L'halving è un evento in cui la ricompensa del blocco di una criptovaluta viene divisa a metà per ridurne il livello di emissione. Inizialmente è stato implementato in Bitcoin e da allora è uno dei processi più importanti nel suo sistema economico.

L' halving è un processo automatizzato per dimezzare i bitcoin che i miner ricevono come ricompensa per la creazione di un blocco. È stato creato per incentivare il mining attraverso una prova di lavoro . Facendo ciò per ogni certo numero di blocchi l'emissione dovrebbe essere dimezzata.

La prima criptovaluta a implementare questo processo è stata il Bitcoin. Tutto questo perché la quantità di bitcoin che possono nascere è finita ed è stabilita nel file software bitcoin a 21 milioni di bitcoin. Non uno di più. Il software di Bitcoin stabilisce che i bitcoin vengono rilasciati per ricompensare i miner man mano che costruiscono blocchi convalidando transazioni, a una frequenza media di ogni 10 minuti.

Tuttavia, il numero di bitcoin che vengono rilasciati non è sempre lo stesso: è stabilito dal software che, per una certa quantità di blocchi, il numero di bitcoin venga dimezzato. Questo processo automatizzato si chiama halving e serve a stabilire un determinato tempo fino alla fine dell'emissione di monete al fine di perseguire un modello deflazionisticoo, detto in altre parole, che il suo valore aumenti gradualmente.

Apri il tuo account utente Bit2Me. Seguendo questo link riceverai 5 € totalmente gratuiti sul tuo primo acquisto: https://bit2me.com/?r=EM9-7SU-JUG

Limitazione dell'emissione

L'halving è un meccanismo creato affinché le criptovalute come il bitcoin non vengano distribuite immediatamente. Per conseguire ciò, è stato ideato questo meccanismo di ridimensionamento per controllare l'emissione.

Questa emissione fa sì che ci siano nuove criptovalute in circolazione. Un processo prevedibile di democratizzazione iniziale per la ripartizione della moneta, che dà la possibilità di evitare che tutto il denaro finisca in poche mani. Satoshi Nakamoto, che ha ideato il meccanismo in Bitcoin, ha detto quanto segue:

L'aggiunta costante di una quantità fissa di nuove monete è analoga a quella dei cercatori d'oro che spendono risorse per aggiungere oro alla circolazione. Nel nostro caso, ciò che viene impiegato è il tempo della CPU e l'elettricità.

In questo modo, se osserviamo l'evoluzione di Bitcoin fino ad oggi, vediamo che la quantità dei bitcoin in circolazione è pari a 86,554%. Bisogna tenere presente che, con i primi 210.000 blocchi, è stata raggiunto il 50% di bitcoin in circolazione.

Durante questo periodo, si aggiungeranno 2.625.000 BTC, il che significherà arrivare a 18.375.000 BTC, raggiungendo di conseguenza l'87.5% di BTC in circolazione.

Cosa sarebbe successo su Bitcoin senza l'halving?

Questa è una domanda piuttosto interessante. Se non ci fosse stato l'halving, i bitcoin sarebbero stati minati tutti molto tempo fa. Per questo motivo, i miner avrebbero ricevuto come compenso solo le commissioni delle transazioni. Commissioni, senza quasi alcun costo, poiché Bitcoin non avrebbe avuto il tempo di aggiornarsi e "rivalorizzarsi" al punto da poter trarre profitto dal mining.

Ci sarebbero voluti alcuni anni prima che tutti i bitcoin venissero messi in circolazione. Inizialmente, sono stati distribuiti 50 BTC per blocco, che significa 300 bitcoin all'ora o 7200 bitcoin al giorno. Ogni anno verrebbe rilasciata una quantità di 2.628.000 bitcoin che, se diviso per il numero totale di bitcoin possibili (che è 21.000.000 di bitcoin), implica che ci sarebbero voluti XNUMX anni per mettere in circolazione tutti i bitcoin.

Proiezione di bitcoin aggiunti a breve termine

Nella seguente tabella si può vedere la percentuale di bitcoin in circolazione rispetto al totale e la data in cui tale cifra è stata raggiunta. Possiamo anche vedere con quanti bitcoin si apre e si chiude un periodo, così come la quantità aggiunta.

Tutti gli halving

Si eseguono i calcoli di tutti i dimezzamenti e si sa quanti verranno assegnati bitcoin per ogni blocco dal suo inizio fino all'ultimo di questi viene estratto. Siamo attualmente nella terza fase di dimezzamento delle trentaquattro fasi che esisteranno.

L'ultimo halving stabilirà una ricompensa zero, vale a dire che ai miner verranno pagate solo le commissioni per le transazioni realizzate. Questo accadrà nel blocco 6.930.000, che secondo i calcoli avverrà nell'anno 2140, quindi manca ancora molto.

