Oggi scopriamo che è una blue chip e gli esempi più eccezionali al mondo cripto. Dall'arrivo di Bitcoin (BTC) al mondo, l'indirizzo del criptovaluta è molto chiaro: diventare denaro, un tipo di denaro che, grazie alla sua limitata esistenza, si apprezzerebbe notevolmente, diventando oro digitale e quindi una forma di rifugio per chi è interessato alla nuova criptovaluta.

DInfatti, quella che potrebbe essere la più grande conferma di questa realtà si può vedere nell'evoluzione del valore di BTC nel corso della sua storia. Passare dal non valere assolutamente nulla al superare i $ 60 USD chiarisce che Bitcoin, con tutta la sua volatilità, offre ai suoi possessori la possibilità, non solo di rivalutare i propri asset, ma anche di mantenerli in un momento in cui l'inflazione colpisce tutte le economie del mondo.

Certo, ci sono molte opinioni contrastanti su questo punto, ma i dati sono sotto gli occhi di tutti e la realtà è incontrovertibile: Bitcoin È un valore di rifugio. Un tipo di rifugio che è governato da regole proprie, che ha le sue particolarità e va inteso in base ad esse.

Ora, ti chiederai sicuramente, quali vere ragioni ci sono per pensare che Bitcoin sia una "blue chip" e un buon rifugio nei mercati? Bene, esaminiamo un po' tutto questo per capire perché difendere Bitcoin come valore di rifugio sia una posizione corretta.

ACQUISTA BITCOIN(BTC) SU BIT2ME

Che cos'è una "chip blu"?

Quando si parla di "blue chip" o "blue chip" ci si riferisce ad una tipologia di casino chip che rappresenta un valore massimo, termine che è stato trasferito al mondo finanziario tradizionale per identificare titoli o azioni che sono una "scommessa sicura "in tempi di crisi finanziaria. In sostanza, per "blue chip" si intende qualsiasi azione, azienda o mercato che, anche nelle condizioni economiche più difficili, mantiene una certa stabilità e anche crescita. Sono, per dirla più semplicemente, un “gioiello finanziario”.

Un buon esempio di "blue chip" può essere trovato nelle società energetiche. Queste società, anche in periodi di bassa crescita economica, sconvolgimenti nei mercati del petrolio e del gas e anche in gravi recessioni, tendono a mantenere un livello di rilevanza economica significativo, un valore abbastanza stabile delle loro azioni e potrebbero anche subire una leggera crescita delle loro valore. . Prendiamo ad esempio un fondo e una società del settore:

Energy Select Sector SPDR Fund è un fondo dedicato al mercato energetico che cerca di fornire risultati di investimento che, prima delle spese, corrispondano ampiamente alla performance di prezzo e rendimento dell'Energy Select Sector Index. Questo Indice tenta di fornire una rappresentazione efficace del settore energetico dopo l'S&P 500 e cerca di fornire un'esposizione accurata alle società dei settori del petrolio, del gas e dei combustibili di consumo, nonché alle apparecchiature e ai servizi energetici. Il fondo opera dal 1998, attraversando momenti così critici con il crollo delle dotcom, la crisi del 2008, la pandemia di Covid-19 e ora i diversi eventi che guidano l'inflazione globale.

Nonostante tutto il rendimento del fondo è stato superiore al 224% e nei momenti più critici non è mai stato al di sotto del valore minimo, recuperando la propria capitalizzazione in periodi inferiori all'anno. Questo è un chiaro esempio di blue chip e di un buon spazio per investire sapendo che il fabbisogno energetico mondiale è in continua crescita e che, quindi, il valore delle azioni di questo fondo seguirà la stessa tendenza.

Valore rifugio BTC

Quanto visto nel caso precedente si ripete nel nostro prossimo esempio con la società Energy Recovery, quotata al NASDAQ. Questa azienda è focalizzata sulla produzione di apparecchiature per il recupero dell'energia per le industrie petrolifere, chimiche e idriche di tutto il mondo. Questa azienda è stata in costante crescita, anche in tempi in cui l'economia globale non era al massimo.

Valore BTC ridotto

 Blue chip nel mondo delle criptovalute?

