Theta Network (THETA) è un progetto di rete decentralizzato incentrato sullo streaming video peer-to-peer (P2P) e sull'utilizzo di un blockchain con capacità smart contract avanzato per creare un'economia incentivante con cui fornire servizi su questa rete di streaming.

EIn un certo senso, possiamo vedere Theta Network come una piattaforma come Twitch o YouTube in cui i creatori di contenuti possono connettersi a diverse dApp per trasmettere in streaming i contenuti desiderati. Il contenuto può provenire da video, film, gameplay e radio online. Tutto ciò che può essere trasmesso in streaming può essere adattato a Theta Network e sfruttare la sua rete globale di nodi.

ACQUISTA LA RETE THETA

Theta Network: cos'è e vantaggi

In un certo senso, possiamo vedere Theta Network come una piattaforma come Twitch o YouTube, in cui i creatori di contenuti possono connettersi a diverse dApp per trasmettere in streaming i contenuti desiderati. Il contenuto può provenire da video, film, gameplay e radio online. Tutto ciò che può essere trasmesso in streaming può essere adattato a Theta Network e sfruttare la sua rete globale di nodi.

Il vantaggio principale di questo modello è che è molto più economico eseguire lo streaming tramite Theta Network rispetto all'utilizzo di altre infrastrutture centralizzate. Non solo, il sistema di pagamento degli incentivi e dello storage è totalmente decentralizzato, quindi il denaro che puoi generare da esso raggiunge direttamente il tuo portafoglio e viene evitata la censura dei contenuti. Allo stesso tempo, Theta Network offre strumenti per integrare i propri servizi in dApp e applicazioni centralizzate, con la possibilità di proteggere i contenuti con DRM, se necessario, e persino integrare la pubblicità per generare entrate.

Infine, i contenuti in streaming possono variare in termini di qualità in base alle esigenze. Dalle risoluzioni che vanno da 720p (HD), 1080p (Full HD), fino a 2K, 4K e VR/AR in tempo reale.  Questo rende Theta Network una rete unica in termini di capacità di streaming e tutto questo grazie al suo protocollo di trasmissione e archiviazione CDN di tipo P2P. Tutto questo mantenuto dalla tokenomica della sua rete blockchain.

Rete stellare

Origine della rete Theta

Il progetto ha iniziato la sua costruzione grazie al lavoro di Mitch Liu e Jieyi Long, che hanno iniziato il loro lavoro nel 2017, con la creazione di Theta Labs. Liu è una figura nota da tempo nel mondo dei videogiochi, dei contenuti audiovisivi e della realtà virtuale, oltre ad essere il co-fondatore della società di pubblicità video Tapjoy, Gameview Studios e Midverse.  Da parte sua, Long ha esperienza nell'automazione del design, nei videogiochi, nella realtà virtuale e nei sistemi distribuiti su larga scala.

Mentre il team dietro Theta Labs era piccolo nel 2017, tutto questo ha iniziato a cambiare rapidamente quando hanno aggiunto sostenitori aziendali di alto livello. Fondi di investimento come Sony Innovation Fund, Sierra Ventures o Bertelsann Digital Media Investments hanno deciso di sostenere lo sviluppo dell'idea. Allo stesso tempo, aziende come Samsung, CAA, Gumi e la stessa Google hanno iniziato a supportare il progetto.

Grazie a tutto questo impegno, Theta Labs è stato lanciato Mainnet 1.0, il 18 gennaio 2018, questo dopo un periodo di prova in cui è stata dimostrata la funzionalità e la stabilità della rete. Tuttavia, Mainnet 1.0 non era una rete completamente decentralizzata, come riportato dagli stessi Theta Labs sin dal suo inizio. La sfida tecnica che dovevano affrontare per una rete P2P completamente decentralizzata per lo streaming era molto più grande, e quindi Mainnet 1.0 è stato solo un primo passo su quella strada.

il cerchio del decentramento Non è stato chiuso fino al lancio di Mainnet 2.0, lanciato il 27 maggio 2020, proprio all'altezza del blocco 5.877.350, della blockchain Theta.  La comunità ritiene che il vero lancio di Theta Network sia avvenuto in questo momento, poiché significava non solo il decentramento della rete, ma il lancio della tokenomica e delle capacità della rete.

