Bitcoin è rivoluzionario e ha una tecnologia incredibile: questo è quello che stiamo spiegando nella Guida Bit2Me’s alle Bitcoin, ma è normale per voi sentirsi sopraffatti e farsi domande…

Che cosa posso fare con questa montagna di tecnologia incredibile? Qual è il risultato che la gente normale percepisce?

Dopo aver fatto una prima spiegazione di che cos’è Bitcoin nel primo capitolo della guida, in questo capitolo vogliamo tradurre Bitcoin all’ “italiano”, in modo da spiegare come  tutta questa tecnologia s’impiega in cose specifiche, quali sono i vantaggi che lo stanno posizionando come il miglior denaro.

Perché Bitcoin piace alla gente

Si parla di Bitcoin sempre più spesso: perché le persone amano Bitcoin così tanto?

Ecco qui 13 chiavi per capirlo:

  1. Veloce

L’invio di qualsiasi somma di denaro è una questione di minuti. Indipendentemente dalla quantità e da quale sia la destinazione.

  1. Economico

Il costo di un bonifico a qualsiasi parte del mondo attraverso la vostra banca può costare un sacco di soldi. Al farlo con Bitcoin, il costo è di centesimi o addirittura gratis. Si parla di micropagamenti: utilizzando una banca, pagare €0,3 a qualcuno dal Cile in ringraziamento per un tweet o un like è IMPENSABILE; in Bitcoin è la realtà.

  1. Globale

È possibile inviare Bitcoin a qualsiasi paese del mondo. Bitcoin, come Internet o E-Mail, non ha frontiere. Questo, con la garanzia di rispettare la libertà dei suoi utenti, rende Bitcoin la prima moneta globale che funziona davvero.

  1. Emissione decentralizzata

Nessun governo o banca centrale può controllare o interferire con la valutazione Bitcoin, nella sua creazione o distribuzione. Con Bitcoin il denaro è depoliticizzato, diventa della gente, eliminando in questo modo il controllo che con il denaro FIAT si esercita sulla popolazione.

  1. Tuo

I tuoi Bitcoin sono solo tuoi. Il denaro ti appartiene al 100%; Non può essere intervenuto da nessuno, non ci sono box né  conti che possano essere congelati (vedi caso Wikileaks). In Bitcoin sei la tua propria banca.

  1. Denaro programmabile

Bitcoin è facile da utilizzare e ha implicito un intero linguaggio di programmazione, che consente di creare blocchi di codice che verranno eseguiti nella transazione. Questo, prima impensabile, permette a qualsiasi programmatore di monetizzare tutti i tipi di servizi. Anche i pagamenti tra macchine completamente autonome sono possibili, semplificando i processi manuali, complessi e lenti.

  1. Criptato e distribuito

Bitcoin è molto sicuro. Ha nel suo nucleo, e in ciascuna delle operazioni, uno dei più potenti sistemi crittografici che esiste, più di quello utilizzato dalle banche o servizi fondamentali del nostro giorno per giorno. Il suo carattere distribuito lo rende resistente a crash di rete o attacchi: nessun altro sistema di computer è MAI stato operativo 24 ore al giorno, 365 giorni l’anno per più di 8 anni.

Addirittura, nel caso di una tempesta solare Bitcoin, contrariamente ad altri sistemi, resisterebbe. Questo perché alcuni dei suoi nodi si trovano in bunker della seconda guerra mondiale, protetti sottoterra e persino con tripla sicurezza perimetrale.

  1. Trasparente

Tutte le operazioni sono pubbliche, in quanto sono visibili in tempo reale sotto pseudonimi in forma d’ indirizzo Bitcoin. Chiunque può rivelare l’indirizzo Bitcoin che gestisce mostrando con assoluta trasparenza dove va fino all’ultimo centesimo. Immaginate governi, municipi, ONLUS, fondazioni, associazioni, aziende… chiunque può trarre vantaggio da questa trasparenza, ed in pochi secondi.

  1. Codice aperto

Bitcoin è un software completamente aperto, libero e gratuito. Chiunque può vedere il vostro codice sorgente, studiarlo, verificarlo o migliorarlo (eccolo qui, proponete i vostri miglioramenti). Centinaia di persone lo stanno migliorando ogni giorno: alcuni dei cervelli più brillanti del pianeta lo migliorano quotidianamente in un contesto di consenso democratico.

Su GitHub si può vedere come centinaia di persone provenienti da tutto il mondo stanno collaborando senza ricevere nulla a cambio. È addirittura possibile, se si desidera, copiarlo e lanciare una nuova crittovaluta (ci sono migliaia di cloni con modifiche interessanti, ma anche copie senza alcuna innovazione).

  1. Basato sul consenso

Il consenso è il punto focale: dallo sviluppo del codice al modo in cui lavora la sua blockchain. Nel suo sviluppo, le idee e i miglioramenti dei codici più votati dal resto sono quelli che finiscono per essere implementati: Bitcoin cambia se la maggior parte accetta questo cambiamento. Lo stesso vale per il libro mastro che gestisce, la blockchain: solo se la maggior parte dei nodi convalidano una nuova operazione questa è accettata e registrata nel libro di conto.

