Un utility token, o utility token, è un tipo speciale di token che aiuta nella capitalizzazione o nel finanziamento di progetti per startup, aziende o gruppi di sviluppo di progetti.

Etipo di token chiamato utility token, utilizzato come biglietto per la partecipazione a vendite all'ingrosso per raccogliere capitali su un progetto. Questi token di utilità ci consentono di avere accesso futuro al prodotto o servizio di un'azienda. È una forma di accesso a un certo valore, anche se questo non è del tutto garantito. Questi utility token non contano come investimenti, poiché molti paesi non hanno un quadro normativo per loro.

I gettoni di utilità sono utili quando un'azienda desidera creare un coupon che può essere scambiato in futuro per l'accesso ai propri servizi. Questo è spesso usato come strategia per ottenere finanziamenti per un progetto. Per questo motivo, i token di utilità sono spesso circondati da molto clamore e speculazione. Qualcosa che rende abbastanza rischioso effettuare questo tipo di acquisizione.

Nel mondo di criptovalute e della blockchain, di solito vediamo il nome dei token di utilità associati ai progetti in sviluppo e alle chiamate ICO. Le ICO (Initial Coin Offering - Initial Coin Offering) sono un mezzo attraverso il quale un progetto di criptovaluta può ottenere i fondi necessari per il suo sviluppo. Precisamente, gli ICO offrono criptovalute o token del loro nuovo progetto in cambio di altre criptovalute o monete fiat che servirà per lo sviluppo finale di esso. Questo è un chiaro esempio dell'uso di criptovalute o token come utility token.

Il token di utilità e il suo utilizzo negli ICO

Come abbiamo accennato, i progetti di criptovaluta utilizzano gli ICO per offrire token di utilità a coloro che sono interessati al progetto. Ma ti chiederai sicuramente Come funziona questo processo?

Bene, il processo inizia quando lo sviluppatore del progetto decide di chiamare un ICO. In detta chiamata, lo sviluppatore annuncia l'emissione di un certo numero di token. Questi token sono i token di utilità e avranno un valore determinato dalla società. Questo con l'obiettivo di raggiungere un importo specifico, stimato necessario per lo sviluppo del tuo progetto. Generalmente il prezzo dei token è statico, ma può anche essere il caso in cui il valore può oscillare a seconda della domanda. Inoltre, le ICO vengono solitamente eseguite su piattaforme già definite come Ethereum. Questo perché facilita notevolmente il compito di creare un token e realizzare un ICO di successo nella parte tecnica.

L'acquisto di questi utility token viene effettuato in diverse criptovalute e anche con valute legali. La persona interessata al progetto paga una certa somma di denaro per i gettoni che desidera e gli vengono assegnati. L'assegnazione dei token acquistati è diretta a un indirizzo sotto il controllo dell'acquirente. In questo modo l'acquirente ottiene questi utility token che in futuro potranno essere utilizzati per accedere ai servizi del progetto da sviluppare.

Normalmente, l'acquisto di token di utilità da un progetto completato con successo finisce per generare profitti per l'acquirente. Ciò è dovuto al fatto che il prezzo di acquisto di questi token di utilità è in linea di principio molto inferiore al prezzo finale che i token acquisiscono. Qualcosa di particolarmente vero se il progetto finisce per raggiungere i suoi obiettivi o addirittura superarli. Da qui la grande popolarità degli ICO e dei token di utilità durante questo processo.

Alcuni esempi di utility token

Tra gli esempi di utility token attualmente esistenti possiamo citare quanto segue:

  1. Basic Attention Token (BAT). Questo token ERC-20 è un token di utilità che consente l'accesso a vari servizi BAT. Primo, BAT è utilizzato come mezzo di pagamento per i creatori di contenuti e editori. La società dietro BAT ha lanciato questo token per creare una piattaforma blockchain che aiuta gli autori di contenuti di ogni tipo a trovare entrate in modo più equo. Nel frattempo, gli utenti possono essere ricompensati con una riduzione della pubblicità invasiva sulle pagine che ospitano questo contenuto.
  2. Golem (GNT) è un altro esempio di token di utilità. L'idea di questo token è creare un sistema economico che consenta agli individui di affittare la potenza di calcolo a loro disposizione. In questo modo, le parti interessate potrebbero utilizzare questa potenza di calcolo per vari compiti e tutto grazie a una rete decentralizzata.

Quanto sai, Cryptonuta?

I gettoni di utilità sono investimenti?

FALSO!

La caratteristica distintiva dei gettoni utilità è che questi non sono concepiti come investimenti. Questa caratteristica li esonera da una serie di leggi e regolamenti applicabili ai titoli e ne facilita la gestione in diversi ambiti.

Problemi e sfide dei token di utilità

Mentre un utility token può essere un buon strumento per ottenere finanziamenti per progetti in fase di sviluppo, il suo utilizzo è accompagnato da un certo rischio. È stato proprio l'uso eccessivo di questo meccanismo a trascinarli verso l'alto durante il boom delle ICO nel 2017. E allo stesso tempo, che li ha affondati sotto un'alta sfiducia e un controllo costante dei progetti nel 2018.

Il motivo è quello molti progetti di criptovaluta promettevano obiettivi irraggiungibili , per non parlare del fatto che i token di utilità non erano regolamentati. Questa situazione ha portato molte parti interessate e proprietari di utility token a perdere il loro "inversiones". Qualcosa di particolarmente crudo e vero quando il progetto in questione non ha una reale utilità o non riesce a raccogliere la somma necessaria per il suo sviluppo.

In questo modo possiamo identificare che alcuni dei file problemi relativi ai gettoni di utilità sono:

  1. Non esiste un meccanismo naturale per aumentare il valore dei gettoni.
  2. Nel caso in cui il progetto fallisca, questi token sono privi di qualsiasi valore.
  3. Non promuovono l'adozione di criptovalute.
  4. Non consentono di responsabilizzare la comunità e dare loro potere decisionale. In questo caso i fondatori e il team centrale prendono le decisioni senza l'opinione dei possessori di token.
  5. Hanno un problema di liquidità. Questo perché un progetto attraverso gli utility token può o meno raggiungere il capitale necessario per il suo sviluppo.