Attualmente, la rete è nella sua Mainnet 3.0 e Mainnet 4.0 o Metachain, come è noto all'interno del progetto, è in fase di sviluppo. La versione Mainnet 4.0 avverrà il 1 ottobre 2022 per la sua testnet e il 1 dicembre 2022 per la sua versione mainnet. Metachain mira a mantenere tutte le funzionalità di streaming decentralizzate di Theta Network, aggiungendo nuove funzionalità uniche destinate a integrarsi DeFi, NFT e Metaverses nella tua equazione. In questo modo, Theta Network può essere utilizzato per generare dApp che possono essere integrate in questi spazi e ampliarne la portata.

Come funziona Theta Network?

Il funzionamento di Theta Network dipende da due meccanismi: il meccanismo blockchain, incaricato di mantenere il consenso della rete e di tutta la sua tokenomica, e il meccanismo di distribuzione dei contenuti, che ha il compito di effettuare lo streaming P2P, il bilanciamento del carico e la gestione dell'archiviazione dei dati . Entrambi i meccanismi hanno funzioni molto diverse, tuttavia sono strettamente correlati tra loro.

Meccanismo blockchain della rete Theta

Theta Network è una blockchain ad alta velocità che funziona attraverso un meccanismo Proof of Stake (PoS). L'obiettivo della scelta di questo meccanismo è quello di fornire una rete veloce, efficiente dal punto di vista energetico e sicura. Questo è fondamentale perché libera potenza di calcolo che può essere utilizzata per altre attività vitali all'interno della rete. Questo è lo schema attualmente in funzione in Theta Network, con la sua Mainnet 3.0.

Tuttavia, Theta Network lancerà anche Mainnet 4.0, un sistema di sharding. Grazie a questo sistema, la scalabilità e la capacità cross-chain di Theta aumenteranno notevolmente. Il sistema di partizionamento orizzontale è molto simile a quello sviluppato in Cosmos, consentendo alle sottocatene di scambiarsi messaggi e mantenere un consenso in tutta la rete. Allo stesso modo, ogni sottocatena può avere i propri servizi e meccanismi di distribuzione, adattati alle proprie esigenze.

chiavi di questo sistema

Le intenzioni di questo sistema sono chiare:

  1. Rendi Theta Network veloce ed economico da usare. Qualsiasi transazione sulla blockchain Theta viene completata in media in 2 secondi. Con l'arrivo dello sharding in Mainnet 4.0, la capacità della rete verrà ampliata e verranno mantenuti i costi e le velocità di conferma.
  2. Consentire alla rete di adattarsi alle esigenze dei nuovi sviluppi. Le esigenze delle dApp DeFi differiscono notevolmente dalle dApp per NFT o Metaversi. In tal senso, ogni shard Theta può essere configurato per offrire gli strumenti migliori per l'uso previsto.
  3. Mantieni attivo il protocollo di consenso Multi-BFT della rete. Poiché ogni shard avrà le proprie capacità, devono avere consensi diversi. Una sfida in questo senso è mantenere il Multi-BFT di Theta per conciliare l'operazione blockchain con l'operazione P2P del resto dei suoi servizi.
  4. Applicare nuove tecnologie di crittografia. L'arrivo degli shard porta Theta Network ad adottare la crittografia di tipo ZKP, in particolare zk-SNARK per le prove crittografiche. Ciò consente di semplificare i test crittografici per identificare le transazioni on-chain, il controllo dell'archiviazione e l'utilizzo delle risorse di rete P2P e, allo stesso tempo, facilita l'applicazione di API per l'analisi dei dati all'interno delle dApp, proteggendo al contempo la privacy degli utenti/creatori di contenuti durante il Proof of Engagement (PoE), il test di visualizzazione e i relativi micropagamenti.

