L'agricoltura di rendimento o agricoltura di rendimento, è una strategia con cui gli investitori cercano di stabilire la migliore forma di investimento per massimizzare i loro profitti, sfruttando le loro posizioni mentre utilizzano una o più piattaforme DeFi nelle loro operazioni. 

Unon uno dei concetti più famosi al mondo DeFi la corrente è "Yield Farming" o "Yield Agriculture". Questo è un concetto che cerca di stabilire una strategia di investimento in base alla quale i possessori di token cercano di massimizzare i loro profitti. Per fare ciò, i possessori di token devono investire e partecipare a varie piattaforme DeFi cercando di massimizzare i profitti in ogni momento.

Senza dubbio, un modo molto interessante per partecipare all'ecosistema DeFi e che ha rapidamente guadagnato spazio per il suo utilizzo. Ma Cos'altro si nasconde dietro questa pratica? Quali sono i tuoi rischi? Lo saprai e altro ancora di seguito.

Yield Farming, raccogliendo profitti nei campi DeFi

Come abbiamo discusso all'inizio di questo articolo, il yield farming o "yield farming" è una strategia utilizzata dagli investitori e dai grandi trader per ottenere il massimo profitto dai loro investimenti e dal loro capitale.

L'obiettivo è semplice: avere il tuo capitale in una o più piattaforme di investimento, in modo tale che dopo un po 'questo capitale cresca in modo significativo. In breve, gli agricoltori di rendimento o gli agricoltori di rendimento cercano solo opportunità di investimento che consentano loro di aumentare il proprio capitale.

Una strategia che tra l'altro è molto simile a Staking, poiché maggiore è la posta, maggiore è il profitto ottenuto.

Agricoltura da reddito o agricoltura da reddito

Tuttavia, non esiste un'unica ricetta o modo per svolgere questa attività. Al contrario, L'agricoltura di rendimento è una strategia che deve essere adattata alle piattaforme target che si prevede di utilizzare per questo scopo. Quindi in generale gli agricoltori utilizzano il loro grande capitale o prendono in prestito grandi per raggiungere il loro obiettivo. Insomma, è una strategia con tanti rischi ma anche con grandi opportunità.

Infatti, data la natura della DeFi, in cui è possibile richiedere prestiti immediatamente, e fare investimenti e modifiche degli asset rapidamente, gli agricoltori sfruttano questo ecosistema per fare i loro investimenti e portare avanti le loro strategie agricole. In questo modo, un agricoltore può raggiungere livelli di liquidità molto elevati in periodi di tempo molto brevi, sfruttati da prestiti, conversioni e investimenti ben posizionati. Il risultato finale?

Grandi profitti, non solo per i differenziali di interesse, ma anche perché molte piattaforme offrono incentivi di utilizzo che finiscono per trasformarsi in più capitale per l'agricoltore.

Il boom del Yield Farming

La pratica del yield farming può essere fatta risalire al 2017, momento in cui le piattaforme DeFi iniziano a crescere rapidamente. In quel primo momento, l'attrazione per DeFi era particolare, soprattutto per il fatto di ottenere ulteriori profitti all'interno del mercato rialzista che il mercato crypto stava vivendo in quel momento.

In effetti, il progetto MakerDAO e DAI, ha posto le basi per i primi sistemi DeFi che consentono questo tipo di pratica. La ragione? DAI piace stablecoin Ha consentito la capacità di offrire crediti con bassi rischi di volatilità, in un momento nel mercato in cui molti trader prendevano in prestito per acquistare Bitcoin e altre criptovalute in aumento. Ciò significava che chiunque avesse investito in token come Maker (la moneta di governo di MakerDAO) e DAI all'interno di piattaforme di prestito come ETHLend (ora AAVE), aveva profitti significativi assicurati.

Erano gli inizi rudimentali di una pratica che è stata successivamente trasformata a un livello completamente nuovo. Infatti, è stato tra la fine del 2019 e l'inizio del 2020, quando la produzione agricola ha raggiunto la sua massima espressione con la comparsa del Protocollo composto e il suo token di governance COMP. È stato il curioso modello di distribuzione dei token COMP a catapultare la piattaforma e ad aumentare al massimo l'interesse per questo sistema.

Il protocollo Compound ha richiamato l'attenzione degli investitori per iniettare denaro nei loro pool di liquidità e ottenere così profitti dai loro investimenti. Detti guadagni derivano da due punti principali, il primo dagli interessi dei prestiti effettuati dalle piattaforme utilizzando i fondi di detto pool. Mentre il secondo, proveniva dai token di governance che potevano essere guadagnati partecipando a detta piattaforma come ricompensa. In definitiva, Compound è una piattaforma che ha portato l'agricoltura produttiva a un nuovo livello.

Di conseguenza, all'inizio del 2020 l'ecosistema DeFi ha iniziato a subire un costante aumento del suo valore totale bloccato (TVL), che al momento della stesura di questo articolo è già superiore a $ 11 miliardi. Un numero record che rende molto chiaro l'impatto e l'importanza della DeFi nel settore delle criptovalute.

Quanto sai, Cryptonuta?

L'agricoltura produttiva è una strategia di investimento sicura?

FALSO!

Contrariamente a quanto pensano molte persone, la produzione agricola non è una strategia di investimento sicura. Il fatto di mantenere posizioni con leva in una o più piattaforme contemporaneamente moltiplica le probabilità di perdite in un mercato altamente volatile, quindi questa strategia deve essere condotta con cautela e monitoraggio e controllo costanti.