Come si può evincere, nel sesto halving la ricompensa per ogni blocco sarà inferiore a 0.8 BTC. Attualmente ogni blocco viene pagato con 12.5 BTC (circa 80.000 €); pertanto alcuni pensano che nel 2032 sia possibile che un singolo bitcoin valga almeno 100.000 €.

Nessuno, ripetiamo, nessuno può assicurarti che Bitcoin possa raggiungere questo prezzo ma se sei interessato a investire in Bitcoin è semplice così come avere una parte dei 21 milioni che esisteranno; e non è necessario acquistarne uno intero. Puoi comprare tutti gli euro che vuoi: se il prezzo di bitcoin raddoppia, anche la tua quota raddoppierà. Se vuoi farlo in Bit2Me puoi farlo in modo semplice, veloce e sicuro.

Crea un account per acquistare Bitcoin ora

Cosa comporta l'halving di bitcoin?

L'halving avverrà automaticamente, come stabilito nel codice. Quindi non ci sarà un arresto di rete o qualcosa del genere: tutto continuerà come prima. Eccetto che, a partire da quel momento, per ogni blocco minato verrà rilasciata al mondo la metà di BTC.

Conseguenze per un utente normale

Per chiunque utilizzi Bitcoin quotidianamente, non ci saranno conseguenze di alcun tipo quando effettuerà transazioni o invierà denaro in tutto il mondo. Potrà continuare a utilizzare il suo portafoglio normalmente e come ha fatto finora.

Conseguenze per un miner di bitcoin

I minatori sono giocatori più importanti in questo caso. Tra pochi giorni vedremo se la stessa potenza di calcolo viene mantenuta dal mining in rete o se una parte dei miners smetterà di mining a causa del costo elevato e della piccola ricompensa (contando che il prezzo di un bitcoin non sale di prezzo)

Considerando che ogni 10 minuti riceveranno il 50% in meno di bitcoin, la ricerca di miner più efficienti potrebbe aumentare. Si apre, inoltre, un'amplia ed entusiasmante gamma di possibilità per tutte le aziende del settore.

Conseguenze per gli speculatori

Per gli speculatori, un halving potrebbe essere il momento perfetto per iniziare ad aumentare il prezzo del bitcoin dal momento che la nuova ricompensa renderà il bitcoin sempre più scarso. Con la riduzione dell'emissione di moneta, la domanda sarà maggiore dell'offerta e aumenterà di conseguenza il prezzo del BTC. Insomma, sarà come "pescare nel torbido" e chi saprà districarsi in queste circostanze potrà ottenere grandi guadagni.

Quanto ne sai, Cryptonauta?

L'halving funziona solo su Bitcoin?

FALSO!

Il meccanismo di halving non è un'esclusiva di Bitcoin, anche altre criptovalute lo implementano, come Litecoin o Monero.

Apri il tuo account utente Bit2Me. Seguendo questo link riceverai 5 € totalmente gratuiti sul tuo primo acquisto: https://bit2me.com/?r=EM9-7SU-JUG

Con che frequenza si verifica un halving?

Circa ogni 4 anni.

Circa? Il calcolo dell'halving è complesso perché è impossibile prevedere quanto tempo ci vorrà per minare un blocco. Naturalmente, il software può calcolare il tempo medio e in base a quel tempo regolare costantemente la complessità.

Viene realizzato un aggiustamento della complessità del mining ogni 2016 blocchi. Questo viene fatto affinché il tempo tra ogni blocco minato sia approssimativamente di 10 minuti.

Per semplificare la nostra spiegazione abbiamo stabilito che i blocchi vengono sempre generati ogni 10 minuti. Anche se questo non è sempre così, solitamente è molto simile. Pertanto stabiliamo che vengano generati sei blocchi all'ora. Vengono aggiunti 75 bitcoin alla rete (in base alla ricompensa al momento della stesura di questo documento, 12.5 bitcoin per blocco) che vengono messi in circolazione. I miner possono decidere, quando vogliono venderli, di mettere sul mercato questi nuovi bitcoin.

Per realizzare il calcolo del processo di halving eseguiremo un calcolo semplificato con numeri interi. Questo perchè il processo e i tempi possano essere compresi meglio. Dobbiamo moltiplicare i 210.000 blocchi per 10 minuti (intervallo nel quale vengono generati i blocchi). Quindi dividerlo per 60 minuti (1 ora = 60 minuti).

Ogni halving avviene approssimativamente ogni 35.000 ore, che equivale a 1.458 giorni, ovvero 4 anni.

Conto alla rovescia per il prossimo halving su Bitcoin

Sicuramente a questo punto ti chiederai: Quanto manca per il prossimo halving di Bitcoin? Di seguito trovi i giorni e la data.