Dall'avvento del software Bitcoin, il prezzo della criptovaluta regina È stato un processo al rialzo, ma normalmente dopo forti rialzi arrivano importanti correzioni che, se osservate nel tempo, rappresentano solitamente un valore di circa dieci volte il prezzo di un bitcoin dodici o diciotto mesi fa.

La tendenza ad aumentare di valore costantemente nel tempo è dovuta ai diversi parametri impostati per Bitcoin per tendere alla deflazione. UN limite fissato al numero totale di monete che verranno messi in circolazione, la progressiva riduzione del tasso di emissione dei bitcoin e il loro accaparramento, sono i tre principali fattori che rendono i bitcoin deflazionistici.

A parte questo, nel tempo troviamo forti aumenti del prezzo di ogni bitcoin, che possono moltiplicare più volte il suo valore. Questo si traduce in un processo di euforia che di solito dura alcuni mesi dopo di che segue un lungo processo di diminuzione del valore del prezzo dei bitcoin o depressione, che di solito è abbastanza pronunciato.

Durante il periodo di tempo in cui il valore dei bitcoin aumenta, si verifica l'accaparramento. Ciò si verifica a fronte di un'inflazione incontrollata in cui il prezzo di un prodotto può essere stabile. Ma la quantità di bitcoin da pagare per qualsiasi prodotto diminuisce in modo significativo. Durante i periodi di perdita di valore dei bitcoin ci troveremmo nel processo inverso. Cioè, ogni volta i prodotti costano più bitcoin nonostante il loro valore unitario non sia cambiato nel tempo.

Deflazione e inflazione

L'economia ha due periodi correlativi rispetto al valore dei prodotti e al valore della moneta fiat. Durante il processo di deflazione, il prezzo dei prodotti scende e, quindi, il valore della moneta legale aumenta. Durante il processo di inflazione, il prezzo dei prodotti aumenta, quindi il valore del denaro fiat diminuisce.

Deflazione: Si tratta di un calo generalizzato e prolungato dei prezzi di beni e servizi nel tempo. Di solito è caratterizzato da una diminuzione della domanda (le persone acquistano meno) e da un aumento della capacità produttiva. Questo periodo è solitamente associato a processi di recessione economica e crisi economiche e finanziarie. Di solito comporta una riduzione dell'attività economica, un aumento della disoccupazione, un aumento dell'incertezza economica, un aumento dei tassi di interesse è generato a causa della recessione economica e c'è un calo reale della domanda di prodotti.

Inflazione: Si tratta di un aumento generalizzato e sostenuto dei prezzi dei prodotti per un periodo di tempo, che di solito è di circa un anno. Quando ciò accade, è necessaria una maggiore quantità di denaro per acquisire la stessa quantità di beni rispetto a poco prima di iniziare questo processo, il che si traduce in una diminuzione del potere d'acquisto.

Possiamo riassumere la deflazione come un periodo di tempo in cui le persone hanno un maggiore potere d'acquisto, essere in grado di acquisire più beni e servizi a un costo inferiore e l'inflazione è il processo opposto, le persone hanno meno potere d'acquisto, essendo in grado di acquisire meno beni e servizi con il stessi soldi. Quindi possiamo dirlo; la deflazione in Bitcoin porta ogni Bitcoin ad acquisire un valore maggiore nel tempo.

Se guardiamo all'inflazione, qui potrebbe esserci un aumento dei prezzi che porta a maggiori profitti per le aziende e possibilmente un aumento di stipendio per i lavoratori (anche se questo punto non deve accadere). Se non ci fossero aumenti salariali, quello che finirebbe per accadere è che le persone non sarebbero in grado di accedere a beni e servizi di base, provocando un impoverimento delle persone e una contrazione dell'economia.

Deflazione in Bitcoin

La natura della deflazione in Bitcoin contiene due regole principali:

  1. Verrà emesso solo un totale di 21 milioni di monete
  2. Ogni quattro anni c'è un Riduzione del 50% della ricompensa in bitcoin che i minatori ricevono per la convalida dei blocchi. Questa riduzione si chiama dimezzamento.

Oltre a questo, bisogna tener conto che sia l'accaparramento che l'adozione da parte degli utenti fanno si che il valore continui ad aumentare.

Offerta di denaro limitata

Il primo fattore importante che influenza il fatto che i bitcoin aumentano di valore è nella limitazione dell'emissione dell'offerta di moneta (quantità totale di bitcoin che esisterà) e nel processo di dimezzamento. Questi due elementi fanno sì che la quantità totale di valute digitali che possono essere distribuite sia finita e che la liberazione delle valute venga regolata automaticamente ogni quattro anni. Ciò rende il processo trasparente e implica un aumento di valore poiché ogni 10 minuti ci sono meno monete che raggiungeranno il mercato. Questo è un chiaro esempio di deflazione in Bitcoin.