Operazione stratificata di Theta Network

Il meccanismo blockchain è controllato dai nodi validatori, che hanno il compito di produrre i blocchi. Questi nodi possono essere installati solo in istanze informatiche con velocità di connessione e potenza di calcolo elevate, a causa della velocità con cui opera la rete Theta. Infatti, attualmente i validatori hanno un limite massimo di 31 validatori attivi, con un limite teorico massimo di 100 validatori. Per creare un nodo di convalida è necessario inserirlo Staking un totale di 200mila THETA (circa $ 704.000 USD) per nodo. Per questo motivo, queste istanze sono generalmente gestite da società o gruppi che possono raccogliere una tale somma e quindi guadagnare premi di staking per il loro lavoro.

Il secondo tipo di nodi all'interno del meccanismo blockchain sono i nodi guardian, la cui funzione è rilevare qualsiasi uso improprio della rete. Sebbene i validatori producano i blocchi, i guardiani sono necessari per la loro piena accettazione da parte della rete. Se un blocco generato dai validatori è considerato non valido dai gatekeeper, a causa di qualche errore di calcolo o di manipolazione del blocco da parte di un validatore malintenzionato, il blocco verrà rifiutato e il validatore verrà avvisato con la perdita del premio e anche con rimozione dalla rete.

Questo modello di Guardiani e Validatori serve a mantenere il decentramento della rete, pur mantenendo una struttura operativa ad alta velocità. I nodi Guardian sono anche nodi di staking e la loro installazione richiede almeno 1.000 THETA (circa $ 3520 USD), per il loro lavoro e lo staking all'interno della rete, questi nodi sono anche idonei per i premi di staking.

Infine abbiamo i nodi Edge, che sono la stragrande maggioranza dei nodi della rete. Questi nodi sono quelli che creano la rete P2P responsabile della distribuzione e dell'archiviazione dei dati in streaming di cui gli utenti hanno bisogno. Per il loro lavoro, i nodi Edge ricevono token TFUEL, che possono quindi essere scambiati con token THETA o altri token di sicurezza come desiderano i loro titolari. Per avviare questi nodi devi avere almeno 10.000 TFUEL per lo staking e le ricompense che riceverai saranno conformi all'uso delle risorse che i tuoi nodi hanno.

Meccanismo di distribuzione P2P della rete Theta

Il meccanismo di distribuzione P2P di Theta Network ha il compito di garantire che sia i creatori di contenuti, sia gli utenti che i punti decentralizzati della rete svolgano il loro lavoro durante la trasmissione dei contenuti. Per fare ciò, Theta Network suddivide la propria rete P2P, ognuna con una funzione specifica e tutto questo lavoro viene svolto dai nodi Edge.

Lo scopo dei nodi Edge è semplice: fungere da CDN (Content Delivery Networks) decentralizzate. Le CDN sono una parte essenziale dell'infrastruttura di Internet attuale. Ad esempio, applicazioni come YouTube o Twitter non ci forniranno l'esperienza utente che offrono, senza l'esistenza di tali infrastrutture. D'altra parte, anche le CDN sono un incubo, perché essendo centralizzate, il loro fallimento mette fuori servizio questi servizi a livello globale. Un buon esempio di ciò è stata la caduta di CDN come Cloudflare o Fastly, che hanno finito per interessare utenti di tutto il mondo.

Tuttavia, Theta Network risolve abilmente questo. Utilizzando i protocolli P2P DHT, è stata realizzata una rete CDN decentralizzata, in grado di mantenere il proprio funzionamento anche con un calo del 50%. Tutto ciò che CDN ricade sul lavoro dei nodi Edge, che hanno le seguenti funzioni:

  1. Ricevi contenuto dai creatori di contenuti, elaboralo, indirizzalo e indirizzalo agli utenti. Cioè, i nodi Edge possono prendere l'output di alcuni streamer (ad esempio, un utente Twitch che sta anche trasmettendo in streaming su Theta), elaborare detto output e trovare il percorso migliore per servirlo agli utenti che ne consumano il contenuto.
  2. Mantieni e archivia i dati che consentono una trasmissione più rapida dei contenuti in diverse parti del mondo. Ciò significa che i nodi Edge sono in grado di creare cache che reagiscono in modo intelligente ai contenuti consumati nelle regioni in cui si trovano. L'idea è quella di velocizzare l'accesso a detti contenuti, riducendo la latenza, i costi computazionali e la larghezza di banda, mentre aumenta il download e l'upload dei dati sulla rete.

