi materiale che possa essere tradotto in parole e immagini. E nello stesso modo in cui un'invenzione apparentemente minore come il filo spinato ha reso possibile la recinzione di grandi ranch e fattorie, alterando così per sempre i concetti di terra e diritti di proprietà ai confini dell'Occidente, così fa la scoperta apparentemente minore Da un arcano ramo della matematica diventerà la pinza che smantella il filo spinato attorno alla proprietà intellettuale.

Alzati, non hai niente da perdere tranne le tue recinzioni di filo spinato!

Timothy C.May
tcmay@netcom.com
408-688-5409
RIFIUTI: Aptos, CA
Potere superiore: 2 ^ 756839

Crypto Anarchy:
crittografia, denaro digitale, reti anonime, pseudonimi digitali, conoscenza zero, reputazione, mercati dell'informazione, mercati neri, collasso dei governi.
Chiave pubblica PGP: da concordare.

La mia privacy

Se non hai ancora letto l'intero capitolo che parla della privacy e dell'anonimato di Bitcoin, lo consigliamo vivamente: Bitcoin non è anonimo.