Cynthia Dwork è una delle ricercatrici più riconosciute al mondo nelle aree dei sistemi distribuiti a tolleranza di errori e della crittografia avanzata. I suoi studi, oltre ad aiutare nella lotta contro “spam ", sono stati fondamentali per la creazione di Bitcoin diversi decenni dopo.

I l nome di Cynthia Dwork è un altro dei grandi nomi nel mondo dell'informatica e della crittografia. Dwork, è nata nel XNUMX negli Stati Uniti ed è la figlia del celebre matematico americano Bernard Dwork.

Dwork ha trascorso tutta la sua vita nella ricerca e nello sviluppo di complessi sistemi algoritmici, matematici e informatici. Sviluppi che hanno gettato le basi per molti sistemi attualmente utilizzati nel mondo dell'informatica. E non solo, erano anche l'origine per lo sviluppo di moneta elettronica e criptovalute come Bitcoin.

Cynthia Dwork: Early Career

La lunga carriera di Dwork è iniziata poco dopo la laurea presso l' Università di Princeton nel XNUMX. A quel tempo, Dwork iniziò quella che sarebbe stata la sua lunga carriera di ricercatrice. La sua prima opera e pubblicazione l'ha fatta con Stephen Cook nel XNUMX con il nome di "Limiti nel tempo della RAM parallela per calcolare funzioni semplici" . Con questo lavoro, Dwork iniziò a plasmare il suo interesse nell'area del calcolo parallelo, dei sistemi ad alte prestazioni Tollerante ai guasti bizantini e crittografia.

cynthia dwork che beve caffè

Più tardi nel 1983, Dwork con Danny Dolev presentò un altro dei lavori che avrebbero segnato la sua eredità, "Sul sincronismo minimo necessario per il consenso distribuito".

Da questo studio, Dwork ha concentrato il suo interesse sui sistemi tolleranti ai guasti. Quindi, la sua ricerca in questo campo è essenziale per la creazione di sistemi Tolleranti ai guasti bizantini. Infatti, Hanno promosso lo sviluppo di sistemi distribuiti e decentralizzati, creando le basi per programmare i propri protocolli operativi.

Nello stesso anno del 1983, Dwork ha conseguito il Ph.D. in Computer Science presso la Cornell University. Il titolo era il culmine di un'opera intitolata "Limiti dei problemi fondamentali nel calcolo parallelo e distribuito". Questo lavoro ha aperto la lunga strada del successo per Dwork nella sua carriera.

Interesse per la privacy nell'informatica

Oltre alla ricerca nel campo dello sviluppo di sistemi a tolleranza di errore e dei sistemi distribuiti, Dwork si è dedicata alla protezione della privacy e della privacy. crittografia forte. La metà degli anni 'XNUMX è stata un'epoca in cui concetti come Internet hanno cominciato ad essere disegnati nella mente dei ricercatori. A quel tempo, la necessità di privacy per i suoi milioni di potenziali utenti stava emergendo come un'urgenza imprevista.

Dwork non ha perso l'occasione e ha svolto diversi lavori in questo settore. Il primo di questi è stato pubblicato nel 1988 con il nome "Conoscenza zero con verificatori a stati finiti". Con questo lavoro, Dwork ha condotto ricerche approfondite sui sistemi di test interattivi a conoscenza zero. Ciò ha creato un altro precedente per la capacità di questi sistemi e la sicurezza che forniscono.

Più tardi, nel 1990, Dwork presentò altri due documenti sulla crittografia avanzata. Il primo è stato "Scambio costante di segreti verificabili". Con questo lavoro, Dwork ha unito le sue passioni: sistemi distribuiti, tolleranza ai guasti bizantina e crittografia. È stato uno dei primi lavori di tale portata in questo senso. Poi pubblicherebbe "Trasmissione di messaggi perfettamente sicura".

Gli anni '90 stavano proliferando molto per Dwork nel campo della crittografia con opere come "Crittografia non malleabile" (1991). Nello stesso anno sarebbe uscito "Sulla verifica nello scambio segreto."

