La chiave privata viene generata durante la procedura di creazione delle chiavi del sistema crittografico asimmetrico.

Uuna chiave privata o private key, è una chiave segreta generata dal processo di crittografia asimmetrica. Questa chiave è ciò che consente la piena proprietà e la gestione dei nostri portafogli di criptovaluta. In Bitcoin, questa chiave viene generata utilizzando la crittografia del tipo ECDSA, utilizzando la curva ellittica secp256k1. Si tratta di tipo di crittografia asimmetrica particolare, che ci fornisce un alto livello di sicurezza.

Grazie all'utilizzo di questo sistema crittografico è possibile generare un numero pressoché infinito di chiavi private. In effetti, quasi ogni numero a 256 bit è una chiave privata valida. In altre parole, con questo sistema siamo in grado di produrre 2 ^ 256 diverse combinazioni di chiavi. Sono così tante che all'attuale tasso di creazione ci vorrebbero almeno 4 trilioni di anni per crearli tutti. La loro diversità e la difficoltà di calcolarle sono esattamente ciò che rendeno questo sistema così sicuro.

Durante il processo di creazione di un portafoglio Bitcoin, la prima cosa da creare è la chiave privata. Dopo averla creata, inizia la creazione della chiave pubblica, la quale è matematicamente correlata alla chiave privata. Una volta create entrambe le chiavi, la chiave pubblica viene utilizzata per creare l'indirizzo Bitcoin. Tutto questo processo avviene seguendo regole fisse. Bisogna però sottolineare che il processo inverso è impossibile. Non possiamo ricavare la chiave privata utilizzando né l'indirizzo né la chiave pubblica.

Come funzionano le chiavi private?

Il funzionamento delle chiavi private è semplice. Questo è solo un numero casuale, che viene applicato alla formula del sistema crittografico. Questa formula può rispondere a curve note come secp256k1, secp256r1 o Curve25519. Una volta applicato questo numero nella formula, si ottiene la cosiddetta chiave privata. Questa chiave viene utilizzata per generare la chiave pubblica e creare un sistema di crittografia asimmetrico, vale a dire, un sistema con due chiavi, quella privata e quella pubblica.

Grazie a questo sistema possiamo condividere con chi vogliamo la chiave pubblica senza creare alcun problema di sicurezza o di privacy. Questo avviene perché non esiste un modo pratico per ottenere la chiave privata da cui è stata ricavata la chiave pubblica. Una situazione favorevole, perché possiamo condividerla e ricevere messaggi crittografati da altre persone che hanno accesso alla nostra chiave pubblica. Questi messaggi possono essere visti solo dalla persona che ha originato il messaggio e da noi poiché siamo in possesso della chiave privata. Infatti, l'unico modo per decrittografare il contenuto del messaggio è con quella chiave.

come funziona la chiave privata

Chiavi private in Bitcoin

Una chiave privata a 256 bit come quelle generate in Bitcoin, generalmente ha la seguente forma:

A5373D44C6D87DC0FA6A6738334369F4553213303DA61F20BD67FC233AA37485

Questo forma è spiegata dalle seguenti regole:

  1. Una chiave privata a 256 bit è suddivisa in una sequenza di 64 caratteri.
  2. L'intervallo dei caratteri rispetta l'ordine esadecimale, con un intervallo che va da AF e 0-9.

Tuttavia, le chiavi in ​​questo formato sono complesse da gestire per gli utenti. Questa è la ragione per cui per varie attività in Bitcoin, è stato creato un algoritmo per semplificarle. L'obiettivo è di metterle al sicuro, perché, non bisogna dimenticare, sono la chiave per accedere al nostro portafoglio. Questo sistema creato da Bitcoin si chiama: formato di importazione Base 58.

Questo formato di importazione Base 58 non è altro che uno speciale algoritmo che trasforma la nostra chiave privata in una catena crittografica più breve e più semplice. Ad esempio, dalla nostra chiave privata precedentemente fornita, otteniamo:

C7w8CPTv25oeXXFPz3nnXCPQw7KPaCXHZD9DYWQ66TCg

Questa notazione è quella che vediamo più comunemente in Bitcoin come chiave privata. Questo formato viene utilizzato, perché incorpora una serie di elementi che aiutano a garantire che sia corretto, cosa impossibile con il formato della chiave privata originale. Inoltre, è più facile da gestire e la sua implementazione nel software aiuta a migliorare i livelli di sicurezza dei portafogli.

Quanto sai, Cryptonuta?

La chiave privata è una caratteristica unica della crittografia asimmetrica?

FALSO!

La chiave privata non è una caratteristica unica dei sistemi di crittografia asimmetrica, possiamo anche vederla nei sistemi di crittografia simmetrica, che sono conformi allo stesso sistema ma non generano una chiave pubblica.

Casi d'uso della chiave privata

Facciamo un esempio di questo caso:

Esempio del funzionamento di una chiave privata

Supponiamo che Juan voglia comunicare con Maria in sicurezza. Per poterlo fare, Juan crea una chiave privata e da lì ne ricava una chiave pubblica. Dopo che entrambe le chiavi sono state create, Juan consegna la chiave pubblica a Maria; così facendo, consentirà a Maria di scrivere un messaggio e di inviarlo a Juan in forma crittografata. Tutto questo con la certezza che nessuno tranne lui potrà vedere il messaggio. Questo è possibile grazie al fatto che solo Juan ha la chiave privata e solo lui può decriptare i messaggi crittografati con la chiave pubblica che ha generato.

È proprio questo schema di sicurezza che consente di utilizzare le chiavi pubbliche e private in modo così sicuro e poiché le quelle private ti permetteno di spendere bitcoin, è fondamentale tenerle al sicuro. Le chiavi private possono essere memorizzate in file del computer, ma trattandosi di semplici numeri possono anche essere stampate su carta. Molti addirittura consigliano di crittografare le chiavi private su un altro sistema, per aggiungere un ulteriore livello di sicurezza.

I casi d'uso di questa tecnologia possono essere visualizzati nel software PGP. Questo sistema creato da Phil Zimmerman, consente d'utilizzare la crittografia asimmetrica per inviare messaggi in modo sicuro. Un'altra variante ben nota, e ampiamente utilizzata, è GPG sviluppato da Werner koch, che utilizza lo standard OpenPGP.

Lo stesso sistema viene utilizzato anche per le comunicazioni SSL / TLS da siti Internet protetti. Praticamente tutto su Internet utilizza un qualche tipo di crittografia asimmetrica, e questa Academy ne è un esempio.