John Gilmore, è uno dei programmatori più riconosciuti al mondo per i suoi vari lavori a favore della creazione di reti di computer e della loro sicurezza. Rinomato attivista per le libertà digitali, la conoscenza e il software libero, Gilmore è un'autorità ben nota nel mondo dell'informatica e del cypherpunk.

I l nome John Gilmore è uno di quei nomi che sono passati alla storia per i suoi numerosi contributi al mondo dell'informatica, del software libero, dei diritti civili e delle libertà fisiche e digitali.

Riconosciuto come uno dei grandi programmatori di software di tutto il mondo, libertario e criptoanarchico nel mondo. La sua grande fama e notorietà è dovuta all'enorme numero di progetti a cui ha partecipato e al loro impatto.

La storia di John Gilmore

La vita di John Gilmore iniziò nel 1955 nella città di York, Pennsylvania, Stati Uniti. La sua vita privata è un segreto che ha gelosamente custodito. Tuttavia, le grandi opere e i successi che ha ottenuto nel corso della sua vita come programmatore sono noti. Una situazione che non è da meno considerando la loro importanza.

Sun Microsystems, l'inizio dei suoi sviluppi

John Gilmore ha iniziato la sua storia come programmatore presso l'azienda Sun Microsystem (adesso oracolo) nel 1982. In questo gigante industriale, Gilmore ha dedicato la sua conoscenza ed esperienza alla creazione e allo sviluppo di software per questa azienda. Questa conoscenza era diretta principalmente agli sforzi nello sviluppo dei sistemi BSD. La sua enfasi: lo sviluppo degli strumenti necessari per la creazione di reti di computer. L'azienda Sun era molto impegnata in questo sviluppo che si è concluso con la creazione di una workstation che funzionasse sul protocollo TCP / IP.

La conoscenza e l'esperienza acquisite alla Sun lo hanno poi portato alla sua seconda e più famosa creazione, il protocollo bootstrap. Nel 1985, Gilmore ha introdotto questo protocollo come miglioramento e standardizzazione del processo di avvio seguito dalle workstation Sun. Questo protocollo consente a un computer di ottenere un indirizzo IP senza dover avviare un sistema operativo. Infatti, rende superfluo il sistema operativo essendo in grado di far funzionare una workstation senza un disco rigido.

Inizio della sua attività di cypherpunk e libertario

John Gilmore ha sempre sostenuto la causa libertaria e CypherpunkTuttavia, le sue attività sono diventate apertamente pubbliche quando ha registrato il suo dominio nel 1987 toad.com. Da allora, le attività di Gilmore sono state rese pubbliche al mondo. Su questo sito, Gilmore ha aperto un servizio di posta con inoltro anonimo. Il servizio consente a chiunque di utilizzare il proprio servizio di posta senza alcuna censura.

Poco tempo dopo, Gilmore ha partecipato alla "Grande ridenominazione " di USENET. A quel tempo, Gilmore ha creato la gerarchia alt. * , una gerarchia progettata per sfuggire dal controllo centralizzato e che non era soggetta alle formalità dei Big Eight (gerarchie mainstream come: comp, misc, news, rec, soc, sci, talk) . Con questa creazione Gilmore ha invitato tutti a partecipare nel miglior modo possibile. Uno spazio per il dibattito pubblico la cui crescita fu esplosiva e divenne rapidamente il moltiplicatore di conoscenza, pensiero critico, libertario e cypherpunk.

Poco dopo, Gilmore ha creato la mailing list coderpunks. Questa lista, prima della famosa mailing list dei cypherpunk, è stata la scintilla iniziale del movimento cypherpunk negli Stati Uniti e in Canada. Ma Gilmore non si è fermato qui e ha portato questa scintilla molto oltre con la sua prossima creazione.

La creazione di Cygnus Solutions

Nel XNUMX, John Gilmore, Michael Tiemann e David Henkel-Wallace hanno unito le forze per creare l'azienda Soluzioni Cygnus . Questa azienda è stata creata con lo scopo di offrire supporto commerciale al software libero. Il software libero era una tendenza con cui Gilmore era d'accordo fin dall'inizio. In qualità di programmatore di sistemi BSD e UNIX, conosceva molto bene il potenziale del software libero.

Questo è il motivo per cui Cygnus Solutions è stata per anni il manutentore di diversi prodotti software chiave di GNU, Compreso Debugger GNU y GNU Binutils (che includeva l'assemblatore e il linker GNU). Ha anche dato un importante contributo al progetto GCC e ha portato il cambiamento nella gestione del progetto da avere un unico tutore ad avere un comitato indipendente.

Cygnus è stato anche lo sviluppatore originale di Cygwin , uno strato POSIX per famiglia di sistemi operativi Microsoft Window s, e di eCos, un sistema operativo integrato in tempo reale.

John Gilmore e gli sviluppatori di GNU

La nascita della Electronic Frontier Foundation

Nel XNUMX, il nome Gilmore è stato ampiamente riconosciuto nel mondo della libertà digitale. Tuttavia, la lotta per queste libertà sembrava essere persa poiché il governo degli Stati Uniti si preparava a ridurle. Così John Gilmore, John Perry Barlow e Mitch Kapor , hanno deciso di avviare il progetto dell' Electronic Frontier Foundation.