  1. Emissione limitata

Con Bitcoin nessuno può generare migliaia di Bitcoin una mattina perché improvvisamente un politico o un banchiere abbiano voglia di farlo. Non ci saranno mai più di 21 milioni e tutti appaiono nella miniera e sempre con regole che sono totalmente pubbliche.

  1. Senza Barriere

Nella realtà Bitcoin sei la tua propria banca. In tal modo non si paga per un costo di apertura del conto, spese di manutenzione mensili o spese false come accade in una banca. Non si paga per avere carte di credito (in realtà non è necessario, è una tecnologia obsoleta) … Avere un portafoglio, un wallet, è gratuito e con esso è possibile immagazzinare tutti i Bitcoin che si desidera, così come inviare Bitcoin a qualsiasi parte del pianeta senza che nessuno lo impedisca.

Nessuno ti addebiterà un abbonamento, contratto, permanenza, trattenuta ne ti chiederà i tuoi dati a cambio di un servizio di posate… queste cose in Bitcoin sono fantascientifiche!

  1. Privato

In una realtà di costanti furti d’informazioni, spionaggio industriale e sociale da parte di governi e criminali informatici e con l’emergere di tecniche avanzate di Big data, è più importante che mai prendersi cura della nostra privacy, arrivando a portarla ad un grado molto alto.

Bitcoin ha questo concetto molto interiorizzato. Bitcoin non è completamente anonimo, ma sta lavorando per arrivare ad esserlo. Abbiamo scritto un capitolo nella nostra guida molto completo sulla privacy di Bitcoin e l’importanza che sia anonimo: Bitcoin non è anonimo

 

Perché Bitcoin piace ai commercianti

Con Bitcoin, a differenza che con la carta di credito, un pagamento non può essere stornato (“chargeback”). Il “chargeback” genera alle imprese un costo annuo di 40 miliardi di euro in frodi: chiunque può effettuare un pagamento e chiamare la sua banca dicendo che non l’ha fatto.

Inoltre, Bitcoin è di gratuita installazione, e ha dei costi per transazione irrilevanti. Per questa ed altre ragioni, molte aziende offrono uno sconto sul prezzo del prodotto se un cliente paga con Bitcoin.

Ecco le 6 ragioni per cui ai negozianti Bitcoin sta piacendo tanto:

  1. Risparmio nelle operazioni

Ridurranno le spese di commissione. Le commissioni di un gateway di pagamento variano dal 2 al 3% e comprendono un costo minimo per operazione. Questo aumenta ancora di più con PayPal arrivando al 3,4% + 0,5 euro per operazione.  I costi delle operazioni in Bitcoin sono praticamente gratuiti, non importa di quanto denaro si tratti.

  1. Senza frodi

Un commerciante non avrà più bisogno di aggiungere al prezzo dei suoi prodotti il costo che si genera per le molteplici frodi della carta di credito. Può invece offrire uno sconto per pagamenti con Bitcoin. Oltretutto, al contrario del denaro contante, non c’è modo di falsificare un Bitcoin.

  1. Maggior cambio

Nei negozi quante più piattaforme di pagamento si offrano più possibilità avranno di cambio. Pertanto, se includiamo Bitcoin nelle loro diverse forme di pagamento, le possibilità di cambio aumenteranno

  1. Riduzione del rischio di furti

Nessuno può accedere al denaro senza il vostro consenso, per cui si riduce il rischio di furto. In più, risparmierete sulle spese (perché non avrete bisogno di una cassaforte né di aziende che trasportino i vostri soldi ad una banca), i pagamenti saranno più rapidi e migliorerà la qualità di lavoro degli impiegati. Non dovranno perdere tempo a contare il denaro, né perderanno tempo con compiti relativi la gestione e manutenzione del denaro.

  1. Marketing

Quando un negozio decide d’innovare questa decisione è molto ben vista dal pubblico. Quante più tecnologie e migliorie si offrono al cliente più questo lo visiterà. Bitcoin fa sì che il suo negozio marchi la differenza.

  1. Niente errori umani

Non ci saranno errori di alcun tipo quando si verificano i pagamenti, dal momento che si realizzano in modo rapido ed automatico.

  1. Nessuna cancellazione

Niente più “chargeback”, un tipo di frode che fa impazzire le imprese.

Aziende che già scommettono su Bitcoin e la sua tecnologia

Anche se ci sono decine di migliaia di negozi e aziende di tutte le dimensioni che già accettano Bitcoin, abbiamo evidenziato alcune delle più note, cercando di toccare un po’ tutti i settori:

WordPress, Soundcloud, Reddit,
Namecheap, Playboy, OkCupid,
Shopify, Name.com, Klout, 4Chan,
Neteller, OKPay, Fiverr,
Ustream, Steam.

