L'analisi tecnica affronta lo studio dei mercati finanziari al fine di prevedere il loro comportamento in futuro. Nonostante abbia dei limiti, questa forma di studio basata sul cartismo È probabilmente il più diffuso oggi a causa della pseudo-democratizzazione dei suoi strumenti grafici e del miglioramento dell'accesso alle informazioni in tempo reale.

El analisi tecnica è una branca dello studio utilizzata prevedere la futura direzione dei prezzi studiando i dati storici di mercato. Per ottenere ciò, questa tecnica si avvale di dati relativi a prezzi, volumi e interesse aperto in un mercato.

Ciò significa che gli analisti tecnici utilizzano i dati di trading insieme agli indicatori matematici per prendere le loro decisioni di trading. Il risultato di queste formule si riflette automaticamente in un grafico aggiornato in tempo reale, che interpreterà il file commercianti per determinare quando acquistare o vendere.

Grazie all'analisi tecnica è possibile prevedere la direzione delle quotazioni, che ne ha fatto uno dei principali strumenti di previsione del comportamento dei mercati finanziari. Quest'ultimo aspetto è particolarmente vero quando si combina l'analisi tecnica con l'analisi fondamentale. L'unione di entrambi i tipi di analisi consente ai trader di avere una valutazione più completa della realtà del mercato. Grazie a ciò, i trader possono ottenere un chiaro vantaggio quando eseguono operazioni redditizie.

Dualità tra analisi tecnica e analisi fondamentale

Nella ricerca di mercato i due strumenti di analisi più utilizzati sono l'analisi tecnica e l'analisi fondamentale. L'analisi tecnica ha avuto origine negli Stati Uniti alla fine del XIX secolo. Il suo creatore ed esponente principale era Charles Henry Dow, creatore di Teoria di Dow. Lo scopo dell'analisi tecnica è identificare tendenze o modelli e, attraverso di essi, consentire ai trader di prendere decisioni d'azione all'interno di un mercato. Per ottenere ciò, l'analisi tecnica fa uso di una serie di strumenti grafici e matematici per prevedere queste tendenze e prendere una decisione.

Inoltre, l' analisi fondamentale, è uno strumento sviluppato inizialmente da Benjamin Graham y David Dodd, nel 1934. L'idea di analisi fondamentale è quella di calcolare il valore di un'attività utilizzando i dati dei bilanci di tali attività e confrontandoli con quanto osservato nel mercato. Con questo cerca di fornire la migliore visualizzazione di un'azione al trader e consentirgli di prendere posizione contro tale azione.

Lo scopo di entrambi gli strumenti è lo stesso: offrire uno strumento di analisi di mercato ai trader in modo tale che possano prendere le migliori decisioni possibili in ogni momento. Qualcosa che senza dubbio entrambi gli strumenti fanno con successo.

Principi di analisi tecnica

L'analisi tecnica ha una serie di pilastri che ne supportano la validità. Quando Charles Dow sviluppò la sua teoria, riassunse questi principi come segue:

  1. Il prezzo sconta tutto. Questo è il principio più importante dell'analisi tecnica. Questo principio lo indica; tutte le informazioni sono comprese nel prezzo. Cioè, fattori politici, guerre, rapporti sui profitti di un'azienda, situazione sociale di un paese. Tutto è scontato nel preventivo. Ciò significa che tutta quell'azione locale o globale che può avere un impatto su un certo valore si rifletterà nel suo prezzo.
  2. I mercati sono in trend. Questa è una situazione che si verifica sempre e senza eccezioni. Le tendenze possono essere al rialzo, al ribasso o lateralmente. Charles Dow ha spiegato che, una risorsa è di tendenza finché non provi il contrario. Ciò significa che; fino a quando il riferimento massimo o minimo non viene superato, l'andamento di quel valore continua.
  3. Il comportamento umano è ripetitivo. La psicologia umana è prevedibile perché il suo comportamento di massa è ciclico e risponde allo stesso modo a eventi simili nel corso della storia. Sotto questo precetto, l'analisi tecnica afferma che; I modelli di prezzo vengono creati inconsciamente che riflettono questo comportamento. Grazie a ciò, il suo studio consente di prevedere i futuri movimenti dei prezzi, poiché sono influenzati dalla psicologia del gruppo ad esso correlato.

Origine dell'analisi tecnica

L'analisi tecnica ha avuto origine negli Stati Uniti, alla fine del XIX secolo. Il suo creatore ed esponente principale era Charles Henry Dow, creatore della teoria di Dow. Questa teoria ha acquisito grande slancio con Ralph Nelson Elliott all'interno dei mercati azionari con il suo Teoria delle onde di Elliott, e successivamente è stato esteso al mercato dei futures. Tuttavia, i suoi principi e strumenti sono applicabili allo studio dei grafici di qualsiasi strumento finanziario.