Naturalmente, questi esempi sono molto chiari e appartengono alla finanza tradizionale, quindi ci rimane la domanda: questo si ripete nel mondo delle criptovalute? Osservando lo stretto rapporto e comportamento del mondo finanziario tradizionale e crypto, vale la pena dire di sì e, infatti, Bitcoin è la più grande blue chip rilevabile nel mondo crypto. Vediamo un grafico del mercato e della valutazione di Bitcoin per osservare più facilmente:

Il grafico proviene da CoinMarketCap, e considerando che il valore di mercato più antico tracciato sul grafico è del 5 luglio 2013 (BTC a $ 65,53), basta guardare come si è evoluto il valore di BTC da allora ai nostri giorni. Il grafico non mente, la continua rivalutazione di BTC è tale da non essere mai stata in rosso rispetto al suo valore più antico tracciato da CoinMarketCap, figuriamoci se parliamo di valori precedenti.

Quindi, ad esempio, se un investitore acquistasse BTC per un valore di $ 1000 il 5 luglio 2013, avrebbe un totale di 15,26 BTC in suo possesso, che oggi (agosto 2022) varrebbero $ 350.132,46 USD. Si tratta di un apprezzamento di oltre il 35.000% in un arco di 9 anni, un risultato raramente visto nel mondo della finanza tradizionale.

Ma c'è un piccolo problema: molti analisti di mercato ritengono che Bitcoin, insieme al resto criptovalute, non sono blue chip, perché la loro "elevata volatilità" impedisce loro di esserlo. Dimenticano però che le criptovalute non sono finanza tradizionale: non stiamo parlando di società o azioni, stiamo parlando di una tecnologia che cerca di creare un'alternativa decentralizzata al denaro, che ha la capacità di creare nuove forme di interazione digitale e nuovi mercati . . Quindi è chiaro che le regole e le misurazioni tradizionali non possono essere applicate al 100% nel mondo delle criptovalute, come possiamo vedere nel grafico sopra.

Le blue chip sono sicure in un mercato ribassista?

Ora, che una criptovaluta sia considerata una "blue chip" non significa che non possa essere fortemente influenzata in un mercato ribassista. I mercati ribassisti possono influenzare seriamente il valore di una criptovaluta e ancora una volta BTC è un esempio di tale fatto. Dopo aver raggiunto il massimo di $ 68.789,63 USD nel novembre 2021, BTC è ora (agosto 2022) nell'intervallo $ 22.000 USD, ben lontano da quei massimi.

La storia è simile nella maggior parte delle grandi criptovalute, tutte influenzate dal mercato ribassista generale, che non sta interessando solo il mondo delle criptovalute, ma anche i mercati tradizionali e, infatti, sta lentamente iniziando a interessare la maggior parte delle principali criptovalute valute mondiali (il dollaro statunitense e l'euro).

Detto questo, è chiaro che nessuna blue chip (crypto o tradizionale) è sicura al 100% in un mercato ribassista. Non puoi essere sicuro che un titolo tradizionale o criptato non scenda, che il tuo investimento non sarà influenzato in un certo modo e questo è parte integrante dei rischi che devono essere affrontati in un investimento di questo tipo. Alla fine, quell'idea di "basso rischio" è solo un modo più sottile per dire: "è probabile che esploda, ma lavoreremo affinché non accada". E nella parte "lavoreremo" è dove sta la differenza, nel sapere se un'azienda o una criptovaluta è più o meno affidabile.

Vediamolo con un esempio. Siamo di fronte a un mercato ribassista e stiamo guardando due società. Vediamo che i suoi prezzi iniziano a scendere leggermente, ma vediamo che l'azienda A non intraprende azioni per diversificare il suo mercato, sviluppare nuovi prodotti o ridurre le sue spese e ripulire i suoi conti. Al contrario, l'azienda B non solo si ristruttura per adattarsi ai tempi difficili, ma cerca di sviluppare prodotti in nuovi mercati con opzioni utili e continua a sviluppare le sue attività cercando non solo di tenere il passo, ma di crescere in mezzo alle avversità.

