Il grafico a candele è una forma di rappresentazione grafica utilizzata per mostrare i prezzi storici di un asset all'interno di un mercato, consentendo all'utente di ottenere rapidamente e facilmente una grande quantità di informazioni preziose.

UUno dei compiti più impegnativi nel trading è osservare i modelli di prezzo all'interno del mercato al fine di prevedere i prezzi futuri. Per facilitare questo compito, gli specialisti hanno creato grafici che sintetizzano queste informazioni in modo utile. Uno di questi strumenti si chiama grafico a candele.

Di origine giapponese, i grafici a candele sono lo strumento per eccellenza per i trader. Questi grafici servono a rappresentano le informazioni sui prezzi di un mercato attuale e passato. Dati come il prezzo di apertura, il prezzo di chiusura, il prezzo più alto e il prezzo più basso in un determinato intervallo di tempo fanno parte delle informazioni visualizzate da questo grafico.

Per loro il cosiddetto "lampadari"O candele, un simbolo che rappresenta l'attività di trading compressa da un singolo periodo (un minuto, un'ora, un giorno, un mese, ecc.). Ogni candelabro è rappresentato lungo una scala temporale nel file Asse X., per mostrare l'attività commerciale nel tempo. Mentre in Asse y, rappresenta la scala dei prezzi raggiunta in quel momento.

Esempio di grafico a candela Bitcoin USD

Questo tipo di grafica sono molto utili per la previsione trend di mercato nel tempo. Servono anche per rilevare e interpretare i file "Psicologia del mercato". Questo si riferisce alla sensazione quotidiana del mercato, attraverso il colore e la forma di ogni simbolo del candeliere. Ad esempio, più lungo è il corpo, più intensa è la pressione di vendita o acquisto. Considerando che un corpo molto breve indicherebbe che c'è un movimento di prezzo molto piccolo in quel periodo di tempo e può essere interpretato come consolidamento.

Inoltre, aiutano anche a identificare fattori come la paura o l'avidità di coloro che agiscono all'interno del mercato. Una situazione che mette in guardia i trader durante una giornata lavorativa.

Storia del grafico a candele

La storia dietro i grafici a candele ci colloca in Giappone a metà del XVII secolo. Il creatore di questo strumento è stato Munehisa Homma, un rinomato commerciante di riso, e che ha ricevuto il nome di "Il mercante di samurai". Nel suo lavoro quotidiano, Homma iniziò a vedere schemi e segnali ripetuti nelle barre dei prezzi che disegnava prima di nominarle. In questa analisi, è riuscito a vedere le configurazioni che sono molto popolari in questi giorni (cappellini, stelle, doji, martello, ecc.).

Ogni modello trasmette chiaramente un significato speciale e Homma è stato il primo essere umano conosciuto a utilizzare questi modelli per prevedere la futura direzione dei prezzi del riso. Con la scoperta dell'analisi dell'azione dei prezzi del riso, Homma ha avuto un enorme vantaggio sugli altri trader e combinato con la sua passione e talento per il trading.

Questo vantaggio le ha permesso di diventare una delle più grandi trader di tutti i tempi. Fu così che riuscì a ottenere una fortuna significativa vicino a 10 milioni di dollari in quel momento. Successivamente la tecnica fu trasferita in Occidente e iniziò ad essere ampiamente utilizzata a metà del XIX secolo.

Parti di un grafico a candele

Il grafico è realizzato su un file sistema di coordinate x y y. Dove lui Asse X, rappresenta il tempo, mentre Asse y, rappresenta i prezzi raggiunti. Grazie a questa rappresentazione, i grafici a candele possono essere regolati nel tempo, in base alle esigenze del mercato. Questa impostazione dell'ora è nota come timeratee in genere rappresenta unità di ore, giorni o settimane.

Il rettangolo principale del simbolo è noto come corpo reale, e viene utilizzato per mostrare l'intervallo tra il prezzo di apertura e quello di chiusura di quel periodo di tempo. Mentre le linee che si estendono dalla parte inferiore e superiore del corpo reale sono note come ombra inferiore e superiore (o stoppino).

Ogni ombra rappresenta il prezzo più alto o più basso scambiato durante il periodo di tempo rappresentato. Quando la candela è positiva, il prezzo di chiusura è superiore al prezzo a cui è stata aperta la candela, in quei casi il corpo è solitamente rappresentato come colore bianco o verde. Ma quando la candela è negativa il prezzo di chiusura è inferiore al prezzo al quale è stata aperta. In questi casi il corpo è solitamente di colore nero o rosso. Qui te lo presentiamo in un'immagine esplicativa:

Parti di una candela da un grafico a candele, Parti che formano una candela su un grafico a candele, Grafici a candele e loro parti
come funziona una candela su un grafico a candele

Come leggere un grafico a candele?

