La parola inglese polvere, si traduce letteralmente come polvere. Ma l'aspetto di Bitcoin ha dato origine a un nuovo significato per il termine. La comunità usa il nome polvere per riferirsi a transazioni viste come spam all'interno della rete Bitcoin. Si riferisce a una misura che aiuta a proteggere la rete da transazioni molto piccole che potrebbero comprometterne la stabilità e il funzionamento. In questa situazione puoi sicuramente chiederti, se è impossibile da elaborare, perché esiste? Quali implicazioni ha? In questo articolo esamineremo queste e molte altre domande.

Origine della polvere

Durante la creazione di Bitcoin, Satoshi Nakamoto è stato in grado di prevedere situazioni sulla rete per proteggerla da Attacchi DoS e carne in scatola. È stato così, poiché ha introdotto una serie di misure per evitare tale situazione. Questo è il motivo per cui il commissioni di pagamento. Commissioni che gli utenti pagano per utilizzare la rete al fine di incoraggiare il lavoro dei minatori.

Tra queste protezioni, ce n'era una in particolare che assicurava che le transazioni fossero sufficientemente grandi da garantire il pagamento della tariffa di trasmissione e verifica sulla rete. Questa è stata la prima protezione contro polvere in Bitcoin. A codice sorgente Rilasciato da Nakamoto, all'interno della funzione principale di Bitcoin, erano la funzione GetMinFee. Questa funzione ha il compito di garantire le commissioni minime per ogni transazione. Nel codice come nota del suo funzionamento, Nakamoto ha commentato:

Requisiti per le commissioni di transazione, necessari principalmente per controllare l'overflow. Sotto i 10 (circa 80 voci) è gratuito per le prime 100 transazioni. La velocità di base è 0.01 per KB.

Satoshi Nakamoto

Codice sorgente originale di Bitcoin - 2009

Da allora, una delle preoccupazioni degli sviluppatori è stata garantire che transazioni sulla rete può essere il più piccolo possibile, senza che ciò minacci la stabilità della rete. Questo per consentire agli utenti di Bitcoin di eseguire micropagamenti, senza spendere di più in commissioni di transazione rispetto a micropagamento come tale. Una situazione che non ha sempre avuto molto successo. Quindi, per risolverlo, opzioni come Illuminazione Network NetPoulSafe o SegWit.

Promemoria blockchain: transazioni

Quando realizziamo un file transazione en Bitcoin  o in qualsiasi altra criptovaluta, è necessario convalidarne l'autenticità. In questo modo, la rete garantisce che la transazione sia valida e che venga elaborata in modo ragionevole. I responsabili di ciò sono i minatori oi partecipanti alla rete (nel caso delle reti PoS, DPOS o PoA). Viene pagata una piccola commissione (commissione di transazione) per il lavoro di convalida della transazione effettuata.

Ma a causa del meccanismo di funzionamento della blockchain, ci sono momenti in cui la commissione di mining può essere superiore all'importo effettivo della transazione. Questo è legato al concetto di inflazione. Ed è quello, se c'è una grande domanda di transazioni e c'è poca capacità di soddisfarla, la commissione per transazione aumenta. Ciò è dovuto al fatto che i minatori richiederanno un pagamento più elevato per dare priorità e partecipare rapidamente alle transazioni.

Evoluzione del concetto di polvere in Bitcoin