L'analisi tecnica può essere suddivisa in due categorie:

  1. Analisi grafica o analisi del grafico: analizza esclusivamente le informazioni rivelate nei grafici da figure prevalentemente geometriche, senza l'utilizzo di strumenti aggiuntivi.
  2. Analisi tecnica in senso stretto: utilizza indicatori calcolati sulla base delle diverse variabili caratteristiche del comportamento dei valori analizzati.

Robert Rhea, un rinomato ricercatore di mercato, ha spiegato molto semplicemente cos'è un'analisi tecnica:

L'oscillazione del prezzo delle azioni del Dow Jones delle ferrovie e degli industriali è come un indice composto da tutte le speranze, delusioni e conoscenze di tutti coloro che sanno qualcosa di questioni finanziarie, e per questo motivo gli effetti degli eventi I futures (esclusi gli atti di Dio) sono sempre anticipati nel loro movimento. Gli indici valutano rapidamente calamità come incendi e terremoti.

Robert Rhea - "The Dow Theory" - New York, 1933.

Strumenti di analisi tecnica

Grafico a candela

Questo è il tipo di grafico più utilizzato per visualizzare e analizzare i movimenti dei prezzi nel tempo per titoli, derivati, valute, azioni, obbligazioni, materie prime, ecc. Sono anche conosciuti come Grafico a candele giapponese, poiché ha avuto origine in quel paese. I grafici a candele visualizzano varie informazioni sui prezzi come il prezzo di apertura, il prezzo di chiusura, il prezzo più alto e il prezzo più basso attraverso l'uso di simboli simili a candele.

queste rappresentano un'attività di negoziazione compressa per un unico periodo di tempo (un minuto, ora, giorno, mese, ecc.). Ogni simbolo di candela è rappresentato lungo una scala temporale sull'asse x, per mostrare l'attività commerciale nel tempo, mentre l'asse y è utilizzato per rappresentare il prezzo. Sono particolarmente utili per la loro versatilità e la loro utilità nel rilevare e prevedere le tendenze del mercato nel tempo.

Grafici

I grafici sono a rappresentazione grafica utilizzato per organizzare le informazioni contenute all'interno di un mercato. In generale, i mercati finanziari e delle criptovalute utilizzano grafici a barre o grafici a linee, per rappresentare il flusso in tempo reale di un titolo all'interno di un mercato. Il motivo dietro l'utilizzo di questi strumenti grafici è sintetizza la maggior quantità di informazioni in un unico riquadro, consentendo una migliore comprensione di tali informazioni. I grafici vengono spesso utilizzati per facilitare la comprensione di grandi quantità di dati e le relazioni tra le parti dei dati.

Ciò è molto utile in un mercato finanziario in cui le informazioni sul valore delle azioni cambiano rapidamente e il flusso di dati è costante.

Indicatori

Gli indicatori tecnici sono strumenti basati su statistiche per determinare il comportamento futuro del mercato. Queste sono le quattro categorie generali di indicatori:

  1. tendenza: Questi indicatori vengono utilizzati per rilevare le tendenze nei mercati finanziari. Questo gruppo di indicatori è inefficiente per i periodi di equilibrio (Flat) del mercato. Gli indicatori di tendenza indicano la direzione del movimento dei prezzi.
  2. Impulso: Questo è un indicatore di tipo oscillatore che mostra l'andamento dei prezzi di un asset e i cambiamenti che ha avuto in un certo tempo. La sua funzione è anticipare i cambiamenti di tendenza e insegnare la velocità del cambiamento dei prezzi. L'esercizio consiste nell'osservare la differenza di prezzo tra la fine del periodo corrente e quella dei giorni precedenti.
  3. Volatilità- Questi indicatori analizzano le variazioni dei prezzi di mercato in un determinato periodo di tempo. Più velocemente cambiano i prezzi, maggiore è la volatilità e, al contrario, più lenta, minore è la volatilità. Può essere misurato e calcolato sulla base dei prezzi storici, nonché per identificare le tendenze. Di solito indica anche se un mercato è ipercomprato o ipervenduto (il che significa che il prezzo è ingiustificatamente alto o basso) e può indicare una stagnazione o un'inversione di tendenza.
  4. Volume: servono per studiare il volume di un mercato, permettendo di mettere in relazione l'evoluzione del volume con le variazioni di prezzo.

