Ethereum Il 2.0 si avvicina, con il lancio della Beacon Chain e della Fase 0 di Ethereum, il primo passo nell'evoluzione di questa rete è stato compiuto e le basi per la rete Ethereum Proof of Stake sono già attive.

AAttualmente la rete Ethereum conta più di 400mila validatori sulla rete Beacon Chain, un numero incredibile considerando che la rete Ethereum, nel momento in cui scriviamo, non supera i 20mila nodi. Ma Che ruolo hanno questi nodi? Quali sono i requisiti per la sua installazione?

Cosa significa avere un nodo ETH2?

Avere un nodo Ethereum 2.0 installato significa una cosa: far parte di una rete di partecipanti che ha un obiettivo chiaro, proteggere la rete e le informazioni all'interno del blockchain di Ethereum 2.0. Al momento, questo è un lavoro a metà, poiché la rete ETH 2.0 funziona lateralmente alla rete ETH 1.0, che è quella ancora in uso.

eth2

Ciò significa che tutte le transazioni che vengono effettuate in Ethereum, vengono effettivamente effettuate su ETH 1.0mentre la rete ETH 2.0 produce sempre più blocchi vuoti aspettando pazientemente la fusione, l'evento che unirà la rete ETH 1.0 con la rete ETH 2.0.

In linea di principio, questo evento avrebbe dovuto svolgersi nel 2020, ma lo sviluppo di ETH 2.0 ha subito diversi ritardi che hanno portato al fatto che, due anni dopo, questi eventi non si sono ancora verificati. Ciò ha reso l'essere un nodo ETH 2.0 come far parte di una rete che al momento non ha un reale utilizzo, ma che attende pazientemente di cambiare il paradigma e le capacità della seconda blockchain più grande del mondo.

tipi di nodi

Con l'arrivo di Ethereum 2.0, i nodi di Ethereum saranno inizialmente divisi nel modo seguente:

  1. Convalida dei nodi (nodo completo), che sono coloro che hanno la potenza economica minima necessaria per partecipare alla produzione dei blocchi all'interno della rete. Questo potere economico viene dal Staking di 32 ETH all'interno dello schema di staking della rete ETH 2.0.
  2. Accesso solo ai nodi (nodi chiari), che sono i nodi che, senza staking, sono in grado di accedere alla rete ETH 2.0, archiviando ed elaborando la validazione dei blocchi prodotti dai validatori. Sono, in un certo senso, testimoni viventi dell'attività della rete e che tutto è conforme alle regole. Per avere uno di questi nodi, basta installare un nodo ETH 2.0 e collegarlo a Internet.
  3. Nodi di archivio, a causa delle enormi dimensioni della rete Ethereum e della sua enorme attività, i nodi archivio continueranno ad esistere per mantenere una copia esatta e completa dell'intero stato della blockchain e della sua storia.

Oltre a questi nodi, con l'arrivo dello sharding in Ethereum 2.0, potrebbero arrivare nuovi nodi e funzioni speciali per essi, soprattutto per interconnettere i diversi shard e creare ponti che supportino la comunicazione tra di loro.

Quali sono i requisiti per essere un nodo ETH2?

L'installazione di un nodo Ethereum 2.0 non è complessa. In effetti, i requisiti a livello hardware sono abbastanza facili da soddisfare se si tiene conto di quanto segue:

  1. CPU di almeno 4 core (Intel i5 Gen2 o successivo – AMD Ryzen Gen 1 o successivo). La CPU sarà più che sufficiente per il lavoro poiché la convalida dei blocchi non consuma grandi risorse di elaborazione.
  2. Memoria RAM di almeno 8 GB di RAM (DDR3 o DDR4 a doppio canale). Ciò garantirà che il computer non esaurisca le risorse RAM per il suo lavoro (sia a livello di nodo che di sistema operativo).
  3. Memoria SSD di almeno 1 TB. Se possibile, disporre di almeno due dischi rigidi da 1 TB in una configurazione RAID 1, che consentirà di mantenere un mirror identico su entrambe le unità. Quindi, se uno fallisce, puoi ripristinare rapidamente la funzionalità e la sicurezza del sistema sostituendo il disco danneggiato con uno nuovo, riavviando la replica e in poche ore tutto andrà bene. Questo vale solo nel caso di nodi full e light, poiché se si decide di installare un nodo archivio si dovrà moltiplicare tale capacità per 20 (almeno 10 TB in configurazione RAID1).
  4. Connessione Internet a banda larga dedicata di almeno 10 Mbps simmetrici.
  5. Stabilità nel servizio elettrico, poiché il nodo deve essere attivo 24/7/365.
  6. Condizionare e climatizzare lo spazio per l'esecuzione continua del nodo.
  7. Se vuoi installare un full node con validazione, devi avere 32 ETH per eseguire il picchettamento. Questo non è necessario per i nodi luce e archivio.

