Nelle criptovalute esistono diversi tipi di reti di computer. Ogni tipo ha i suoi vantaggi e svantaggi, che li rendono più o meno adatti a compiti diversi. Impara in questo articolo a distinguere e denominare correttamente i formati esistenti.

LLe reti di computer possono essere organizzate in modi diversi, ma tre di esse sono le più comuni. Questi tipi di reti sono la rete centralizzata, decentralizzata e distribuita. Ciascuna di queste configurazioni ha i suoi vantaggi e svantaggi, differenze e cose in comune. In questo articolo ci concentreremo sullo spiegare in modo semplice ciascuno di questi e le differenze tra loro.

Reti centralizzate

Una rete di computer centralizzata è quella in cui ogni computer che la compone è periferico ed è collegato a un'unità centrale. Tutto il controllo e la gestione della rete ricade su questa unità centrale. In altre parole, ogni responsabilità e potere decisionale ricade su un unico elemento, in questo caso una macchina o un'entità.

Questa configurazione di rete è la più utilizzata per la sua semplicità e scalabilità. Le reti principali sono in grado di gestire rapidamente grandi quantità di informazioni, il che le rende perfette per i servizi ad alta richiesta. Ma nonostante, le reti centralizzate hanno un difetto piuttosto evidente e pericoloso. Se un attacco dannoso all'unità centrale viene eseguito con successo, interesserà l'intera rete. Ciò è dovuto al fatto che il funzionamento della rete dipende dall'unità centrale e il suo guasto rende impossibile la comunicazione con il resto dei computer.

Un esempio di questo tipo di rete sono i server di dati delle aziende. Questi servizi sono completamente centralizzati, motivo per cui un guasto è in grado di colpire tutti all'interno dell'azienda. Ovviamente per evitare questo si hanno copie di backup e server paralleli, ma come tale la rete rimane completamente centralizzata. Nel caso della blockchain, Ripple È un chiaro esempio di una rete blockchain di tipo centralizzato. Sebbene la rete ne abbia diversi nodi Diffuse in tutto il mondo, le decisioni per il loro controllo sono centralizzate nella società Ripple. Un altro esempio è la piattaforma Hyperledger, un progetto di software gratuito il cui scopo è creare reti blockchain per uso aziendale e con un controllo centralizzato adeguato alle esigenze di queste aziende.

Reti decentralizzate

Questo tipo di rete di computer differisce dalle reti centralizzate in quanto non hanno una singola unità centrale. Al suo posto esiste una serie di computer che lavorano insieme per controllare e gestire la rete. In questo modo, viene aggiunto un certo livello di tolleranza ai guasti grazie al fatto che questo insieme di computer assume determinati compiti sulla rete.

Tuttavia, in questo tipo di rete c'è ancora il rischio di un guasto catastrofico totale. Ciò è possibile perché le reti decentralizzate possono ancora fallire se il coordinatore di rete viene messo fuori servizio. Con il guasto di un computer coordinatore, il resto dei computer su quella sottorete è senza servizio e disconnesso dalla rete principale. Se, ad esempio, il computer del coordinatore di rete principale si arresta, il resto delle sottoreti vengono disperse. In entrambi i casi, la perdita di un coordinatore porterebbe a una disconnessione di minore o maggiore entità.

Un malinteso su questo tipo di rete è che l'azione dei coordinatori sia completamente autonoma. La verità è che questi agiscono come un'unità centrale all'interno di una rete più ampia. Una traccia delle reti centralizzate che sopravvive ancora all'interno di questo modello.

Un buon esempio di questo tipo di rete sono Facebook, Twitter, Google. Tutti questi servizi hanno sottoreti all'interno di una grande rete e insieme sono in grado di gestire tutti i servizi che forniscono. Nel mondo delle criptovalute, un esempio di rete decentralizzata è Dash o EOS, il cui funzionamento dipende da questo tipo di organizzazione di rete.

Quanto sai, Cryptonuta?

Tutte le reti blockchain sono di tipo distribuito?

FALSO!

Non tutte le reti di criptovaluta sono reti di tipo distribuito. Ripple (XRP) ha una rete centralizzata, anche se ha più nodi in tutto il mondo. Questo perché il suo computer per il processo decisionale e di controllo è sotto la gestione della società Ripple. D'altra parte, Dash (DASH) ha una rete decentralizzata insieme a un sistema di controllo e decisione dello stesso tipo. D'altra parte, reti come Bitcoin, Ethereum o Litecoin sono completamente distribuite sia nella loro distribuzione in rete che nel processo decisionale.

Reti distribuite

È un tipo di rete la cui caratteristica principale è l'assenza di un centro individuale o collettivo. I computer di queste reti sono collegati tra loro in modo tale che nessuno dei due ha il potere di filtrare le informazioni trasmesse sulla rete. A causa di ciò, l'idea di centro e periferia, caratteristiche fondamentali nelle reti centralizzate e decentralizzate, scompare. Ma grazie a questa struttura, se un computer si guasta, non disconnetterà il resto. Ciò rende una rete distribuita una rete pratica, robusta ed efficiente.

L'esempio più chiaro di questo tipo di rete è Internet. Fin dalla sua nascita, si pensava che Internet fosse una rete completamente distribuita. In linea di principio, era una rete molto centralizzata a causa dei pochi computer collegati in quel momento. Ma con l'aumento dei computer interconnessi, Internet è diventata una rete distribuita.

Un altro buon esempio di reti distribuite sono le reti di condivisione di file. P2P come Bittorrent. Ma nel mondo blockchain l'esempio più chiaro di reti distribuite lo è Bitcoin. La sua rete è suddivisa in una serie di nodi interconnessi che hanno il compito nel suo insieme di mantenerne il funzionamento. Non esiste un nucleo di controllo e nemmeno una struttura decisionale centrale, tutto nella rete è gestito in modo distribuito, aperto e comunitario.