Set da disegno tecnico

Un altro strumento ampiamente utilizzato nell'analisi tecnica è il tecniche di disegno tecnico. Il disegno tecnico è una forma di disegno che serve a portare un gruppo di dati ad una rappresentazione grafica, al fine di trasformarli in una rappresentazione grafica descrittiva. Con questo, i trader cercano di facilitare la comprensione e l'analisi dei grafici di mercato.

Questi strumenti sono ampiamente utilizzati nell'analisi tecnica dei grafici, dove possiamo vederlo rappresentato in grafici come il grafico a linee, il grafico a barre e il grafico a candele.

Vantaggi e svantaggi dell'analisi tecnica

Vantaggi

Uno dei principali vantaggi di questo strumento è il capacità di identificare i segnali di tendenza dei prezzi nel mercato. Questo è un fattore chiave in qualsiasi strategia di trading durante il trading. Grazie a ciò, gli investitori sono in grado di sviluppare una metodologia di successo, volta a localizzare punti di ingresso e di uscita nel mercato.

Un altro vantaggio è che gli strumenti di analisi tecnica sono molto comuni e facili da usare. In effetti, sono così comuni che c'è chi crede di aver creato regole operative che si conformano a se stesso: più investitori utilizzano gli stessi indicatori per trovare i livelli di supporto e resistenza, ci saranno più acquirenti e venditori interessati alle stesse fasce di prezzo e gli schemi si ripeteranno inevitabilmente.

Svantaggi

Uno dei principali svantaggi di questo strumento è quello ci sarà sempre un elemento del comportamento di mercato che è imprevedibile. Questa situazione è strettamente collegata Teoria del cammino casuale, Presentato da Louis Bachelier nel 1900. Questa teoria indica che:

“Qualsiasi cambiamento o evoluzione nei mercati finanziari non è misurabile e stimabile, a causa della loro casualità ed efficienza. Sottolinea inoltre che non è possibile fare previsioni attendibili del prezzo degli asset solo studiando la loro evoluzione passata ”.

Ecco perché non vi è alcuna garanzia che un tipo di analisi sia corretto al 100%. Sebbene i modelli storici di prezzo possano darci un'idea della possibile traiettoria del prezzo di un asset, questa non è una garanzia che accadrà.

Gli investitori dovrebbero utilizzare vari indicatori e strumenti di analisi tecnica per ottenere il massimo livello di sicurezza possibile e disporre di una strategia di gestione del rischio per proteggersi nei momenti difficili.

Quanto sai, Cryptonuta?

L'analisi tecnica è un'opzione sicura per il processo decisionale all'interno di un mercato?

FALSO!

L'analisi tecnica non è una scienza esatta e quindi le sue espressioni non possono essere prese come una riproduzione di ciò che accadrà all'interno di un mercato. L'analisi tecnica è uno strumento di supporto per il trader per facilitare il proprio lavoro. Pertanto, deve essere integrato con altri mezzi, come l'analisi fondamentale, ma soprattutto con l'esperienza del trader.

Importanza dell'analisi tecnica

L'analisi tecnica è uno strumento che offre il vantaggio di poter essere utilizzato su qualsiasi strumento finanziario in qualsiasi momento nel tempo. Ciò ne consente l'applicazione in qualsiasi area del mercato finanziario. È proprio questa versatilità che lo rende uno strumento così potente.

L'unica cosa necessaria per utilizzarlo è adattarsi alle caratteristiche e al comportamento specifico di ogni mercato. Inoltre, l'analisi tecnica può essere utilizzata su qualsiasi grafico, indipendentemente dal tempo da misurare. Cioè, può essere analizzato a breve, medio o lungo termine. Queste caratteristiche fanno dell'analisi tecnica uno strumento facilmente adattabile alle esigenze di analisti finanziari e trader.

Bit2Me DEX, goditi tutta la potenza dell'analisi tecnica

Piattaforma Bit2Me DEX ha una vasta gamma di strumenti di analisi tecnica pronti a rendere la vita più facile agli utenti di questo scambio. Con un'interfaccia facile e intuitiva, Bit2Me DEX Ha tutto il necessario per effettuare analisi tecniche approfondite del mercato. In questo modo gli utenti possono sfruttare al meglio questo scambio e ottenere i migliori profitti possibili.

Ottieni l'accesso a strumenti come

  1. Fibonacci
  2. MACD
  3. ADX
  4. Media mobile
  5. Oscillatore stocastico
  6. Divergenza
  7. Indicatore RSI
  8. Bande di Bolliger
  9. Disegna linee di supporto e resistenza

Tutto questo e molto altro è disponibile su Bit2Me DEX e la sua vasta suite di scambio progettata per facilitare il tuo compito di trading.