In pratica, qualsiasi computer di media potenza degli ultimi 10 anni ti servirà perfettamente per questo compito. Ovviamente, l'esecuzione del tuo nodo ti dà anche accesso a determinati vantaggi come:

  1. Non devi fidarti della rete perché puoi verificare tu stesso i dati con il tuo cliente. "Non fidarti, verifica" è un popolare mantra blockchain.
  2. Il tuo nodo verifica da solo tutte le transazioni e i blocchi rispetto alle regole di consenso. Ciò significa che non è necessario dipendere o fidarsi completamente di qualsiasi altro nodo della rete.
  3. Non dovrai far trapelare i tuoi indirizzi e saldi su nodi casuali. Tutto può essere verificato con il proprio cliente.
  4. L'utilizzo di dApp può essere più sicuro e privato se utilizzi il tuo nodo. MetaMask, MyEtherWallet e altri portafogli possono essere facilmente indirizzati al tuo nodo locale per utilizzare il suo servizio RPC, evitando di lasciare tracce della tua attività su server di terze parti.
  5. Infine, puoi connetterti al tuo nodo usando le comunicazioni interprocesso (IPC) o riscrivere il nodo per caricare il tuo programma come plug-in. Ciò garantisce una bassa latenza, necessaria per sostituire le transazioni il più rapidamente possibile (ad es. in testa).

Scarica gratuitamente la guida su Ethereum 2.0.

Ricevi gratuitamente nella tua email il PDF con tutte le informazioni essenziali su Ethereum 2.0.

Software per installare nodi su ETH 2.0

Ethereum 2.0 intende utilizzare la prospettiva della "diversità dei client", ovvero l'esistenza di diversi client con funzioni molto specifiche. Tra questi possiamo citare:

Client di esecuzione

Client di esecuzione (noti anche come "clienti Eth1"), come Besu, Erigon, go-ethereum (Geth), Nethermind. Questi sono responsabili dell'elaborazione e della diffusione delle transazioni, nonché della gestione dello stato di Ethereum. Eseguono i calcoli di ogni transazione nella macchina virtuale Ethereum per garantire che le regole del protocollo vengano seguite. Attualmente, gestiscono anche il consenso Proof of Work. Dopo il passaggio al proof-of-stake, delegheranno questo compito ai clienti consensuali.

Clienti di consenso

I client di consenso (come Prysm, Teku, Nimbus, Lighthouse, Lodestar) eseguono l'algoritmo di consenso Proof of Stake di Ethereum. Questi sono quelli che si assicurano che la rete possa raggiungere un accordo sulla Beacon Chain. I clienti di consenso non partecipano alla convalida/trasmissione di transazioni o all'esecuzione di transizioni di stato su ETH 1.0 e diventeranno pienamente attivi solo dopo la transizione completa a ETH 2.0.

Quanto guadagna un nodo ETH2?

Proprio come accade nel Prova di lavoro, il guadagno dei nodi Proof of Stake di ETH 2.0, è dettato dall'emissione di premi per detti nodi, che in ETH 2.0 è fissato a 4,63% APR. Ciò significa che per un proprio nodo (localmente) con 32 ETH in staking (circa $ 40.082,88 USD a giugno 2022), detto nodo produrrebbe circa $ 1.855,83 all'anno.

In ogni caso, ci sono calcolatrici che possono aiutarti a calcolare tutto questo molto facilmente, come quella offerta da Ricompense in puntata.

calcolatrice eth2

Quanto sai, Cryptonuta?

È necessario disporre di 32 ETH per installare qualsiasi nodo ETH2?

FALSO!

Sono necessari solo 32 staking ETH per installare un nodo completo. Per installare un nodo di solo accesso (nodo chiaro) o un nodo file (Nodo Archivio) non è necessario avere ETH in Staking.