I portafogli o le borse di criptovalute, sono il ponte che ci permette di gestire le nostre criptovalute. Un pezzo di software o hardware con cui eseguire operazioni di ricezione e invio sulla rete blockchain di ciascuno criptovaluta.

Cos'è un portafoglio di criptovalute

Uno degli elementi più importanti nel mondo crittografico e della tecnologia blockchain sono i wallet o portafogli. L'utilizzo di questi strumenti è essenziale nella gestione delle nostre criptovalute. Ecco perché sceglierne uno adeguato e che soddisfi le nostre esigenze è importante quanto averne uno. Per questo motivo, in questo articolo condivideremo le informazioni più importanti e fondamentali che devi sapere per capire cosa sono e come funzionano i portafogli.

Il termine wallet si riferisce a una portafoglio, portamonete o borsa virtualein cui possiamo gestire le nostre risorse crittografiche. È un software o hardware progettato esclusivamente per memorizzare e gestire chiavi pubbliche e chiavi private delle nostre criptovalute.

ACQUISTA BITCOIN SU BIT2ME

Come funzionano i portafogli o i portafogli di criptovaluta?

Come abbiamo già accennato, i portafogli o i borsellini di criptovaluta sono uno degli elementi più importanti e indispensabili quando si opera con criptomonete. Questo perché sono quelli che ci consentono di inviare o ricevere pagamenti in asset crittografici.

A differenza del sistema finanziario tradizionale, Bitcoin e altre criptovalute sono valute completamente digitali che non esistono nel mondo fisico e su cui funzionano crittografia. Pertanto, il design dei portafogli è di vitale importanza per poter operare e gestire i nostri fondi. Nonostante il termine portafoglio sembri simile a quello che usiamo per conservare i nostri soldi fisici, la verità è che nelle criptovalute, ciò che viene realmente memorizzato nei portafogli sono le chiavi pubbliche e private.

Le criptovalute in quanto tali non esistono come monete, ma servono piuttosto come documentazione di transazioni contenute all'interno di una blockchain gestita da nodi interconnessi tra loro in tutto il mondo. Quindi, le chiavi pubbliche e, soprattutto, le chiavi private all'interno di un portafoglio sono ciò che ci dà la proprietà e il diritto sulle criptovalute trasferite a un determinato indirizzo. Diamo un'occhiata a questo in modo più dettagliato:

  • La chiave pubblica è simile a un numero di conto corrente. Possiamo darlo a chiunque per inviarci denaro, senza il rischio che possa ritirare i nostri fondi. Attraverso la chiave pubblica vengono generati indirizzi per ricevere, consultare e vedere lo stato dei nostri fondi.
  • La chiava privata Funziona come una sorta di chiave, un PIN o una password che non dobbiamo rivelare a nessuno, dato che ci dà il diritto di spendere le criptovalute contenute in un indirizzo. Pertanto, il proprietario della chiave privata sarà il proprietario dei fondi e avrà il pieno controllo su di essi.
Portafoglio - Accademia Bit2Me

Come funziona la sicurezza del portafoglio

I portafogli o i wallet utilizzano tecniche avanzate di crittografia blockchain per offrire e garantire la totale sicurezza agli utenti. In questo modo, il portafoglio può salvare, inviare e ricevere criptovalute senza maggiori rischi.

Quando si imposta un portafoglio, la prima cosa è creare una chiave privata utilizzando un algoritmo sicuro . Ad esempio, tramite l'algoritmo ECDSA utilizzando la curva ellittica secpXNUMXkXNUMX . Oppure puoi anche usare l'algoritmo EdDSA . In entrambi i casi, l'obiettivo è fornire un elevato livello di sicurezza. Ciò è dovuto al fatto che entrambi i metodi consentono la creazione di combinazioni pressoché infinite e con un alto grado di difficoltà. Questo li rende praticamente impossibili da indovinare o da accedere con la forza.

Dopo la generazione della chiave privata, viene creata la chiave pubblica, che è matematicamente correlata alla prima . A partire dalla chiave pubblica si generano gli indirizzi su cui possiamo ricevere criptovaluta. Tuttavia, è importante notare che sebbene la chiave pubblica sia generata e correlata alla chiave privata, non è possibile eseguire il processo inverso. Cioè, non possiamo dedurre la chiave privata a partire dalla chiave pubblica, poiché l'algoritmo utilizzato per la creazione è unidirezionale.

Al tempo stesso, ci sono portafogli deterministici (portafogli HD) che quando vengono configurati per la prima volta, generano un seed.. Da cui vengono generate tutte le chiavi e gli indirizzi. Successivamente ci aiuterà a ripristinare e recuperare il portafoglio e i nostri fondi in caso di danni o smarrimento dell'attrezzatura. Questi semi sono una sorta di codice rappresentato da parole mnemoniche generalmente in inglese. Al fine di fornire una maggiore facilità durante l'esecuzione di backup.