Per leggere un grafico a candele, è importante tenere a mente alcune considerazioni. Tra questi possiamo evidenziare:

  1. È essenziale analizzare il contesto in cui compare la candela. Cioè, cosa è successo prima che si formasse. I modelli di candela non possono mai essere considerati isolatamente. Ebbene, a seconda di dove compaiono e della tendenza precedente, avranno più o meno rilevanza.
  2. È importante vedere il tendenza di mercato. Questo ci dirà se i pattern delle candele sono coerenti con la tendenza osservata. Questo a sua volta lo rende più facile da riconoscere supporto e resistenza nel prezzo
  3. Per le sue caratteristiche di oggettività, le linee guida del grafico a candele, permettono di stabilire perfettamente il arrestare la perdita di.
  4. Le tecniche del grafico a candela sono completamente compatibili con altre tecniche di analisi di mercato come analisi tecnica o fondamentale. Ecco perché il suo uso coerente insieme a queste tecniche consentirà una maggiore forza operativa.
  5. El real body rappresenta l'intervallo tra l'apertura e la chiusura della candela mentre l'ombra superiore (uwakage) rappresenta il massimo della sessione e l'ombra inferiore (shitakage) rappresenta il minimo.
  6. El L'interno di questa gamma varia di colore a seconda che la chiusura sia maggiore dell'apertura oppure se la chiusura sia minore dell'apertura. Pertanto, il colore bianco o verde viene utilizzato quando la chiusura è maggiore dell'apertura. E il colore nero o rosso, quando la chiusura è inferiore all'apertura della linea della candela.
  7. Una chiusura sopra i livelli aperti è un segno positivo. Se invece la chiusura è minore dell'apertura, è un segnale negativo.

Quanto sai, Cryptonuta?

I grafici a candele sono lo strumento di creazione di grafici più utilizzato dai trader?

Certo!

I grafici a candela sono lo strumento preferito dalle piattaforme di trading per rappresentare le informazioni sul valore di un asset all'interno di un mercato. Questo perché è un grafico che mostra rapidamente e facilmente grandi quantità di informazioni.

Schemi grafici a candela

Tra tutti i modelli esistenti, ci sono 42 modelli più comuni. Questi sono suddivisi in modelli semplici e complessi, utili per mostrare le relazioni di prezzo e possono essere utilizzati per prevedere il possibile movimento futuro del mercato.

Tra questi i più importanti sono:

Modelli semplici rialzisti

  1. Grande candela bianca: ha un corpo bianco insolitamente lungo con un ampio intervallo tra gli alti e i bassi della giornata. I prezzi si aprono vicino al minimo e chiudono vicino al massimo. Considerato un modello rialzista.
  2. Corpo bianco: Si forma quando il prezzo di chiusura è superiore al prezzo di apertura ed è considerato un segnale rialzista.
  3. Doji: Si forma quando i prezzi di apertura e chiusura sono praticamente gli stessi. Le lunghezze delle ombre possono variare.
  4. Dragonfly Doji: Si forma quando i prezzi di apertura e chiusura sono al massimo della giornata. Se ha un'ombra più bassa, indica una tendenza più rialzista. Quando appare in fondo al mercato è considerato un segnale di inversione.
  5. Stella cadente: Si forma quando un candelabro bianco o nero ha un corpo piccolo. È accompagnato da una lunga ombra superiore e da una coda inferiore piccola o inesistente. È considerato un modello ribassista in un trend rialzista.
  6. Marubozu: si forma quando esiste un candeliere lungo o normale (nero o bianco) senza ombra o coda. Gli alti e bassi rappresentano i prezzi di apertura e chiusura. Considerato un modello di continuazione.
  7. Ombra inferiore lunga: Questo forma un candelabro bianco o nero con una coda più bassa che è 2/3 o più della durata totale del candelabro. Normalmente è considerato un segnale rialzista quando appare intorno ai livelli di supporto dei prezzi.

Semplici modelli ribassisti

  1. Grande candela nera: ha un corpo nero insolitamente lungo con un'ampia gamma tra alto e basso. I prezzi si aprono vicino al massimo e vicino al minimo. Considerato un modello ribassista.
  2. Martello: si forma quando c'è un candelabro bianco o nero costituito da un piccolo corpo vicino alla parte superiore con poca o nessuna ombra superiore e una coda più lunga e inferiore. Considerato un pattern rialzista durante una tendenza al ribasso.
  3. Corpo nero: Questo modello appare quando il prezzo di apertura è superiore al prezzo di chiusura. Considerato un segnale ribassista.
  4. Lapide Doji: si forma quando i prezzi di apertura e chiusura sono i più bassi della giornata. Se hai un'ombra superiore più lunga, segnala una tendenza al ribasso. Quando appare ai vertici del mercato è considerato un segnale di inversione.
  5. Ombra superiore lunga: Si forma quando una candela nera o bianca con un'ombra superiore che è 2/3 o più dell'intervallo totale della candela di lunghezza. Normalmente è considerato un segnale ribassista quando appare intorno ai livelli di resistenza dei prezzi.
Alcuni schemi grafici a candele ribassiste Schemi grafici a candele ribassisti, schemi ribassisti sui grafici a candele

Modelli complessi

Uomo appeso: Il motivo del candeliere Hanging Man è ribassista. È composto da un'unica candela giapponese. È analogo al pattern Hammer. È simile al pattern Dragonfly Doji, e in questo caso i prezzi di apertura e chiusura sono identici, mentre il pattern a uomo appeso la candela ha un corpo piccolo.

Spalla-Testa-Spalla: Questo è un accurato modello di inversione che può essere utilizzato per entrare in una posizione ribassista dopo un trend rialzista. Si compone di tre soffitti in cui il massimo centrale è più alto, chiamato testa. La linea che collega le due valli è la linea del collo ("scollatura"). L'altezza dell'ultimo soffitto può essere più alta del primo, ma non più alta della testa. In altre parole, il prezzo ha cercato di raggiungere un massimo più alto, ma non è riuscito. Più i due tetti esterni sono vicini allo stesso prezzo, più accurato è il modello.