Con questa fondazione, è stato cercato un mezzo per proteggere le libertà civili digitali in ogni modo. Il successo della fondazione è stato immediato, quando nient'altro con la sua nascita si è confrontato con il FBI e Servizio segreto. In questo primo caso, Barlow è stato uno dei principali implicati in quello che le autorità ritengono fosse un furto di software. Tuttavia, l'EFF ha subito iniziato a cercare sostegno finanziario per controversie e esperti per respingere tali accuse. La misura ha portato a personaggi come Steve Wozniak a sostenere la misura e farne parte.

Successivamente, l'EFF avrebbe avuto un altro grande caso tra le mani, quello di Bernstein vs Stati Uniti. In questo caso, i servizi segreti hanno accusato Bernstein di pubblicare software di crittografia non autorizzato. Un caso clamoroso che i procuratori americani hanno perso per mancanza di prove prima delle accuse.

John Gilmore fondatore della Electronic Frontier Foundation

Creazione della mailing list cypherpunks

Nel XNUMX, John Gilmore con Eric Hughes e Timothy C.May ha unito le forze per creare la mailing list di cypherpunks. L'elenco era uno spazio aperto per la discussione delle tecnologie e dei progressi a favore della privacy e dell'anonimato. Ha rapidamente superato il livello di attività e contributi del precedente elenco di coderpunks di Gilmore. Ma ciò non importerebbe , Gilmore voleva che la conoscenza fosse libera e aveva un buon rapporto con Hughes e May.

Più tardi nel XNUMX, l'elenco sarebbe diventato ampiamente famoso per la pubblicazione del Manifesto criptoanarchico , un documento in cui viene sostenuta l'importanza della privacy. Il suo impatto è stato tale che l'inizio delle criptovalute e la relativa tecnologia è correlata a questo manifesto.

Sviluppo di software e crittografia gratuiti

Dopo la creazione della lista cypherpunk, il lavoro di Gilmore si è spostato al livello di sviluppo del software. Convinto nella politica del software libero, Gilmore ha partecipato allo sviluppo di alcuni dei progetti più importanti dell'intero mondo informatico. Questi includono:

  • Nel 1996 ha partecipato allo sviluppo di BIND, il più grande e importante Server DNS che esiste. BIND è responsabile dell'esecuzione dell'intera infrastruttura DNS di base su scala globale. Non è esagerato affermare che senza BIND Internet oggi non sarebbe quello che è. Il lavoro di Gilmore su questo software era quello di aggiungere misure di sicurezza e aprire la strada all'implementazione di DNSSEC.
  • Lo stesso anno del 1996, Gilmore ha partecipato alla creazione di FreeS / WAN. Questo software implementa una serie di estensioni di sicurezza al protocollo TCP / IP applicabile a Linux e * NIX supportato.
  • Nel 2001 ha partecipato alla creazione del software GNU Radio. Questo software è dedicato al controllo delle stazioni radio.
  • Insieme a Rob Savoye nel 2005, ha creato il software Gnash. Esso diventerebbe un'alternativa gratuita alle soluzioni proprietarie Macromedia Shockwave e Flash che ha inondato e infastidito Internet.
  • Ha guidato il team di sviluppo nel 2010 presso DESCraker, un ASIC in grado di rompere le chiavi DES in pochi giorni. Ciò ha dimostrato quanto fosse insicuro il sistema e come il governo degli Stati Uniti abbia mentito per più di 20 anni su questo fatto.

"La rete interpreta la censura come dannosa e genera percorsi per aggirarla".

Questo è stato citato nell'articolo "First Nation in Cyberspace", dalla rivista Time, pubblicata il 6 dicembre 1993 da Philip Elmer-DeWitt.

Eric Hughes ha cablato Crypto Rebels

“Il governo federale sta cercando di costruire una società di sorveglianza. Possono farlo con le migliori o le peggiori intenzioni. Ma il compito di costruire un database di sorveglianza e popolarlo con informazioni su di noi è in gran parte svolto senza la nostra conoscenza né il nostro consenso ".

Commento alla giornalista del Washington Post Ellen Nakashima.

Altre attività e progetti oggi

Oggi John Gilmore è ancora attivo con vari progetti e iniziative per la libertà digitale. Tra questi progetti c'è il FreedomBox, un computer preinstallato e pronto all'uso, dedicato alla tutela della privacy dei suoi proprietari. Ogni FreedomBox ha un'installazione Debian sicura per garantire la privacy di tutto ciò che gestisce.

Un'altra iniziativa che Gilmore gestisce è quella di prevenire che la TSA (Transportation Security Administration) esiga ai cittadini di mostrare il proprio documento d'identità quando viaggiano. Gilmore ha intentato diverse cause legali per evitare questa situazione, dimostrando pubblicamente che la TSA non ha autorità per lui. Una situazione che anche la stessa TSA ha ratificato pubblicamente. Tuttavia, Gilmore ha perso ciascuno di questi casi, mentre la TSA e il governo federale degli Stati Uniti non abbandonano questa pratica. Questo caso è noto come quello di Gilmore contro Gonzales.

Gestisce anche un'altra iniziativa contro l'impianto e sostiene l'eliminazione di DRM. Gilmore ritiene che il controllo dei diritti digitali sia in grado di distruggere la società e i progressi che potrebbe generare in futuro.