Come fatto curioso, è importante segnalare che le chiavi pubbliche e private generate in un portafogli non sono legate al protocollo di criptovaluta. In caso contrario, proteggiti all'interno dell'hardware che li gestisce e non lasciare mai il dispositivo. Tuttavia, il livello di sicurezza fornito da un portafoglio dipenderà dal tipo che viene utilizzato, sia esso un hardware wallet, paper wallet, portafoglio leggero (light wallets), software per desktop, tablet o smartphone, o online.

Portafoglio - Accademia Bit2Me

A cosa servono i portafogli di criptovaluta?

Como Bitcoin e altri sistemi di criptovaluta sono completamente decentralizzati, non esiste alcuna entità o organismo che li controlli. È per questo i portafogli svolgono un ruolo molto importante in questo ecosistema. Sono una parte dell'infrastruttura di base che ci consente di scambiare criptovalute. In essi possiamo vedere e consultare i nostri saldi, oltre alle operazioni effettuate e ricevute. Ci consentono inoltre di gestire i nostri fondi con il controllo assoluto su di essi. Non abbiamo bisogno dell'autorizzazione o dell'autorizzazione di terze parti per eseguire una transazione.

Oltre a fornirci sicurezza e fiducia per svolgere le nostre operazioni, i portafogli ci consentono anche di firmare transazioni senza che sia necessario l'abbandono delle chiavi private dal dispositivo. Quando effettuiamo una spedizione a una persona, stiamo trasmettendo un valore sotto forma di transazione. Pertanto, stiamo trasferendo la proprietà di una certa somma di denaro a quella persona. Affinché la rete confermi il trasferimento e il destinatario possa utilizzare i fondi, è necessaria una firma digitale. Attraverso l'utilizzo di quest'ultima sarà accertato che chi esegue l'operazione sia il titolare dei fondi e non un terzo.

Quanto sai, Cryptonuta?

I portafogli di criptovaluta sono il modo più semplice e sicuro per utilizzare le nostre criptovalute?

Certo!

I borsellini o portafogli di criptovaluta sono stati creati per facilitare i processi d'utilizzo e di gestione delle nostre monete, in ogni momento.

Come scegliere un portafoglio o un wallet?

Prima di operare con un wallet per le nostre criptovalute, è necessario conoscere le tipologie che sono disponibili nel mercado. Studiare i vantaggi e gli svantaggi offerti da ciascuno di essi, per determinare quale si adatta meglio alle nostre esigenze.

Con la creazione di Bitcoin e successivamente lo sviluppo di molte altre criptovalute, è nata la necessità di avere un portafoglio che ci permettesse di operare con denaro digitale. E per scegliere quello più adatto a noi, è necessario studiare i progetti disponibili. Il primo di questi sviluppi ha portato alla creazione del portafogli completi o full client. Questi sono i portafogli più complessi e anche fra i più sicuri del mondo delle criptovalute.

Le portafogli "freddi" (cold wallet), tipo hardware o di carta Sono senza dubbio quelli che forniscono un livello di sicurezza più elevato quando si tratta di salvaguardare i nostri fondi. Dal momento che funzionano offline e quindi non c'è rischio che vengano violati o hackerati. Diventando ideale e preferito da molti per depositare grosse somme di denaro. I portafogli hardware più conosciuti sono Trezor. e Ledger, scegli quello più adatto alle tue esigenze di sicurezza e prezzo. Da parte loro, portafogli "caldi" (hot wallet), come il desktop, tablet o smartphone sono migliori per le operazioni quotidiane. A causa della loro condizione di essere sempre connessi alla blockchain, e quindi a Internet, sono più suscettibili agli attacchi informatici.

Quali portafogli è meglio evitare

Infine, i meno consigliati per i livelli di sicurezza che offrono sono i portafogli online o portafogli caldi. Sono piattaforme che operano direttamente da un sito web e nella maggior parte dei casi la custodia delle chiavi private è in mano a terzi. Tuttavia, molti ti consentono di configurare livelli di sicurezza aggiuntivi per fornire maggiore fiducia ai tuoi utenti.

Esistono anche portafogli più semplici come Portafogli SPV o portafoglio leggero (light wallets). La loro missione principale è rendere più semplice la gestione dei portafogli e richiedere meno risorse nella loro esecuzione e nel loro lavoro.

Portafoglio Bit2Me, un portafoglio multivaluta facile e semplice da usare

Da Bit2Me ci sforziamo di fornire a tutti i nostri utenti gli strumenti di cui hanno bisogno per gestire le loro criptovalute in totale libertà. Ecco perché abbiamo progettato Bit2Me Wallet, un potente portafoglio web che puoi utilizzare da qualsiasi parte del mondo. Con supporto per Bitcoin, Bitcoin Cash, Ethereum, Dash y Litecoin, il Portafoglio Bit2Me ti consente di gestire il tuo portafoglio di criptovalute senza alcun problema. Soprattutto, il Portafoglio Bit2Me si integra perfettamente con altri servizi che forniamo come DEX e la nostra soluzione d'acquisto e vendita.

Portafoglio - Accademia Bit2Me