Ora chiediti, quale ha le migliori possibilità di mantenere il suo valore? Cosa è più sicuro in una situazione di mercato ribassista? È chiaro che la società B prende il premio e il motivo è chiaro, perché rimanere nell'evoluzione e nel movimento è importante per superare i mercati ribassisti, e lo stesso vale per le criptovalute.

Progetti come Bitcoin e Ethereum hanno sempre continuato a innovare e svilupparsi anche in tempi difficili come l'inverno crittografico del 2018, e anche oggi. La caduta del loro valore come monete non ferma i loro team nell'evoluzione delle loro tecnologie e questo crea un ambiente forte di "riconquistare ciò che è stato perso e superarlo". Il ciclo di caduta e ascesa è stato mantenuto, è mantenuto e sarà mantenuto, finché i progetti hanno quello stesso spirito ed è lì che le "blue chip", tradizionali o criptovalute, brillano e si fanno vedere più o meno sicuro in tempi difficili come un mercato ribassista.

Alla fine, scegliere l'opzione "sicuro al 100%" è impossibile, ma una buona ricerca e monitoraggio di dove facciamo investimenti, come si evolve il mercato e prospettive future realistiche ci aiutano a essere in grado di mettere da parte le opzioni sbagliate e andare per esso. più sicuro.

ACQUISTA BITCOIN(BTC) SU BIT2ME

Quali sono le prime 3 criptovalute?

Ora, nell'universo delle criptovalute ci sono centinaia di progetti, ognuno dei quali cerca di conquistare il mondo. Tuttavia, la realtà è che la competizione è molto dura e, sebbene molti di questi progetti siano promettenti, solo pochi hanno il potenziale per sopravvivere per un lungo periodo di tempo. Pertanto, possiamo menzionare che tra le prime 3 delle grandi criptovalute abbiamo:

  1. Bitcoin, non solo perché è la criptovaluta originale, ma perché nonostante tutto il suo tempo, la sua comunità e lo sviluppo sono rimasti coesi. L'ecosistema delle criptovalute si sta espandendo sempre di più, con Lightning Network in rapida crescita, nuovi sviluppi pensando di aggiungere supporto per smart contract e potenti token su L2 (sfruttando il Lightning Network) che, se diventassero realtà, metterebbero BTC in un punto di rapidissimo sviluppo e con grandi capacità. C'è molto interesse per questo, con uno sviluppo molto attento e cercando sempre di mantenere il principio fondamentale di questa criptovaluta: il decentramento i
  2. Ethereum, sarebbe il nostro secondo gigante. Il progetto è attualmente la culla del mondo DeFi e GameFi, e questi sono due settori che continueranno a crescere rapidamente nel tempo. Inoltre, l'arrivo di ETH 2.0 (con i suoi pro e contro) porterà Ethereum a continuare a svilupparsi e mostrarsi come il futuro della finanza decentralizzata. 
  3. Cardano, è il nostro ultimo e terzo gigante. una criptovaluta e blockchain che all'inizio sembrava non voler impressionare nessuno, è diventata una forza trasformativa nel settore. L'arrivo degli smart contract e la loro continua evoluzione alla ricerca dell'armonia tra funzioni, scalabilità e sicurezza, fanno di Cardano un'opzione perfetta da tenere in considerazione per il futuro. 

Sebbene ci siano altri progetti interessanti (come Cosmos, Solana e Polkadot) ci sono elementi in essi che li allontanano da questa Top 3. Ad esempio, Cosmos è ancora una tecnologia in costruzione con molte promesse non mantenute (più di Cardano ed Ethereum messi insieme) . Solana, dal canto suo, è ancora un progetto in stato beta e la cui stabilità lascia in dubbio se sia un'opzione plausibile per sostenere un mondo decentralizzato per la produzione, e Polkadot si trova in una situazione in cui molte delle sue idee devono ancora maturare e aperto (le paracatene sono ancora limitate sia nel numero che nelle opzioni).

Detto questo, il mondo delle criptovalute è in continua evoluzione, questo è uno dei suoi principali vantaggi e uno dei motivi per cui questa tecnologia suscita sempre scalpore e attira l'attenzione in tutto il mondo.