Durante questi anni, Dwork lavorò per grandi del settore come IBM e microsoft . Di questo ultimo, Dwork fa ancora parte del suo folto gruppo di ricercatori tecnologici.

Un lavoro che cambierebbe tutto

Dwork e la sua prolifica ricerca si sono rivelate utili durante la crescente crescita della tecnologia dell'informazione in tutto il mondo. Nel bel mezzo del boom di Internet e della posta elettronica, Dwork ha svolto un lavoro con un compito molto specifico e molto utile: fermare lo spam. Lo spam era una pratica fastidiosa che aziende e privati usavano per inviare grandi quantità di spam o posta indesiderata. In tempi in cui non c'erano molti filtri per controllare questa attività, era molto fastidioso per chi utilizzava la posta come uno strumento normale.

Tuttavia, nel XNUMX pubblicò Dwork insieme a Moni Naor "Prezzi per l'elaborazione o la lotta allo spam." In questo lavoro, Dwork e Naor descrivono un metodo per fermare lo spam mediante una "prova di lavoro ". È stata la prima opera del suo genere volta a risolvere il problema dello spam. All'epoca l'idea passò completamente inosservata, fino al XNUMX quando Adam Back , ha preso l'idea da Dwork e Naor e l'ha trasformata in hashcash.

Con questo lavoro di Back, il mondo dello spam inizierebbe a trasformarsi e si inizierebbero a costruire le basi di qualcosa di molto più grande.

L'inizio del nuovo millennio

L'arrivo del nuovo millennio ha tenuto Dwork al lavoro. Durante il primo decennio del nuovo millennio, Dwork ha presentato diversi lavori, tra i quali spiccano:

  1. Crittografia non malleabile (Cynthia Dwork, Danny Dolev e Moni Naor, 2000)
  2. Immunizzazione degli schemi di crittografia dagli errori di decrittografia. (Cynthia Dwork, Moni Naor, Omer Reingold, 2004)
  3. Sulla conservazione privata degli istogrammi. (Shuchi Chawla, Cynthia Dwork, Frank McSherry, Kunal Talwar, 2005)
  4. Ciottoli e prova di lavoro. (Cynthia Dwork, Moni Naor, Hoeteck Wee, 2005)
  5. Privacy differenziale (2006)

Durante il secondo decennio del nuovo millennio, Dwork si è concentrata principalmente sugli studi sulla privacy. La creazione di strumenti che aiutano a mantenere la stessa nell'era digitale in cui ci troviamo. Ciò ha fatto guadagnare a Dwork un ampio e profondo riconoscimento a livello mondiale in diverse aree, in particolare crittografia e privacy digitale.

Cynthia Dwork precursore del Proof of Work

Riconoscimento del suo lavoro

Con 158 opere ad oggi firmate, Dwork è riuscita a ottenere diversi e svariati riconoscimenti per il proprio operato, tra i quali:

  1. Charles Ira Young Award e Medal for Excellence in Independent Research, Department of Electrical Engineering and Computer Science, Princeton University, 1979.
  2. Premio Edsger W. Dijkstra, 2007
  3. Membro dell'American Academy of Arts and Sciences, eletto nel 2008.
  4. Membro della National Academy of Engineering, eletto nel 2008.
  5. Premio PET per la ricerca eccezionale nelle tecnologie per il miglioramento della privacy, 2009
  6. Membro della National Academy of Sciences, eletto nel 2014.
  7. Association of Computing Machinery, promossa nel 2015.
  8. Membro della American Philosophical Society, eletto nel 2016.
  9. Membro dell'Associazione Macchine Informatiche, eletto nel 2016.
  10. Crittografia Theory Conference Test of Time Award, 2016

Oggi, Cynthia Dwork è ancora attiva come ricercatrice presso la Microsoft e l'Università di Harvard e fa anche parte del team di ricercatori dell'Alan Turing Institute.