Tenendo conto del ruolo che i nodi Edge svolgono nel meccanismo di distribuzione, si comprende come generano valore e perché sono così importanti nell'ecosistema. In effetti, questo è principalmente il motivo per cui i nodi Edge sono cresciuti in modo esponenziale negli ultimi due anni, poiché la loro tokenomica li avvantaggia per il loro lavoro.

Rete stellare

Token THETA e TFUEL, la tokenomica di Theta Network

Theta Network ha creato una tokenomica che si basa su due token: THETA e TFUEL. Il primo di loro è lui token nativo della piattaforma e viene utilizzato per il pagamento di commissioni, staking reward, deployment e interazione di dApp e smart contract, assemblaggio di nodi di validazione e guardian, oltre ad essere il token di governance del progetto. Se vuoi trasmettere valore usando Theta Network, il token THETA è il mezzo per farlo.

L'esistenza dei token THETA è limitata a un miliardo di token, che sono già distribuiti sulla rete. Ciò significa che qualsiasi alterazione del valore del token influisce completamente sulla valutazione di mercado da Theta Network. In effetti, al momento in cui scriviamo, il token THETA vale $ 3,37, il che significa una capitalizzazione di $ 3,37 miliardi per Theta Network.

Da parte sua, il token TFUEL è un token di utilità che viene utilizzato per fornire premi agli utenti e ai consumatori di contenuti, nonché per l'installazione di nodi Edge. TFUEL viene utilizzato come sistema Gas all'interno della rete Theta, quindi il token TFUEL viene utilizzato in tutte le operazioni all'interno della rete. Tuttavia, il motivo principale dell'esistenza del token TFUEL è quello di fornire un mezzo altamente liquido per operare all'interno della rete. Quindi, ci sono un totale di 5.232.675.200 token TFUEL che possono essere utilizzati.

Casi d'uso reali di Theta Network

Theta Network ha dimostrato un uso reale e concreto della propria rete fornendo l'accesso ai servizi che promette. Una delle implementazioni più importanti di Theta è nelle mani di Samsung, che ha utilizzato la rete Theta per distribuire contenuti di qualità sui propri smartphone nel mercato asiatico. Ciò ha consentito all'azienda di raggiungere oltre 100 milioni di utenti che possono accedere a contenuti esclusivi serviti all'interno di Theta Network. Oltre a questo sforzo, Samsung ha anche partecipato alla creazione di NFT esclusivi utilizzando le capacità di Theta Network.

Sony, un'altra grande azienda all'interno di Theta Network, ha esaminato la possibilità di integrare i servizi della rete con il suo PlayStation Network, al fine di offrire ai giocatori un'opzione di streaming di contenuti altamente integrata sulla piattaforma. Uno sforzo che ha coinvolto Sony, Littlstar e Theta.tv.

Theta.tv, invece, è una delle applicazioni più utilizzate all'interno di Theta Network. Con più canali di altissima qualità e produzione, canali dedicati a diversi hobby e tecnologie, e la possibilità di trasmettere in streaming molto facilmente, senza rinunciare alla possibilità di generare reddito nella tokenomica di Theta Network, Theta.tv è una forte dimostrazione della capacità di Theta Network come rete di distribuzione di contenuti decentralizzata.

Rete stellare
ACQUISTA EWT SU BIT2ME

Link di interesse

Web Ufficiale

Rete Theta

Web Ufficiale

Vai al sito ufficiale

White Paper

Rete Theta

White Paper

Vai al white paper

Twitter ufficiale

Rete Theta

Discord Channel

Rete Theta

Discord Channel

Vai al canale Discord