Tesla, Badoo, Zynga, Uber,
Destinia, Microsoft, IBM,
Cars.com, Ali Express,
Overstock, Virgin, Expedia,
Foodler, Orange.

BBVA, Banco Santander, Barclays,
Bank of America, Goldman Sachs,
J.P. Morgan, Royal Bank of Scotland,
Wells Fargo, ING, Nasdaq, VISA,
MasterCard, Verizon,
CISCO, Rakuten.

Come il classico denaro ma… migliore.

Bitcoin è un buon denaro? Per capire se è così prima di tutto dobbiamo capire che cos’è il denaro.

Gli anni in cui il vostro denaro era come un “contratto” di proprietà su di una certa quantità di oro rinchiusa in una cassaforte sono ormai lontani. Il denaro corrente si chiama FIAT, un’invenzione della banca per poter applicare la politica ai soldi.

L’attuale denaro corrente non rappresenta niente, è solo carta, ed è basato sulla “fede”. Non parliamo di nulla di religioso, si parla di una “pseudo garanzia”: quel pezzo di carta lo potrete scambiare per beni e servizi, perché il governo (e quindi le sue forze di polizia) così ve lo garantiscono.

Incominciamo dal principio: cosa intendiamo per soldi? Cos’è quel qualcosa d’ indispensabile cha trasforma quella cosa in denaro? E cosa rende i soldi vantaggiosi?

Ci sono 3 requisiti che ovviamente tutto il denaro deve avere:

  1. Mezzi di scambio

Vale a dire, un modo più efficace per scambiare beni o servizi che utilizzando il baratto.

Cosa definisce un buon mezzo di scambio?

  1. Unità di conto

Misura standard utilizzata per valutare beni, servizi, attività economiche, attivi e passivi. L’unità di conto non dev’essere necessariamente la stessa del mezzo di scambio però normalmente coincidono.

  1. Riserva di valore

Meccanismo che permette che la ricchezza possa essere immagazzinata e recuperata nel futuro dato che tende a conservare il suo valore nel tempo e quindi non si “deteriora”

Non è una caratteristica esclusiva delle valute, ma delle merci in generale.

Tutti gli attivi hanno un maggiore o minore grado di imprevedibilità in quanto non vi è alcuna riserva di valore perfetto.

L’esempio più tipico sono i metalli preziosi come l’oro o l’argento.

Ma ci sono altre caratteristiche che definiscono come capire se quel denaro è un buon denaro. Noi le abbiamo riassunte in 5:

  1. Lunga durata

Non può degradarsi (è un codice) e la catena di blocco è sostenuta da centinaia di migliaia di computer a livello globale.

  1. Facilmente trasportabile

È trasferibile senza la necessità di intermediari in tutto il mondo ed in pochi secondi, richiede una conferma della transazione in circa dieci minuti ed è irreversibile in circa un’ora.

  1. Alta capacità d’ intercambio

Il protocollo tratta ogni unità e subunità nello stesso modo.

  1. Alta capacità di frazionamento

Ogni Bitcoin può essere diviso in 100 milioni di unità.

  1. Elevata resistenza alla contraffazione

Fino ad oggi, nessuno è stato in grado di trovare una soluzione, nemmeno teorica, per violare il meccanismo crittografico che c’è sotto Bitcoin. Di fatto utilizza sistemi di crittografia che sono superiori all’infrastruttura finanziaria globale e, se apparisse, il suo carattere aperto e collaborativo permetterebbe di risolverlo nel giro di poche ore, mentre le banche, i governi e tutte le aziende del mondo perderebbero mesi per risolvere il problema.

Qui di seguito troverete una tabella sommaria con un confronto di Bitcoin con due tipi di valute tradizionali:

Bitcoin versus oro

Come potete vedere Bitcoin è il miglior denaro che ci sia. Tuttavia, dobbiamo segnalare che dal nostro punto di vista non è perché è veloce o con costi di transazione bassi. Tutto questo va molto bene, ma è migliore perché ti rende libero. Anche gli euro possono anche essere digitali (in realtà la maggior parte lo sono) e il contante mantiene la privacy, ma quel tipo di denaro è conosciuto come FIAT, e quella è la differenza con Bitcoin, Bitcoin non è emesso da una entità centrale che si unisce politica e denaro creando ciò che è noto come  politiche economiche.

Nel frattempo, Bitcoin cresce a un ritmo di milioni di nuovi utenti ogni mese e, come si può vedere, il rumore costante intorno a Bitcoin ed al suo aumento di utenti non ha solo un buon motivo ma molti.

Se ancora non sapete come si determina il prezzo di un Bitcoin, vi raccomandiamo di visitare il capitolo della Guida Bitcoin Bit2Me intitolato Quanto vale un Bitcoin? Come e chi stabilisce il loro prezzo?

Hai trovato utile questo articolo?
Punteggio medio:: 5
➜ Condividi la conoscenza e promuovi la rivoluzione decentrata!