Shafi Goldwasser è una delle più grandi figure femminili nel mondo della crittografia, con lavori che vanno dalla costruzione e applicazione di generatori di numeri casuali, crittografia probabilistica, teoria del calcolo e sistemi distribuiti.

Shafi Goldwasser è nata nel 1958, a New York City, in una famiglia israeliana, da qui la sua doppia cittadinanza israeliana/americana. Poco dopo la sua nascita, i suoi genitori decisero di tornare nella città di Tel Aviv in Israele.

Shafi Goldwasser ha trascorso gran parte della sua infanzia e adolescenza in Israele, frequentando la scuola primaria e secondaria. In questi anni ha mostrato un grande interesse per la matematica e per la fisica. Dopo essersi diplomata al liceo, è tornata negli Stati Uniti per studiare al Carnegie Mellon University a Pittsburgh. Interessata alla matematica e all'informatica, Shafi Goldwasser ha terminato i suoi studi universitari in modo eccellente.

Dopo la laurea, ha iniziato i suoi studi presso l ' Università della California. Lì ha iniziato il suo corso post-laurea presso il Dipartimento di Ingegneria Elettrica e Informatica. Il culmine di tutto il suo studio si è concluso con il completamento della sua tesi sulla crittografia probabilistica. È da qui che la carriera di Shafi è decollata e il suo contributo all'informatica teorica e alla crittografia sarà ampiamente riconosciuto.

 

I primi lavori di Shafi Goldwasser

Nel 1984, Shafi ha iniziato la sua carriera come ricercatrice attiva. Come lavoratrice e ricercatrice presso il Massachusetts Institute of Technology (MIT), si è dedicata al campo della crittografia. Al MIT, uno dei lavori principali che ha svolto è stato quello di ricercare se un generatore di numeri pseudocasuali poteva generalizzarsi in modo da generare in modo esponenziale molti bit pseudocasuali.

Grazie a questo lavoro, Shafi ha aperto le porte alla generazione di numeri casuali con un alto livello di sicurezza. L'impatto di questo studio è ancora visibile oggi, essendo la base della forza di sistemi come la crittografia AES o la firma crittografica ECDSA. Un altro degli studi supportati da Shafi ha mostrato come trasformare in modo verificabile un generatore di numeri pseudocasuali in un generatore di funzioni pseudocasuali. Queste idee hanno avuto applicazioni nel campo della teoria dell'apprendimento, fornendo esempi di cose che non possono essere apprese.

Più tardi, Shafi Goldwasser con Silvio Micali e Charles rackoff ha avviato un nuovo progetto di ricerca nell'area crypto. Dai loro sforzi sono nati test interattivi, che in seguito hanno dato origine al quiz interattivi a conoscenza zero . Grazie a questo lavoro, Shafi, Micali e Rackoff hanno vinto il primo Premio ACM SIGACT Gödel.

Dopo questo lavoro, Shafi diventa la persona incaricata del Computer Theory Group, nonché co-Direttrice di MIT Cryptography Group. Più tardi, nel 1993, Shafi è entrata a far parte della facoltà dell' Istituto Weizmann.

Eric Hughes benvenuto nella Mailing List Cypherpunk

Torna alla matematica

Dopo il suo lavoro con i test interattivi, Shafi è tornata a lavorare sulla teoria dei numeri. Per fare questo, ha collaborato con René Schoof e Joe Killian con l'obiettivo di contare il numero di punti sulle curve ellittiche. In questo modo, Shafi e Kilian sono stati in grado di dimostrare che per la maggior parte dei numeri primi, è possibile utilizzare curve ellittiche per costruire una prova normale e non interattiva che il numero è in effetti primo. Ciò significa che quando scegli un "numero primo" per un algoritmo crittografico come RSA, puoi essere assolutamente sicuro che il numero sia davvero primo. Questo modello è servito a migliorare il sistema di generazione delle chiavi RSA.

Il suo lavoro in matematica probabilistica è servito come base per promuovere altre idee nella sezione crittografia. In questo senso, Shafi lavorò e sviluppò diversi sistemi crittografici come Crittografia basata sulla latenza, Computing pluripartita e l'offuscamento del software di forma succinta e tramite hardware.

In ognuno di questi casi, Shafi ha gettato le basi per sviluppi crittografici altamente sicuri. Un esempio di questo era il suo sistema di offuscamento una tantum. La funzione crittografica utilizzata per questo, ha permesso al codice del programma di cambiare ad ogni momento di esecuzione.

Altri lavori

Un'altra area in cui Shafi Goldwasser ha indagato è stata la protezione contro attacco del canale laterale. Questo è un tipo di attacco in cui un avversario può ottenere informazioni tramite un processo che non fa parte del flusso di bit specificato da un protocollo. Un pericoloso attacco informatico in grado di aggirare le varie protezioni esistenti, inclusa la crittografia.

Il suo lavoro con Adi Akavia e Vinod Vaikuntanathan , ha ottenuto i primi risultati che mostrano come eseguire la crittografia a chiave pubblica in modo da rimanere al sicuro anche se la memoria segreta contenente la chiave segreta è parzialmente trapelata. Questo è stato l'inizio di un intenso sforzo di ricerca da parte della comunità crittografica per definire e ottenere la resistenza alle perdite di primitive e protocolli crittografici.