Pro e contro di Yield Farming

Nel caso dell'agricoltura di rendimento, i principali vantaggi di questa strategia sono:

  1. È una strategia che può essere attuata oggi con diversi target o spazi. Attualmente esistono diversi protocolli DeFi dedicati all'agricoltura di rendimento, alcuni dei quali con diversi anni di funzionamento e comprovata robustezza.
  2. Consente agli agricoltori di ottenere vantaggi piuttosto pronunciati nei loro "raccolti". Generalmente questi raccolti avvengono in periodi da 6 mesi a 1 anno e vengono reinvestiti per generare livelli di profitto più elevati. In effetti, il raccolto è una strategia che favorisce le balene di criptovaluta.

Tra i contro possiamo citare:

  1. È una strategia complessa e consigliato solo a persone con conoscenze finanziarie avanzate.
  2. L'attuazione della strategia favorisce coloro che hanno grandi quantità di capitale da dispiegare, cioè le balene. Una persona con poco capitale potrebbe non ricevere alcun profitto e, di fatto, potrebbe perdere denaro affrontando il pagamento di commissioni.
  3. Un altro grave problema è la sicurezza degli smart contract della piattaforma di yield farming. Se la piattaforma non è stata debitamente verificata, c'è il rischio di furto di fondi e la loro perdita parziale o totale. Questo non è qualcosa di isolato, infatti casi come quello che è successo in dYdX o bZx dimostrano questo punto.

Piattaforme per trarre vantaggio da Yield Farming

Ora, conosciamo alcune piattaforme in cui possiamo mettere in pratica questo tipo di strategia:

MakerDAO

MakerDAO è uno dei progetti DeFi più grandi e antichi nel mondo delle criptovalute. Sotto il suo ombrello c'è il protocollo Maker e DAI, una stablecoin ancorata al prezzo del dollaro e il cui funzionamento è completamente decentralizzato. E tutto questo funziona su una serie di potenti contratti intelligenti sulla blockchain di Ethereum.

Compound

Un altro grande progetto in cui possiamo mettere in pratica queste due strategie è Compound (COMP). Questo progetto che gira su Ethereum ha creato un token di governance chiamato COMP, e allo stesso tempo una serie di pool di liquidità di valute come ETH, DAI (anche SAI), USDC, REP, SAI, WBTC, ZRX e BAT.

L'obiettivo di questa piattaforma è utilizzare la liquidità all'interno di questi pool per offrire prestiti dalla piattaforma e fornire guadagni sotto forma di interessi e premi a coloro che iniettano liquidità nel protocollo. Puoi persino effettuare scambi di criptovaluta tra gli utenti della piattaforma, come se Compound fosse una borsa valori.

AAVE

AAVE, precedentemente noto come ETHLend, è uno dei primi protocolli DeFi ad esistere nel mondo delle criptovalute. Il suo lancio è stato alla pari con MakerDAO, nato da una ICO che è riuscita a raccogliere più di 17 milioni di dollari alla fine del 2017.

L'idea alla base di AAVE è quella di creare un mercato in cui il tasso di interesse è definito algoritmicamente dalla domanda e dall'offerta praticamente al secondo per prestare o prendere in prestito beni. La definizione più finanziaria sarebbe mercati monetari (moneta di mercato).

Il suo tempo nello spazio crittografico e la sua qualità gli hanno permesso di posizionarsi oggi come uno dei grandi progetti DeFi nel mondo. In effetti, al momento della stesura di questo articolo, ha un valore bloccato di oltre $ 1,5 miliardi.

Balancer

Uno dei nuovi giocatori nel mondo DeFi è Balancer. Si tratta di un protocollo di market maker automatizzato con alcune proprietà chiave che lo fanno funzionare come un portafoglio ponderato e un sensore di prezzo autobilanciato.

Balancer capovolge il concetto di fondo indicizzato: invece di pagare commissioni ai gestori di portafoglio per ribilanciare il proprio portafoglio, addebita commissioni ai trader, che ribilanciano il proprio portafoglio seguendo le opportunità di arbitraggio.

Curva

Curve Finance è uno dei prodotti DeFi più curiosi della nostra lista. Lo scopo di Curve è creare pool di liquidità e curve obbligazionarie che servono a fornire un trading di stablecoin ad alta efficienza e rendimenti a basso rischio per i fornitori di liquidità.

In questo modo, Curve protegge gli utenti dagli slittamenti di prezzo che normalmente dovrebbero affrontare nei DEX quando fanno trading da uno stablecoin a un altro.

Uniswap

Uniswap è un protocollo che gestisce uno scambio decentralizzato (DEX) che ci consente di effettuare scambi con un'ampia varietà di token come Ether, Maker, DAI, USDC, BAT, tra gli altri. Con una stretta somiglianza con Curve, Uniswap cerca di creare un mezzo semplice e veloce per scambiare valore tra diversi protocolli, anche in mezzo a mercati ribassisti, e realizzare un profitto su tali scambi.

Synthetix (SNX)

È una piattaforma che si basa sul valore del suo token di rete, l'SNX. Questa piattaforma fornisce un protocollo mediante il quale è possibile negoziare asset sintetici o Synth su Ethereum. I sintetizzatori sono token che rappresentano asset del mondo reale come oro, Bitcoin, dollari USA, euro, tra molti altri asset.