Riduzione progressiva delle emissioni

Nel Processo di mining di Bitcoin Ci sono alcune regole che stabiliscono il consenso che tutti i minatori e nodi rispetto coinvolto. La blockchain di Bitcoin richiede minatori per la validazione delle transazioni e la generazione dei blocchi, e richiede anche dei nodi per verificare le transazioni raggruppandole in blocchi. Blocchi che vengono poi archiviati e diffusi in tutta la rete. L'estrazione mineraria è incoraggiata da due fattori: commissioni di transazione e della ricompensa per la generazione dei blocchi.

Quando è fatto una transazione con bitcoin (e praticamente con la maggior parte delle criptovalute in commercio) oltre all'importo che viene inviato al destinatario, viene segnato un importo che è la commissione che tratterrà il miner che convalida la transazione in questione.

Inoltre i minatori ricevono una ricompensa per la convalida delle transazioni e la creazione dei blocchi. Ciascuno di questi blocchi include una certa quantità di nuovi bitcoin che vengono messi in circolazione per lo scambio o il deposito.

Questa forma di emissione ha programmato una graduale riduzione della quantità di bitcoin che vengono emessi o scoperti in ogni nuovo blocco. Nel codice Bitcoin è stabilito che ogni 210.000 blocchi, la quantità di bitcoin emessi in ogni blocco verrà ridotta del 50% in un processo che, come abbiamo già commentato, viene chiamato dimezzamento.

Quindi ogni dieci minuti una certa quantità di bitcoin viene iniettata nella rete che viene regolata ogni quattro anni. Quindi fino al 2140, che sarà quando questo processo di rilascio di bitcoin sarà terminato. Sarà in quel momento in cui i miner saranno supportati esclusivamente dalle commissioni delle transazioni.

Consumo energetico

Un altro fattore importante è il consumo di energia necessario per mantenere la blockchain e sicurezza nella rete Bitcoin. Minatori e nodi hanno l'incentivo a mantenere la rete grazie alla ricompensa che ricevono fissa ogni 10 blocchi che varia ogni quattro anni. Quindi sono compensati dal costo energetico, computazionale e di tempo per queste operazioni.

Quando non c'è alcun compenso per questo lavoro o, piuttosto, smette di essere redditizio, minatori e nodi potrebbero smettere di lavorare sulla convalida delle transazioni e sulla stabilità della rete.

Questo si comprende meglio con un esempio. Abbiamo un muratore che va in una casa per ristrutturare una stanza. Il muratore ha costi materiali, costi di manodopera fisica e ci vorrà tempo per fare questo lavoro. Quando il lavoro sarà finito, ci presenterai una fattura che terrà conto di questi fattori e riporterà logicamente un certo vantaggio economico.

I minatori fanno lo stesso, ma digitalmente. E nel momento in cui non ricevono un corrispettivo economico che soddisfi i bisogni e dia un profitto, smetteranno di lavorare per mantenere la rete.

Quindi il valore dei bitcoin può aumentare solo se il valore di questi cresce. Ad esempio, una scatola di biscotti che ha un costo di 1 €, costerà meno in bitcoin se il prezzo di scambio di questi aumenta. Nonostante il suo prezzo in moneta fiat non subisca alcuna variazione.

Acquisizione di bitcoin

Il valore dei bitcoin è anche influenzato dall'adozione, dall'accaparramento o dal risparmio. I minatori in genere vendono la quantità di bitcoin necessaria per coprire i costi fondamentali: elettricità, manutenzione e nuove apparecchiature. Il resto può essere immagazzinato con l'intenzione di venderlo in futuro, quando il valore dei bitcoin crescerà.

Prendi come esempio la prima volta che hai pagato con bitcoin, quando è stato Laszlo Hayneck pagato per due pizze in una catena di pizzerie americana e costava 10.000 BTC, che all'epoca era pari a circa $ 30. Quelle stesse pizze a dicembre 2017, quando il bitcoin era a $ 18.000, avrebbero rappresentato solo 0.0016666 BTC.

Adozione come metodo di pagamento

Il quarto e ultimo fattore per la deflazione di Bitcoin è l'adozione di metodo di pagamento. Più persone scelgono di acquistare e vendere con bitcoin, più valore avranno. Poiché l'importo è finito, non solo perché c'è una quantità massima di bitcoin che può essere in circolazione. Ma perché le persone mantengono una parte di questi bitcoin e il resto che è disponibile sul mercato non è lo stesso di quello in circolazione.

In modo che sia meglio compreso. All'inizio di ottobre abbiamo trovato circa 17.3 milioni di bitcoin in circolazione. Ma in realtà non sono tutte presenti sul mercato tramite offerte di vendita. Infatti, esiste una quantità minore, impossibile da quantificare, di quella effettivamente disponibile sul mercato.